Benvenuti a tutti, amanti di 205 Live. Per la puntata tenutasi a Londra, c’è sempre The Notorious qui pronto a riportare ed analizzare tutto ciò che è accaduto. Senza indugiare oltre, possiamo incominciare.

Pubblicità

Prima di dare il via all’episodio, Drake Maverick annuncia due match per la serata, che vedranno coinvolti molti wrestler del Regno Unito: TJP vs Kalisto vs Kenny Williams vs Tyler Bate; Cedric Alexander, Mustafa Ali & Flash Morgan Webster vs James Drake, Joseph Conners & Drew Gulak.

Con l’inizio dello show, ci vengono presentati tutti i lottatori della UK Division che prenderanno parte allo spettacolo.

Tyler Bate vs TJP vs Kenny Williams vs Kalisto

(4 / 5)

Un match molto interessante, non premiato da un pubblico troppo poco attivo. L’incontro inizia con una coalizione inglese ai danni di Kalisto, interrotta poi da TJP, che, inizialmente, era uscito dal ring, e che rientra proprio per mettere i bastoni tra le ruote ai britannici. Con i due ex campioni cruiserweight sul ring, viviamo quella che è uno delle sequenze più lente di un incontro velocissimo, conclusa da un Dive del messicano verso Williams. Successivamente, Tyler Bate avvia uno scontro molto duro e intenso col primo campione cruiserweight, innervosito da una provocazione fatta da quest’ultimo prima di iniziare il match. Bate, dopo aver compiuto un Airplane Spin sul rivale, usa il filippino, stordito sulle sue spalle, come arma contro i restanti lottatori. Da questo momento in poi, tutti e quattro gli atleti si renderanno protagonisti al centro del ring, con molti spot spettacolari, tra i quali una Tower Of Doom e diversi Suicide Dive, che ci conducono fino al finale, dove il primo campione UK schiena Perkins a seguito della sua Tyler Driver.

Winner: Tyler Bate

In seguito, ci viene mostrato un video di riepilogo sulla questione che coinvolge Buddy Murphy e l’attuale campione dei pesi leggeri. Durante il corso di questo video, l’ex campione di coppia NXT, intervistato, si dimostra molto positivo per quanto riguarda il suo futuro, facendo presente che nessuno sia al suo livello, e che presto vincerà la cintura.

Infine, ci viene ricordato che tra due settimane sarà messa in palio il titolo dei pesi leggeri.

Dopo la pausa pubblicitaria, ci viene annunciato che Hideo Itami avrà la sua resa dei conti con Akira Tozawa settimana prossima.

Successivamente, Cedric Alexander e Mustafa Ali vengono ripresi nel backstage, dove danno il loro benvenuto a 205 Live a Flash Morgan Webster.

Dopo questo segmento, il GM dello show si accomoda al tavolo dei commentatori, pronto ad assistere al Main Event della serata.

Cedric Alexander, Mustafa Ali & Flash Morgan Webster vs Drew Gulak, Joseph Conners & James Drake

(1,5 / 5)

Prima del match, il secondo team fa delle dichiarazioni di rito, dove i wrestler si dimostrano pronti e determinati per portare a casa la vittoria.

Ad incominciare l’incontro sono Cedric Alexander e Joseph Conners, i quali impongono subito un ritmo non troppo veloce. Il primo cambio se lo prende Flash Morgan Webster, e, da questo momento in poi, lo scontro si organizzerà sempre nello stesso modo: entra un membro del team dei face, l’heel di turno non gli concede di dare il cambio fino all’hot tag. Infatti, ciò accade prima con Ali, poi con Webster, che nel frattempo si procura una vistosa ferita alla bocca, e nuovamente con Mustafa. Tutto ciò fino al cambio dato ad Alexander, che viene aiutato dai suoi compagni a respingere l’intervento irregolare di tutto il secondo team, e queste circostanze aprono la strada a Flash Morgan per eseguire un Suicide Dive. Nel finale, però, sembra che Drew Gulak possa prevalere con una Ankle Lock sul campione, che riesce a sfuggire, dà il cambio al suo avversario di Wrestlemania 34, il quale chiude il match con la sua finisher.

Winner: Cedric Alexander, Mustafa Ali & Flash Morgan Webster

I tre pongono fine alla puntata celebrando la vittoria, con Drake Maverick che applaude a bordo ring.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6.25
Qualità dei promo
6.25
The Notorious
Ho 18 anni. Seguo il wrestling da quando sono bambino, ed è tutt'ora la mia passione. Mi autodefinisco un WWE guy, perchè mi interessa soprattutto la federazione di Stamford, ma allo stesso tempo, quando ne ho modo seguo anche le indipendenti. F**k The Mayweathers.