Benvenuti a tutti, amanti di 205 Live. Oggi c’è di nuovo The Notorious alla tastiera, con un giorno di ritardo rispetto al solito, causa ultima interrogazione prima della maturità. Senza indugiare oltre, possiamo iniziare.

Pubblicità

Ovviamente, la puntata comincia con un video che ci ricorda tutto ciò che ci ha portati al match titolato di stasera.

Con l’inizio della puntata, i due protagonisti del Main Event vengono ripresi mentre si preparano al duro scontro.

The Brian Kendrick & “Gentleman” Jack Gallagher vs Lucha House Party (Kalisto & Lince Dorado)

(1,5 / 5)

Nuovamente, Drew Gulak si accomoda al tavolo di commento. Inoltre, i membri del Lucha House Party lanciano parole di sfida agli avversari tramite un video pre-registrato.

Le primissime fasi dell’incontro vedono il duo messicano prevalere. Però, poi, Gallagher e Kendrick riescono a riequilibrare la situazione, con i due che, per larga parte della contesa, immobilizzano l’incontro con prese statiche. Nonostante il team messicano provi più volte a risolvere la situazione, solo negli ultimi istanti del match arriva l’Hot Tag dato da Kalisto. Dorado esegue diverse mosse spettacolari, tra le quali una Crossbody, una Stunner con l’ausilio delle corde e un Suicide Dive, ma tutto ciò non serve: infatti, Gulak disturba il lottatore mascherato all’angolo, offrendo l’assist decisivo allo statunitense, il quale chiude il suo avversario nella Capitan’s Hook.

Winner: The Brian Kendrick & “Gentleman” Jack Gallagher

A fine incontro, Drew Gulak stringe la mano ai vincitori, mentre Gran Metalik si lamenta.

Con una clip, ci vengono mostrate le fasi salienti del Main Event di settimana scorsa, ed un tweet di Itami, il quale proclama “merito rispetto”.

Vengono ripresi nuovamente i contendenti del match conclusivo della serata, mentre svolgono esercizi di riscaldamento.

Poco più tardi, viene riprodotta una serie di promo sul titantron: Mustafa Ali dichiara che Murphy sia veramente forte, ma pensa ancora che lui sia destinato a diventare il prossimo campione; Tony Nese afferma che The Age Of Alexander si concluderà col Main Event; Drake Maverick, intervistato nel backstage, si dice eccitato per il match conclusivo della serata, e consiglia a TJP di provare le sue qualità sul ring e non sui social media.

Finalmente, è arrivato il momento tanto atteso.

Cedric Alexander vs Buddy Murphy per il WWE Cruiserweight Championship

(5 / 5)

Un match che inizia con una serie di provocazioni, con il campione che prima inganna Buddy Murphy, facendogli credere che voglia colpirlo con un Suicide Dive, e poi, con l’avversario deconcentrato, Alexander infierisce con la manovra citata, facendo rimbalzare Murphy sul tavolo di commento. Mentre si trova in piedi su questo piano, però, Cedric abbassa la guardia, e permette allo sfidante di poterlo attaccare fuori dal ring. Buddy riporta Alexander sul quadrato, e lo colpisce ripetute volte alla schiena, fino ad un Superkick del campione, che ribalta la situazione. A questo punto, i due iniziano a colpirsi con scambi molto duri; il campione esegue prima la sua Summersault Swanton con l’avversario fuori dal ring ed una Springboard Clothesline, alle quali Murphy risponde con un Suicide Dive tutto suo. Successivamente ad alcuni kick out, Cedric applica una manovra sull’apron all’avversario, che sembra portare ad un doppio count out, ma i wrestler rientrano sul quadrato per il rotto della cuffia. Di seguito, Buddy Murphy cerca di chiudere il match più e più volte, sprecando ogni singola occasione, dato che il campione riesce ad uscire dal pin sempre al conto di due. Invece, Cedric Alexander si dimostra molto più cinico, chiudendo l’epico scontro con la sua Lumbar Check.

Winner and still the WWE Cruiserweight Champion: Cedric Alexander

L’episodio si conclude con il vincitore della contesa che festeggia con i suoi famigliari, presenti tra le prime file.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
8
Qualità dei promo
7
Evoluzione delle storyline
7.5
The Notorious
Ho 19 anni. Seguo il wrestling da quando sono bambino, ed è tutt'ora la mia passione. Mi autodefinisco un WWE guy, perchè mi interessa soprattutto la federazione di Stamford, ma allo stesso tempo, quando ne ho modo seguo anche le indipendenti. F**k The Mayweathers.