Nonostante tutto, questa edizione di Hell in Cell l’ho trovata particolarmente utile. Utile perché ha chiuso molti capitoli aperti di questo 2016, sancendo il successo di Charlotte e di conseguenza di tutta la categoria femminile. Ora, la scelta di caratterizzare gli special event per stipulazione l’ho sempre trovata poco lungimirante, se non fosse per il fatto che così si rinuncia, teoricamente, a poter vedere conclusa una faida di Smackdown in un match Hell in Cell, in aggiunta a ciò si respira sempre un senso di oppressione e di obbligatorietà nel dover passare dalla stipulazione che da cui prende il nome l’evento. E se per la Royal Rumble o Money in the Bank, è esattamente l’opposto, per Hell in a Cell è esattamente così, invece.  Quest’anno, in fase di presentazione, si è fatto riferimento ad un main event triplo, il che da un punto di vista di marketing non è malvagio. In fin dei conti come lo scorso No Mercy ci ha ricordato che la disposizione di una card scellerata può rovinare tutto, l’edizione di quest’anno di Hell in Cell ci ha dimostrato che la disposizione di una card ben ragionata può salvare l’evento.

Pubblicità

Non parlo della qualità degli incontri con stipulazione HIAC, ma della pura e semplice disposizione degli stessi; se Charlotte vs Sasha fosse stato inglobato all’interno della card, come forse avremmo potuto vedere in altri tempi, la valutazione dello show ne avrebbe risentito. La qualità degli incontri, invece, ha centrato perfettamente il pubblico a cui la WWE si rivolge, in maniera eterogenea, senza lasciare nulla al caso. E in questo devo fare un sincero plauso, non era scontato, soprattutto con la limitazione di un solo roster e talenti, diciamolo, non certo di chissà quale livello nel match di apertura. Rusev vs Reigns, per non usare definizioni troppo forti e invece cercare di infiocchettarlo con qualche parola gentile, è stato lottato ad un ritmo fin troppo lento e compassato. Personalmente l’ho trovato noioso e ridicolo nel momento in cui Rusev non sapeva se mordere la catena o usarla per fare pratica prima di baciare la moglie. Ma c’è a chi piace vedere due “omoni” darsele di santa ragione, lentamente per oltre venti minuti. Oh, magari i sessantenni fan del wrestling old school all’ascolto si saranno emozionati. A parte le battute, buono come opener, è servito a dare il mood alla serata e soprattutto senza alcuna pressione per questi due, in particolare Roman, che trovo sempre più spaesato.

Ho gradito molto la prestazione di Owens e Rollins, anche se di per sé, per come è andata si è tolto il pathos e il classico ultimo capitolo della faida all’Hell in Cell. Quel discorso accennato poco fa e nei nostri podcast, alla faida non serviva questa stipulazione ed è stata gestita come fosse una stipulazione qualsiasi. Peccato. Peccato anche perché, nonostante capisca la eccezionalità della situazione, quando vedo il titolo mondiale non difeso nel main event non mi piace molto.  L’eccezionalità della situazione, che aldilà del primo HIAC femminile della storia, aldilà del primo main event femminile di un ppv, per quanto mi riguarda a incoronato la migliore wrestler della storia e, parere personale, migliore wrestler in assoluto del 2016 in WWE. Direi che per quanto mi riguarda, posso ritenermi felice e far finta di niente per qualcosa andato storto.

Luca Grandi
In allenamento per diventare un cattivo dei Cavalieri dello Zodiaco. Cerco di non perdere la salute tifando Arsenal. Tengo un occhio aperto sui fumetti e le serie tv come Tetsuya Naito.
  • _Romanov_

    Che bello vedere gente che inventa critiche a Reigns , così tanto per divertimento. Che grande articolo di spessore! Complimentoni. Sti discorsi non potete farli al bar? O chi è autorizzato può pubblicare tutto ciò che vuole senza un minimo di controllo? Assurdo per un sito del genere.

    • King Cuzzy

      Se il match non gli è piaciuto deve farselo piacere a forza? Mica siamo robot, non gli è piaciuto, pazienza.

      • _Romanov_

        Il fatto è che nell’articolo non ha detto nulla, assolutamente nulla. Sorvolo sugli errori ortografici(anche se…). Vuoi criticare un match, oggettivamente poco criticabile? Fallo al bar. Qui il match è stato demonizzato, additato come scandaloso, inoltre il titolo è messo a casaccio. ” Reigns sempre più spaesato” dai davvero? Scrive tanto per? Mancava solo un “Reigns raccomandatoooohhhhh11!!!!! ” .

        • King Cuzzy

          Oggettivamente poco criticabile? Nel wrestling non esiste oggettivamente. Se il match non piace è finita qui. Non gli è piaciuto Reigns vs Rusev, problemi? Reigns gli è apparso spaesato, problemi? Scrivi un editoriale e dicci te cosa è figo e cosa no allora, sto aspettando.

          • _Romanov_

            Problemi? Si hai voglia. Parecchi pure. Elencati nel commento sopra, leggi meglio. Se scrivi su un sito di una certa importanza, non puoi scrivere cag*te inventate solo perchè ti gira così, o almeno non dovrebbe essere così. Il contenuto dell’articolo è nullo e fuori luogo. Si chiama critica, la conosci la parola , ragazzina? Hai il ciclo piccina?

          • Jack_95

            Critica*

            Buahahahahahahahahahahahahahahahaha.

          • _Romanov_

            Dai se ti sforzi ancora un po’, credo che il tuo cervello riesca ad elaborare una bella frase. –

          • Jack_95

            Dai che forse se ti sforzi sotto casa lo trovi un cervello in sconto.

          • King Cuzzy
    • Jack_95

      3 righe su un articolo intero, va bene essere fastidioso ma così è assurdo.

      Assurdo per un sito del genere.

      • _Romanov_

        Veramente è un terzo di articolo. Quasi un paragrafo , problemi coi conti?

        • Jack_95

          22 righe su più di 80, di cui solo 6 riguardo Reigns. Problemi in generale?

          Che poi quelle 22 righe sono appunto un parere personalissimo che io non condivido affatto, a me non è dispiaciuto il match e non perché c’erano 2 omoni.
          Non t’è piaciuto l’articolo? Esplicane il perché, magari senza l’atteggiamento da bar che tanto condanni.
          Però la volontà di sminuire il lavoro di una persona che non lo fa ne per lavoro e ne a pagamento, sulla base di 6 righe in oltre 80 lo trovo davvero ridicolo.

          Ripeto, divertiti pure a dar fastidio come spesso fai nei tuoi commenti, ma risulti solo quello, fastidioso appunto.

          • _Romanov_

            Sminuire il lavoro altrui? Se sei abituato a dire si come belle pecorelle ad ogni editoriale o analisi, buon per te. Io sono abituato diversamente e siccome qui dentro nessuno ha la verità in tasca, mi prendo il diritto di criticare chi voglio , d’altronde ti svelo un segreto, i forum sono nati apposta. Specialmente quando qualcuno scrive cose fuori luogo. Ora puoi tornare ad annuire a qualsiasi cosa ti viene detta, con le tue amichette.

          • Jack_95

            Che sfigato ahahah pure le battutine su sesso. Analfabeta funzionale inoltre. Dato che pure a me non è piaciuto un pezzo di sto editoriale. La verità è che sei uno sfigato e ti diverti a dar fastidio nell’anonimato dell’internet, che pena. Sfigato mestruato, altro che amichette.

          • _Romanov_

            No dai.

          • Mich Catinari

            Non è insultando e minacciando di bloccare l’utente che ti riveli essere una persona migliore eh…

          • Jack_95

            Mica è una minaccia, se uno scrive cacate e lo fa solo per far fastidio lo blocco per evitare di leggere le suddette cacata.

          • Mich Catinari

            Guarda che il nocciolo del suo discorso è sensato, il problema è che dopo ha riempito il tutto di cose futili.
            È semplicemente stupido dire che ora Reigns è “spaesato”. D’altro canto ci stiamo focalizzando su due righe all’interno di un articolo alla fine carino.
            Io personalmente non ho notato questa voglia di dare fastidio

    • AJ Ferr

      Certo hai ragione, se qualcuno non la pensa come te deve essere considerato hater.
      Assurdo per un sito del genere? Vedi di non dire baggianate

      • _Romanov_

        Hai un livello di comprensione testuale decisamente basso.

  • King Cuzzy

    Sono più o meno d’accordo, considererei però anche il titolo femminile come mondiale e degno di chiudere il PPV anche in futuro se il match e il feud è il migliore.

    • BelieveInTheShield

      Giusto, giustissimo.
      Non capisco le ragioni di chi sostiene il contrario.

  • BelieveInTheShield

    Non è certo la collocazione nella card ad incidere sulla valutazione complessiva di una faida, ne tantomeno sul prestigio del neo titolo massimo di Raw, titolo che in ogni caso non ha diritto al Main Event a prescindere.
    Le cinture sono proprio questo: cinture. A mio avviso il valore delle suddette varia a seconda di chi le porta alla vita o sulla spalla.
    Sasha vs Charlotte è stato l’unico e vero Main Event della serata, l’unico match dallo split dei Brand che personalmente ho voglia di rivedere con piacere più di una volta, non a caso di questi tempi i match delle ragazze sono gli unici che ci danno qualcosa di piacevole da ricordare.
    La faida ”principale” è stata gestita con i piedi e di fatto l’hype generale era molto basso alla vigilia.
    La vittoria di Charlotte è sacrosanta, poichè Sasha è più giovane e avrà ancora tante ma tante di quelle soddisfazioni che forse nemmeno lei immagina.
    Sicuramente sono al settimo cielo entrambe, così come lo è la maggior parte del WWE Universe per averle viste e tifate nel Main Event.
    Tutto giusto non c’è proprio nulla da criticare. Non questa volta, almeno.

    • Mich Catinari

      E per quale motivo il titolo universale non ha diritto al Main event a prescindere?

      • BelieveInTheShield

        ”La faida ”principale è stata gestita con i piedi e di fatto l’hype generale era molto basso alla vigilia.”

        In casi come questo il titolo universale non ha diritto al Main Event solo perchè in teoria è il titolo di punta.
        Le ragazze hanno messo su una storia molto buona e hanno meritato di chiudere la serata.
        Se il trend continua di questo passo, chissà che non chiudano anche il prossimo ppv monobrand.

        • Mich Catinari

          Questa storia del fatto che la faida per il titolo universale è gestita con i piedi me la dovete spiegare….
          Ok che ai fan smart piace eiaculare a ogni respiro (neanche parola) di Chris Jericho, ma ora si esagera

          • BelieveInTheShield

            Non è questione di Jericho, ne di mark, smart, smark e quant’altro.
            Qua la questione è che ci danno uno straccio di show scritto da 4 mentecatti al bagno.

            Mi è capitato di leggere brevemente qualche tuo commento.
            Mi sembri una persona dotata di buonsenso.

            La faida per il titolo universale è qualcosa di ridicolo, anche per il target a cui si rivolge la WWE di oggi, ovvero i bambini, almeno per ora.
            Kevin Owens non può e non deve essere il nuovo Rollins, il problema è che proprio non sanno come costruire un campione in un altro modo.
            Owens potrà essere un Dio del Wrestling, ma non ha alcuna credibilità.
            La cintura l’ha avuta in regalo, l’ha sfoggiata come un pesce fuor d’acqua fino a 1/2 settimane fa, ma soprattutto se non fosse per Jericho questa faida non avrebbe motivo di esistere, perchè il campione sarebbe nullo e con esso pure il titolo.
            Tutta la costruzione della ”faida” si basa su una lista (e sono sicuro come la morte che è tutta farina nel sacco di Jericho), un foglio dove lui segna i nomi di chi gli sta sugli zebedei e Kevin si spertica in complimenti del tipo ”bravo”, ”ben fatto.”
            Cioè sul serio???
            Non c’è l’ho con il singolo performer, ma con il booking team, che a mio avviso è più scandaloso di Eva Marie sul ring.
            Sul serio basterebbe poco e la gente eiaculerebbe a volontà su tutti, non solo sulle gag di Jericho.
            Le ragazze ad oggi funzionano meglio, tutto qui.
            Non bene, meglio.

          • Mich Catinari

            Ti avevo scritto una risposta per punti che ancora deve essere moderata. In ogni caso ti ringrazio per il complimento a inizio commento. L’ultima volta che uno ha esordito verso di me dicendo “ho letto i tuoi commenti” mi aveva insultato

          • BelieveInTheShield

            Non sono proprio quel tipo di persona, anzi giacchè ci siamo ti dirò di più.
            Ti ho risposto proprio perchè ho letto qualcosina di te e ho visto che hai la testa sulle spalle e la fai funzionare bene.
            Molti utenti che bazzicano qui sopra sono dei frustrati repressi che non sanno come sfogarsi dei propri fallimenti nella vita di tutti i giorni.

          • Mich Catinari

            Ti dirò di più. L’utente che mi aveva insultato paragonava (a suon di Caps Lock e serie di punti esclamativi e interrogativi, quindi in pieno “stile internettiano”) il push dato a Sasha Banks e Charlotte ad Hell in a Cell a quello dato a Titus O’Neal nel Black Month definendo entrambi quali “un contentino” dato ai fan.
            Avevo provato a fargli capire che il paragone non stava minimamente in piedi, ma non ha funzionato.

            Io commento qui su ZW da un mese, più o meno, ma seguo questo sito da fine 2012.
            Devo dire che con il tempo è migliorato dal punto di vista editoriale. Tre anni fa c’erano certi editorialisti da far cascare i testicoli (uno su tutti KingHunter7, mi sembra si scrivi così). Ce ne stanno ancora di persone così sia chiaro, ma in quantità minore per fortuna.
            Sul forum invece non so cosa dire. Non credo che sia un insieme di persone frustrate e fallite (non le conosco, non posso giudicarle su quell’aspetto). Credo invece che il problema generale è quello di elevare i propri pareri soggettivi, i propri sentimenti, a verità assolute, non tenendo conto di molti fattori.

  • BelieveInTheShield

    Perdonami se ti rispondo solo adesso, ma ho sempre i minuti contati.
    Pensa che lo faccio mentre sto pranzando, ho detto tutto.
    Lo show è scritto da 4 mentecatti al bagno mi riferisco sia a Raw che a Smackdown Live, senza alcuna distinzione di sorta.
    Personalmente continuo a seguire la WWE nella speranza che qualcosa possa cambiare, ma ahimè nel breve termine credo proprio non si muoverà nulla.
    Se pensi alle storyline e ai personaggi che abbiamo avuto in passato, NON PUOI essere soddisfatto da ste robe, sul serio.

    L’unica parziale giustificazione che mi sento di dare alla faida Rollins/K.O. (che devo dire comincia a carburare, seppur a rilento) è che è stata messa in piedi come rimpiazzo del piano originale che vedeva Balor nel Main Event per i prossimi mesi fino a Wrestelmania.
    Ma diamine la miglior federazione del mondo può e deve fare assolutamente di meglio.

    Mich io mi ricordo tutto di Rollins, il punto è che l’ex Black ha avuto la miglior costruzione degli ultimi anni con lo Shield e il successivo Split, ergo lui è arrivato a quel punto, il punto dove avrebbe fatto il fantoccio, da personaggio forte.
    Lui era un personaggio definito, un caracter che aveva qualcosa da raccontare, che difatti da li a poco avrebbe conquistato lo show, aprendo, chiudendo e dominando gli intrallazzi.
    kevin Owens era il nulla prima del ”fattaccio” in termini di caracter, se escludiamo i siparietti sul ring con Zayn.
    Se a questo aggiungi che li fai scornare e nessuno dei 2 usa più del 30% del proprio moveset, chi per un motivo, chi per un altro, che riscontro speri di ottenere? Ovvio che le ragazze funzionino meglio.

    Sul piano dell’intrattenimento Kevin Owens non ha ancora (a parer mio) l’esperienza giusta per stare al vertice in questa compagnia, ed è per questo che fa faida tra i 2 ha visto Jericho al centro, ma questo è un mio personalissimo punto di vista.
    Detesto ripetermi, ma Steen potrà anche essere un Dio del Wrestling, non significa che sia pronto per il ruolo che gli hanno dato in 4 e quattr’otto.
    E lo riconosci tu stesso quando dici che ha bisogno di tempo per maturare, può e sarà senz’altro un grande Main Eventer, ma al fino a pochi giorni fà giudicavo insufficiente la sua performance.

    Ora mi pare che nelle ultime 2 settimane abbia acquisito maggior dimistichezza e penso debba ringraziare il suo patner, oro colato per una WWE povera di idee e uomini giusti per quel che vuole proporre.

    P.S. Non eiaculo per Jericho ne per nessuno.
    Lo facevo per Taker, qualcosa come 13 anni fa all’incirca.

    • Mich Catinari

      C’è da dire però che esclamare che “tutti gli show sono scritti da quattro mentecatti in bagno” è molto riduttivo, troppo riduttivo.
      Nessuna annata è perfetta, tutte hanno avuto i loro pregi e i loro difetti, come anche ora Raw e Smackdown Live.
      Io personalmente continuo ancora a dire che ci troviamo di fronte a una delle migliori annate della storia. Azzardo, la migliore.

      Io faide e puntate del “passato” le ho riviste e fidati che non è che siano proprio tutto questo. Il passato purtroppo verrà sempre visto come migliore perché tutti noi, o almeno la stragrande maggioranza, abbiamo iniziato a seguire la WWE quando eravamo abbastanza piccoli. Io ad esempio ho iniziato a seguirla per bene solo nell’estate 2005.
      Con il tempo però lo spettatore bambino cresce, diventa ragazzo, poi adulto e, mentre continua a seguirla, inizia a conoscere per bene i meccanismi e il modus operandi dietro ogni cosa, inizia a conoscere la mentalità di McMahon. Perciò si stufa e va a rifugiarsi in mondi quali ROH e NJPW e afferma che là è tutto perfetto. Ma lo dice non perché effettivamente lo è, ma solo perché per lui è una cosa nuova, proprio come la WWE che aveva appena iniziato a seguire da piccolo.

      Aggiungo un’altra considerazione: dire che Kevin Owens prima della vittoria era “il nulla” è ugualmente molto riduttivo. Ha debuttato nel main roster sconfiggendo pulito John Cena (chi altri vanta questo traguardo?) e buona parte delle faide le ha vinte.
      Si vedeva fin dall’inizio che i cosiddetti “piani alti” puntavano su di lui, quindi perché lamentarsi?

      • BelieveInTheShield

        Se hai cominciato a seguire bene nel 2005 ti sei perso il meglio della storia WWE XD.
        Ti faccio un esempio di quell’anno, un esempio perfetto per queste ore: Survivor Series 2005 vs Survivor Series 2016.

        La differenza è a parer mio abissale sia nella scrittura che nella struttura dello show, ecco compara la costruzione di allora con quella di adesso e capirai cosa intendo quando dico che oggi è tutto scritto da 4 mentecatti al bagno (è una provocazione ovviamente non sono mentecatti, tutt’altro) soprattutto capirai che non bisogna sempre accontentarsi di quello che passa il convento, poichè la miglior federazione al mondo, quale la WWE si vanta di essere, PUO e DEVE fare di più e meglio.

        Io non vivo nel passato, anzi, sono entusiasta di ciò che POTREBBE essere il prodotto attuale.
        Oggi la WWE può fregiarsi del miglior roster di tutti i tempi e di tutte la federazioni, ragion per cui lo show va scritto bene e con dovizia di particolari, con maggior cura del dettaglio, cosa che oggi non esiste proprio in Casa Stamford.
        Io vedo script fatti sul momento, senza un minimo di costruzione a medio termine, si punta sulla memoria corta del fan medio e si tira a campare.
        Se vogliono proporre uno spettacolo adatto a tutte le età, se vogliono farlo davvero, il booking team deve iniziare a lavorare per mettere su puntate settimanali e ppv migliori, ma sopratutto per costruire personaggi di spessore, basta affidarsi a pensionati rottamati.

        Altrimenti sono solo chiacchiere prive di fondamento.

        Certo che è l’annata migliore questa, a mani basse.
        Ma per loro, non per noi.
        Il fatturato aumenta di mese in mese, ma io per quanto detesti ripetermi, piango pensando a quello che potrebbe essere lo show e che invece non è.
        Ma finchè puntano sui bambini e sulla semplicità e tirano dentro sponsor e soldoni, hanno ragione loro c’è poco da fare, questa è la mentalità di Mcmahon.

        Piango sopratutto se penso a cosa poteva essere il Match tra Seth e Kevin e non è stato.
        Seth ha quella che a mio avviso è la migliore combo del mondo e non può usarla, gli hanno bannato/rimosso 9/10 del suo moveset per questioni che non lo riguardano direttamente, una vergogna.
        In più non mi dai una costruzione quantomeno decente, come posso appassionarmi a loro e alla storia che provano a raccontare?
        Hai due talenti immensi che possono ripercorrere le orme di gente che ha fatto grande la federazione sul piano dell’intrattenimento e che sono tra i migliori al mondo sul quadrato e che fai?

        Il compitino, Mich. Questo fanno, niente di più e niente di meno.
        Ecco perchè la maggior parte del pubblico ha preferito le ragazze in questo periodo.

        Kevin Owens io lo adoro, ma continuo a ribadire che era il nulla fino ad un mese fà.
        Lo avrei visto molto più forte e credibile con Hunter al suo fianco, ma hanno scelto Jericho, tant’è.
        I piani alti certo che puntano su di lui, forse è avvenuto tutto troppo presto a causa della dipartita di Balor, sono sicuro che avrebbero aspettato qualche altro mese prima di lanciarlo nel Main Event in pianta stabile.

        • Mich Catinari

          Sia chiaro, non è che siccome iniziai a seguire la WWE nel 2005 non ho visto nulla degli anni precedenti. Mi sono recuperato molte cose e quello che ho notato è che non è cambiato nulla. Ma c’è anche da dire che non per forza guardando ogni ppv allora uno diventa esperto direttamente.
          Il modo di lavorare della WWE è rimasto sempre lo stesso, la gestione dei wrestler è rimasta la stessa. Le cose che sono cambiate sono il contesto e, soprattutto per questo periodo, i wrestler. Se prima venivano apprezzati quelli come Hulk Hogan e Goldberg ora questi tipi di wrestler vengono immediatamente rigettati dal pubblico (smart, ovviamente).

          Quest’annata la ritengo ottima a livello qualitativo. Nonostante ciò a livello economico non è che vada benissimo, basta vedere i cali di ascolti.

          Ma sai quale è il problema? È che, visto che non siamo più bambini o ragazzini, non riusciamo più a affezionarci al prodotto in maniera genuina e spontanea come prima. Allora non diamo la colpa a noi stessi ma a chi gestisce il prodotto, ai bookers e agli imprenditori.
          Tantissime volte, quindi, ci lamentiamo di tanti elementi che poi, se andiamo a vedere, non conosciamo nemmeno.
          Ad esempio, il fatto che tutti i wrestler a livello tecnico combattono con il freno a mano tirato. La conosci la “prevenzione degli infortuni”? Siccome tutti i wrestler WWE non solo combattono nelle puntate settimanali ma anche nei live event bisogna prevedere gli infortuni. Per questo poi nelle altre federazioni fanno quello che pare a loro: perché non hanno limiti del genere a livello di calendario.
          E questa è una cosa che esiste fin dall’alba dei tempi, mica da adesso.

          In realtà poi il discorso sarebbe molto ma molto più ampio, potrei parlarne all’infinito.

          Se vuoi ti do una specie di approfondimento. Non so se conosci lo youtuber Maxisawesome92. Beh, nella sua recensione della Royal Rumble 2016 compare verso la fine un tizio chiamato Authority Guy. Quello che dice questo tizio è, in poche parole, la miglior rappresentazione dei fan di Internet di wrestling, richiamando anche alcune cose che ti ho detto in precedenza

          • BelieveInTheShield

            Già a volte tendo a ”dimenticare” il discorso prevenzione degli infortuni.

            Però se devo essere sincero mi da un bel po’ fastidio il fatto che manovre come la Muscle Buster (non so se Joe la usa ancora, è un po che non seguo NXT) e la Style’s Clash siano concesse e non la Curb Stomp.
            Posso capire che molte manovre del moveset di Rollins, tipo Vertabreaker e Package Piledriver siano da evitare, però diamine la combo Bunckle Stomp la potevano tenere.
            Ok, parlo da appassionato del buon Wrestling, però a volte, nei ppv soprattutto, qualcosina in più si può dare e poi condedere un po di riposo nei momenti giusti ai protagonisti negli show settimanali/Live Event, non dico sempre ma talvolta si potrebbe.
            Altrimenti si può costruire una storia decente, cosa che non fanno da parecchio in WWE.
            Uno deve pure avere un motivo per appassionarsi ad una faida, non basta che i tizi in questione si chiamino Rollins e Owens, non so se rendo l’idea.

            Per il resto hai assoutamente ragione, sono un po meno d’accordo sul discorso economico.
            Ergo, quelli non ci puntano più sugli ascolti, poichè sanno benissimo che ormai la maggior parte del loro pubblico segue in ”differita”, un po per comodità, un po perchè 3 ore di programmazione sono pesanti.
            Il grosso dei guadagni nasce altrove, ma senza scendere troppo nei dettagli, è dal 2015 che il fatturato è in aumento e non accenna a fermarsi.

            Ecco perchè dico che alla fine, nonostante i mugugnini dei fan, hanno ragione loro sempre e comunque.
            Perchè dati alla mano, è la realtà dei fatti.