La lotta per il potere ed il controllo della Compagnia, è stato uno dei punti focali degli ultimi mesi , in TNA, nonchè la storyline più importante. La tirannia e l 'inettitudine di Dixie Carter sono state messe a dura prova da un investitore misterioso, che si è rivelato essere MVP. Quest 'ultimo ha fatto la sua prima apparizione a gennaio, durante i tapings scozzesi, alleandosi con i Wolves e presentandosi ufficialmente con il suo ring name classico, possedendone i diritti. La scelta è stata molto coerente ed apprezzata , non solo dalla dirigenza, ma dagli stessi fan che riconoscono el abilità sul ring ed al mic, del wrestler in questione.

Pubblicità

Giacca e cravatta, da vero e proprio business man, MVP propose un 'offerta allentante, ma al tempo stesso rischiosa , al team di lacchè organizzato da Dixie : un lethal lockdown match , 5 vs 5, con il team vincente che avrebbe assunto il pieno controllo delle operazioni, in TNA. Prima del PPV, MVP ha combattuto poche volte, lasciando spazio alle sue vesti da dirigente, ma ugualmente dimsotrando di non avere alcuna ruggine sul ring. Stesso moveset adoperato in WWE ed in Giappone , stessa faccia da schiaffi e grande carisma. A Lockdown, come tutti ormai sanno, il doppiogioco di Bully Ray, assoldato da Dixie come arbitro speciale , ha permesso al team face di ottenere la vittoria e di porre fine al regno del terrore di Dixie. Il feud tra quest 'ultimo e Bully non si è però arrestato e sta continuando tutt 'ora, mentre MVP è diventato, a piene mani, il nuovo general manager della Compagnia.

Sembrava andare tutto per il verso giusto , come da copione, ma, all 'improvviso, una svolta inaspettata : nella  scorsa puntata di Impact , infatti, mentre stava per annunciare il main event di Slammiversary, MVP ha colpito a tradimento il neo campione Eric Young, autoproclamandosi number one contender. Quello che più temevo, purtroppo, si è avverato e si riallaccia perfettamente al titolo del blog odierno. Tra tutti i papabili sfidanti al titolo, perchè proprio MVP ?? Perchè ripetere la storia del boss tiranno se , fino a poco tempo fa, combattevano per ditruggere lo status quo ?? Mah. Ecco cosa ho esclamato dopo aver assitito al turn heel di MVP, avvenuto a pochi mesi dal suo debutto.

Intendiamoci eh, lui rende molto meglio da heel che da face ma il timing è stato sbagliato, troppo, troppo presto !! Doveva avvenire, come minimo, alla prossima edizione di BFG, non adesso ?? Cosa faranno per contrastarlo, quindi ? Una stable composta da lottatori che prima combattevano contro Dixie ed adesso sfideranno lui ? Il nosense classico del booking TNA ha colpito ancora ………E se gli faranno vincere anche il titolo, manderanno a monte il regno di EY che , per il momento, sia sta consolidando e sta diventando più credibile di quello del britannico Magnus. Il caos in TNA sembra essere tornato, dati anche gli ultimi rilasci dei Bad Influence, Kazarian, e di alcune lamentele da parte dello staff che non era stato pagato, come da programma. Incombe, inoltre, la paura di non rinnovare il contratto con Spike TV e di rimanere senza emittente telesiva, cui si aggiunge la scarsa affluenza ai PPV ed i ratings sempre bassi. Insomma, io cerco sempre di difenderla , in ogni modo possibile, ma dopo questo turn heel di MVP non so più cosa pensare.

Arrivati a questo punto, chi vivrò vedrà cit. E voi, invece, cari lettori di ZW, siete stati contenti di questa mossa o anche voi avete trovato incommentabile, il tradimento di MVP ? Let me know 🙂