Alberto Rodriguez, noto in WWE come Alberto Del Rio e, attualmente, come Alberto El Patron in AAA, in occasione di una lunga intervista concessa a WrestleTalk Tv, ha richiamato e commentato la decisione di CM Punk di lasciare la WWE, riscontrando diverse analogie con il proprio addio alla federazione di Stamford:

Pubblicità

 

 

"CM Punk ha iniziato la propria carriera facendo 1000 miglia alla volta per guadagnare 30 dollari, per poi riuscire ad arrivare al palcoscenico più importante. Tuttavia, a un certo punto, egli non era più felice di come gli stessero andando le cose. Nella puntata di Raw del giorno in cui se ne è andato, avrei dovuto affrontare Kofi Kingston in un match che sarebbe dovuto durare non più di otto minuti. Mike Chioda, però, mi si è avvicinato e mi ha detto: "Abbiamo bisogno di te per altri 14 minuti". Ora, CM Punk è una persona che crede realmente in quello che dice e in quello che pensa e, per questo motivo, egli avrà sempre tutto il rispetto di questo mondo da parte mia."

 

Fonte: 411Mania.com & ZonaWrestling.net

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.