Intervistata di recente, la campionessa WWE di Raw, Alexa Bliss, ha rivelato di non essere sempre stata così a suo agio con il ruolo di cattiva, che oggi sembra interpretare in modo magistrale.

Pubblicità

La prima donna a laurearsi campionessa sia di Raw che di SmackDown, ha spiegato: “Mi piace molto recitare questo ruolo, ma quando mi hanno detto che avrei dovuto diventare cattiva mi sono molto preoccupata, perchè il personaggio che interpretavo in precedenza era un po’ una principessa, qualcosa di completamente diverso. Avrei dovuto esercitarmi in questo ruolo al Performance Center e volevo mettermi a piangere. C’è un sistema apposito dove ti alleni ad essere cattiva e a farti odiare. Si tratta di un esercizio molto figo ma io ero in totale stato di ansia. Con il tempo però ci ho preso la mano ed è diventato semplicemente divertente”.

Alexa ha poi raccontato un divertente aneddoto sulla sua infanzia da appassionata di wrestling: “Quando avevamo sei anni io e mio cugino facevamo finta di essere Matt Hardy e Lita e saltavamo sulla nostra mini-piscina come se stessimo lottando. Guardavamo Raw ogni lunedì sera. Una volta però mentre mia madre faceva le pulizie mi avvicinai e le dissi che avevo due parole per lei, poi incrociai le braccia e feci il tipico gesto della DX. Da quel momento finii in punizione e non mi fu più permesso guardare l’attitude era, ma riuscivo a guardare la WWE lo stesso a casa della Nonna”.