Pubblicità

Intervistato da Ariel Helwani per il sito MMAFighting.com , dopo UFC 181, l'ex WWE CM Punk ha parlato del suo approdo in UFC, del suo debutto e molto altro. Ecco gli highlights dell'intervista:

 

-Punk ha detto che è surreale essere in UFC, aggiungendo che molti fighters sono stati molti socievoli e amichevoli nel dargli il benvenuto nella federazione.

 

-Punk ha detto che cercherà di stare lontano dalla negatività che proviene da Twitter, visto che può permettersi di farsi influenzare dai pareri della gente.

 

-Punk ha parlato del suo record di 0-0 nelle MMA, dicendo che è fortunato a poter iniziare nella UFC. Se la federazione lo avesse rifiutato, avrebbe iniziato da qualche parte. Non ha deciso di entrare nelle UFC solo fare soldi, ma anche per l'avventura che lo porterà alla prima sfida sull'ottagono,che gli permetterà di mostrare alla gente un suo nuovo lato di se.

 

Punk ha affermato che il wrestling è un business bipolare, che lo ha influenzato molto. Quando ha deciso di mollare la WWE, sapeva già di esser intenzionato ad approdare nelle MMA. Una parte di lui si pente di aver deciso di rinnovare con la federazione di Stamford, e di non aver già iniziato nel 2011 ad allenarsi nelle MMA, però è inutile guardare al passato e rimpiangere di aver fatto alcune scelte nella vita.

 

Punk ha rivelato di aver messo su del peso dopo il suo addio alla WWE ma adesso è dimagrito ma soprattutto è ritornato in forma. Ha detto di sentirsi di nuovo un 15enne, poiché il contratto con la UFC gli ha dato nuova vita. Punk ha detto di sentirsi magnificamente, decisamente meglio rispetto agli ultimi anni.

 

L'ex WWE ha poi rivelato alcuni retroscena sulle trattative con la UFC, dicendo che il suo avvocato ha cercato di proteggere molto i suoi interessi, visti i problemi burocratici scaturiti dal suo addio alla WWE. La UFC è stata sempre molto rilassata e disponibile nei suoi confronti durante la trattativa.

 

-Punk ha detto che al momento sta cercando dei vari camp per iniziare i suoi allenamenti, dicendo che vuole esser accompagnato sull'ottagono da Rener Gracie

 

-Punk ha affermato di essere CM Punk da molti anni della sua vita ed anche in UFC lo sarà ancora.

 

-Punk ha affermato che vorrebbe debuttare in UFC a Chicago. Sa quando la UFC tornerà nella “Windy City”ma tale data potrebbe esser troppo presto per il suo debutto

 

-Al momento non sa se utilizzerà Cult Of Personality come theme song prima di salire sull'ottagono.

 

-Punk ha affermato che adesso il suo obiettivo sarà allenarsi duramente per 6 mesi e poi deciderà il momento giusto per fare il suo debutto in UFC

 

-Punk ha affermato che in molti saranno e sono già critici al riguardo del suo debutto, sottolineando che è da sempre che affronta le critiche di tutto e tutti. Ora in UFC dovrà guadagnarsi il rispetto di molte persone e che il suo obiettivo sarà  dimostrare alle gente che avevano torto

 

-A Punk è poi stato chiesto di descrivere una possibile reazione della federazione al suo approdo in WWE. Punk ha affermato che non gli interessa come hanno reagito. A Stamford,sicuramente faranno di tutto per ricordarsi che la “UFC per loro non è una forma di competizione”

 

-Punk si aspetta che il suo debutto in UFC si terrà in PPV

 

-Infine Punk ha detto che in UFC si sente che farà bene. La gente comprerà sicuramente i PPV o per tifarlo o per vederlo mentre viene massacrato, sottolineando di essere molto nervoso per il suo debutto.

 

Fonte:LOP.net & Zona Wrestling. net

Mauro Chosen One
Nato in un paesino sperduto fra la nebbia della bassa Bergamasca, scrive per Zona Wrestling da 4 anni. Reporter di Impact, co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno", editorialista a tempo perso. Tifoso sfegatato della Juventus e del Liverpool. Ha visto i suoi Dallas Mavs vincere le Finals. Si ritiene un gran fan di Edge,Scott Steiner, Drew Galloway Gail Kim, Emma, Bobby Roode, AJ Styles, Eli Drake, ECIII, Revival e tanti altri wrestler che non son tifati manco dai loro genitori. Sogna di diventare il nuovo Ron Burgundy.