Pubblicità

A ruota libera, ma veramente a ruota libera, modo elegante per dire "senza un filo logico", sulla situazione del feud The Miz/Dolph Ziggler, i titoli secondari e i cambi di titolo in generale.

Alle volte basta davvero poco.

La WWE ultimamente mi aveva abituato a faide per i titoli secondari pressoché inesistenti, derivanti da una Battle royal o da un n°1 contender match di routine. La faida in genere consisteva nel decretare lo sfidante, qualche frecciata tra i due, una comparsata al tavolo di commento fino ad arrivare al match in PPV. Ovviamente ci sono state delle eccezioni, ad esempio l'ottima costruzione di Bad News Barrett come nuovo campione Intercontinentale, ma gli schemi più o meno sono sempre stati questi: si sceglie il primo sfidante, i due si affrontano in PPV, il campione mantiene, avanti il prossimo.

Vista in questo modo, una faida come quella tra The Miz e Dolph Ziggler ha offerto un intrattenimento piacevolmente inaspettato.

Basta poco a suscitare reazioni dalla folla, ad esempio basta tirar fuori un personaggio odioso, pompato al massimo, egocentrico e vanaglorioso, di modo che la gente desideri vederlo sconfitto ed umiliato. Basta far schienare suddetto campione almeno una volta, in modo che lo sfidante abbia una “legittima” pretesa alla cintura, la vittoria di Dolph Ziggler su The Miz è stata in primis un match fantastico e in secondo luogo a fatto logicamente proseguire una faida (Ziggler ultimo eliminato nella Battle royal per il titolo vacante) dando credibilità allo sfidante. Basta dare al feud una caratteristica che non sia la cintura, un volto da deturpare ad esempio. È vero, si sono un po' bruciati questa carta quando Roman Reigns ha colpito Miz, giocandosi il possibile pop che avrebbe potuto essere di Dolph Ziggler quando e se a SummerSlam fosse riuscito a colpire “the money maker”, ma nonostante tutto è stato bello vedere Dolph tentare di colpire Miz, sfruttare la sua ossessione per il suo bel faccino come un'arma a doppio taglio, vedere Mizanin scattar su dalla sedia in preda al panico quando il suo volto si trovava in pericolo; inoltre che genialata è stata da parte di Ziggler indossare la vecchia maglia di Miz? Perché questo punto non è stato sfruttato meglio? Mistero. E ci avete fatto caso che il buon Dolph ha chiuso l'ultima puntata di SmackDown? Certo il protagonista assoluto non era lui e a colpire Miz è stato Roman Reigns, ma è stato pur sempre grazie al suo contributo. Da quanto un feud per un titolo secondario, pur con uomini samoani con il sorriso carino e dei gran bei capelli annessi, ha chiuso una qualsiasi puntata di Raw o SmackDown?

Mi auguro seriamente che questa non sia solo una faida di transizione “di lusso” per The Miz e che la rivalità con Dolph Ziggler prosegua, magari lasciando anche allo Show off qualche libertà in più al microfono. Non mi dispiacerebbe neanche un cambio di titolo provvisorio, con una rivincita di Mizanin nel rematch, in modo da aumentare l'heath nei suoi confronti.

Certo qui ci scontriamo con un altro problema che ho riscontrato nella WWE, un problema per me, magari per voi va più che bene. Un feud titolato potrebbe durare mesi e mesi, ma vi sarà un solo cambio di titolo, alla fine della faida, oppure nessun cambio di titolo nel caso il feud sia vinto dal campione.

Vi ricordate il periodo, circa, dalla primavera del 2000 a quella del 2001? Quando i World Tag Team Championships sono passati di mano come trottole tra gli Hardy Boyz, i Dudley Boyz ed Edge&Christian, trovandosi nel mezzo qualche altro team qua e là (perfino The Rock&The Undertaker)? Non voglio dire che dobbiamo arrivare a questi estremi (senza nulla togliere a quei meravigliosi feud, ad avercene), ma non sarebbe stato meglio se i WWE Tag Team Titles fossero passati di mano un paio di volte tra i Wyatts e gli Usos, magari con un'interferenza qua e là dei fratelli “Dust”? Non sarebbe bello se Paige ed AJ Lee si scambiassero il Divas Championship più volte in una lotta all'ultimo pin?

Che cosa c'è di sbagliato in due avversari che arrivano a vincersi la cintura a vicenda un certo numero di volte? Cosa c'è di sbagliato nel concetto “questa volta sei stato più forte tu, la prossima potrei esserlo io”. No, la WWE deve seguire il collaudato metodo: sfidante, battuto, il prossimo, sfidante, battuto il prossimo. E dire che mi era piaciuto tanto vedere Wade Barrett perdere e riconquistare l'Intercontinental Championship ventiquattro ore dopo averlo perso a WrestleMania, almeno era stato qualcosa di diverso dal solito.

In uno schema talmente impostato, persino un obiettivo diverso come un viso antipatico da colpire risulta interessante, se non altro perché non vedi l'ora che qualcuno gli strappi quel ghigno dalla faccia e si porti via la sua preziosa cintura. Non sarà granché, non sarà innovativo, probabilmente non avremo neanche un proseguimento di questa faida tra Dolph Ziggler e The Miz, ma se non altro questi due sono stati capaci, con poco, di regalarmi un feud per un titolo secondario che mi interessa genuinamente. Se non altro a Miz va meglio del suo compare Sheamus o dei campioni heel secondari che l'hanno preceduto, che venivano battuti in lungo e in largo dal main eventer di turno ma poi tale main eventer se ne sbatteva altamente di chiedere un match per il titolo, relegando il suddetto campione a macinare jobber ed avversari di transizione uno dopo l'altro (qualcuno ha detto “Antonio” Cesaro? 2012?). Se penso che è bastato avere la pensata del “colpisci anche tu il money maker” per dare una ventata d'aria fresca mi sale la rabbia, pensa te con un minimo di sforzo in più dove potrebbero arrivare.

Che dire, continua a farti odiare Miz, continua a far desiderare al pubblico che qualcuno ti tappi la bocca, regalaci altri match a (quasi) cinque stelle contro Dolph Ziggler o chiunque altro ti manderanno, perdi la cintura e riconquistala un paio di volte, fai turnare face Bad News Barrett e date il via alla sfida su chi sia il miglior campione Intercontinentale (perché questi due, ridendo e scherzando, sono un tre e un quattro volte Intercontinental Champions).

Non mi sembra di chiedere troppo.

Voi cosa ne pensate? Le cinture alla vita dei campioni non vi sembrano un po' troppo “statiche” ultimamente? Vi sta piacendo il feud Ziggler/Miz? È effettivamente qualcosa in più rispetto alle precedenti faide per il titolo? Il personaggio di Mizanin risulta interessante per suoi meriti o vive solo della mediocrità dei character che l'hanno preceduto (non molto tempo fa come campioni abbiamo avuto Big E e Curtis Axel, non scordiamocelo). Come credete che proseguirà il suo regno da campione? C'è anche la possibilità di una futura unificazione dei titoli secondari?

Stretta è la foglia, larga è la via, dite la vostra che ho detto la mia

Ysmsc.

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname