Intervistato recentemente da Justin Barrasso di Sports Illustrated’s Extra Mustard, Big Show ha parlato della sua carriera in WWE e ha dato alcuni aggiornamenti sul suo match contro Shaquille O’Neil a WrestleMania, oltre ad aver esposto il suo parere sul match programmato per il Grandaddy of Them All fra Goldberg e Lesnar. Proprio su quest’ultimo punto il gigante ha dichiarato:

Pubblicità

“Bill Goldberg è fresco. La gente non ha ancora visto tutto, reagisce ancora alla sua presenza e Goldberg può dare ancora qualcosa. Sta per combattere contro un diavolo come Lesnar. Questo match sarà un gran bell’affare. Brock Lesnar è un tipo che non appare spesso negli show televisivi e non partecipa neanche agli house show ma ogni volta che sale sul ring da una grande prestazione. E’ questo quello che si vuole da un grande evento.”

Il Gigante ha poi continuato:

“Non è necessariamente una brutta cosa non apparire negli show in TV. Ogni tanto questo ti rende un’attrazione ancora più grande. Non è mancanza di rispetto verso chi lavora continuamente. Tutti sappiamo il valore di questi ragazzi. Fanno i live event, vanno in tour e io sono lì con loro. Da un certo punto di vista il privilegio di occupare uno spot importante in un grande show dovrebbe andare a questi ragazzi, ma è anche vero che bisogna dare ai fans il meglio che si può.”

  • Contro Nessuno

    Ora aspetto:
    -Simon Gotch: “Ecco cosa penso dei part-timers”
    -Simon Gotch: “Roman Reigns è grandioso!”

    • Mr. 619

      L’unico modo che avrebbe Gotch per non jobbare in 2 minuti e essere il primo eliminato in ogni Battle Royal

  • Broken Daniel

    Brock ogni volta che sale sul ring da una grande prestazione………ok big torna a casa….sei ubriaco.

  • AmbroseFan

    Dissento sul “bisogna dare ai fans il meglio che si può” perchè, parlando esclusivamente dell’ aspetto in-ring, si dispone nettamente di meglio. Ma si sa, se Vince sente la possibilità di fare soldi con i “big name” ,seppur a discapito della qualità, non ci pensa su due volte

  • Gilgamesh

    Sulla parte di non apparire spesso in tv io concordo, dove sta scritto che il titolo Mondiale deve essere difeso tutti i mesi? Questa mentalità è sbagliata, è come se McGregor dovesse difendere i suoi titoli ad ogni ppv della UFC, e si può applicare benissimo in WWE questo concetto.La NJPW lo fa alternandosi tra titolo Massimo e titolo intercontinentale..e la cosa funziona..si valorizzano entrambe le categorie.Io il regno di Lesnar infatti l’ho valutato positivo, era da tanto che non avevo così tanto hype ed ero in ansia quando dovevo aspettare tutto quel tempo per la difesa titolata successiva.Peró il Campione deve essere all’altezza delle aspettative, uno come Goldberg fa solo sanguinare gli occhi.L’ultima frase però è rigettabile, è vero che si cerca di dare il meglio ai fans ma se nel frattempo per elevare 1-2 part timer devi sputtanare la costruzione di validi performer io non ci sto, sono loro che mantengono la baracca durante il resto dell’anno..senza contare che con le giuste costruzioni,la WWE potrebbe guadagnare più soldi con loro.

    • Lok23

      Con quel regno di Lesnar però si esagerò…Magari ci stà anche non difenderlo una volta ogni due/tre settimane (Attenzione, ho detto difendere, non lottare). Però il campione deve esser presente quasi sempre imho

      • Gilgamesh

        Fosse gestito come un Okada per esempio mi andrebbe benissimo.Non lo difende sempre e settimanalmente partecipa a tag team match random e match interpromozionali.Concordo sul fatto che era troppo MMA il suo regno ma il concetto era quello, difese non assidue ma di qualità, nei ppv più importanti.

    • Contro Nessuno

      Non farei paragoni con quella specie di sport ove si picchiano, ma con la vecchia wwe o wwf…o quello che era…

      • Gilgamesh

        Il concetto è quello.

    • 1907IceFire .

      perchè il problema è che ai piani alti della WWE vogliono esagerare e basta…serviva davvero il titolo in palio in questo match (goldberg-lesnar)?io credo proprio di no…alla fine son lottatori con un grande nome non hanno bisogno di battere i vari Owens seppur in modo sporco…oltretutto ultimamente in ogni feud o quasi il titolo sta cambiando e questo proprio non mi piace…non dico che servano regni alla CM Punk di un anno filato ma non è nemmeno possibile che ogni mese o due al massimo il titolo cambi proprietario…

      • Gilgamesh

        E non solo..con il brand split la situazione è peggiorata.Se non riesci o comunque non sei il top player della federazione, c’è il secondo brand che ti rende campione mondiale.Vedi Jeff Hardy, Orton Sheamus esempio.Cena può aver vinto 16 titoli mondiali, ma è come se ne avesse vinti la metà.Lo stesso vale per gli altri.I regni lunghi come quelli di Punk, ben vengano a questo punto.Poi un altra cosa che non sopporto dei fan WWE:Ah è campione da 5 mesi, sono troppi..il regno rischia di essere noioso! Ma wtf..ma non è colpa loro poverini, è la WWE che li ha indotti a pensare in quel modo.

        • 1907IceFire .

          anche perchè originariamente il wrestling aveva lunghi regni (a volte lunghissimi) poi la gente vuole vedere il proprio beniamino campione e si cerca di accontentare tutti a qualche modo (tranne me che aspetto ancora la cintura anche solo per un giorno per Cesaro) ma così facendo ridicolizzano un po’ l’immagine dei campioni…tutti sono bravi ma nessuno regge due mesi, ok lascia spazio all’immaginazione del tutti sono alla pari ma perchè a sto punto ogni due faide deve entrare Roman per la cintura?se son tutti bravi dovrebbe fare un paio di main event l’anno in ppv non una caterva..

    • bestsincedayone

      ci può stare che tu ritenga il regno di Lesnar un buon regno, ma quel periodo fu terribile, in particolare da settembre dopo la rivincita contro Cena, fino alla Royal Rumble… non sapevano più cosa inventarsi per sopperire alla sua assenza, si sentì troppo la mancanza del campione.. allora, sto titolo non vogliamo farglielo difendere ad ogni ppv? va bene, ma il campione deve essere presente, si deve creare qualcosa attorno a lui, questo è il wrestling, hai nominato la UFC, lì semplicemente è che per preparare un incontro occorrono diversi mesi, ecco perchè il titolo viene difeso massimo 3-4 volte l’anno, ma ripeto: Lesnar è in WWE, wrestling, un wrestling che oggi corre a 100 miglia orarie, non puoi essere campione in tal modo oggi.. come disse CM Punk, Sammartino rimase campione 7 anni perchè si lottava una volta al mese (o una cosa del genere, insomma, diciamo poco), al giorno d’oggi una cosa del genere è assolutamente impensabile!

      • Gilgamesh

        Ti ricordo che durante l’assenza di Lesnar hanno costruito uno spettacolare Seth Rollins e alle series hanno fatto debuttare Sting.Se Lesnar fosse stato più presente col cavolo che certi elementi emergevano…hanno anche valorizzato moltissimo il titolo Intercontinentale…il primo last Man standing match,il primo Elimination Chamber match(anche se è stato un fallimento quel match)peró la buona intenzione c’è stata tutta.Ora non dico che ci devono essere regni alla lesnar ogni volta..ma immagina un full timer con quella gestione da PPV,per me sarebbe oro,a quello volevo arrivare.

    • Francesco God-Anus

      Perchè i PPV WWE spesso seguono una certa costruzione ed essendo eventi a pagamento devi invogliare la tua clientela all’acquisto.
      E non sapendo costruire PPV sulla base di rivalità non titolate, non possono far altro che il contrario e catalizzare l’attenzione verso quei due o tre match titolati ad eventi.
      Ragion per cui è importante che un titolo, soprattutto se quello massimo, sia difeso almeno una volta ogni 2 mesi.

      Io sarei d’accordissimo nel far difendere un titolo una volta ogni 3-4 mesi, ma la WWE non è in grado di compensar quella mancanza in uno special event proponendo storie più interessanti.

      • Gilgamesh

        No no aspetta..3 4 mesi sono troppi.Ma almeno 7-8 volte su 12 ppv l’anno ci può stare.Se metti il campione giusto come campione secondario tipo Cena pensi che la gente non compra l’evento?è l’uomo che fa il titolo non il contrario Cena cit Aumenti la qualità,migliori le costruzioni..all’inizio ci sarà un calo..ma poi il WWE si abituerà,convinto al 100% di questo.

  • Jeff Hardy

    Il meglio che si può lo si può dare con un Zayn vs Joe per lo U.S. e Owens vs Lesnar. Non Big Show vs Shaquil O’Neil o Roman Reigns vs un morto che cammina. I soldi li hanno davanti e non li sfruttano

  • MirkoTheLegend

    Ha praticamente detto il nulla. Ottimo politico.

  • The Chick Magnet

    Purtroppo non ci state dando il meglio per noi, ma ci state dando il best for your business

  • Eddie Guerrero

    è vero che comunque difendere il titolo mondiale ogni mese è un esagerazione, e può mettere hype come The Walking Dead perché tu aspetti con ansia l’arrivo della difesa titolata e tu stai li a guardare le puntate finché non succede, però che si cerca di fare il possibile per accontentare i fans no non sono d’accordo come tutti è pur vero che i fans al ritorno di Goldberg Lesnar The Rock ecc. sono contenti ma fino ad un certo punto, perché intanto hanno criticato la WWE quando a Bryan non lo hanno valorizzato come si deve anche se i suoi momenti li ha avuti ma grazie a se stesso, e poi c’è stato anche quel maledetto infortunio che lo ha costretto a lasciare il lottato in WWE e hanno criticato la WWE quando Bryan non ci è stato alla Royal Rumble arrivando a fischiare Rey Misterio non per colpa sua, e poi hai fans piace Ambrose Aj Styles Rollins ecc. quindi questi grandi wrestler che si fanno il mazzo tanto mandando loro la baracca avanti, devono loro essere il fulcro della federazione come anche Cesaro Rusev Samoa Joe e non quei due tre part timer messi sotto contratto facendosi il mazzo poco e niente come Goldberg e Lesnar.

  • Alessio ”Ragno” Ranieri

    Ogni volta che sale su un ring da una grande prestazione? Si, solo con suplex?

  • _Romanov_

    Beh in realtà, nell’ultimo anno Lesnar ha combattuto più nei live event che in PPV.

  • Gawd

    Big Show è un aziendalista leccaculo, di cosa vi stupite.
    Fra poco ci sarà pure lui tra le file dei part timers (anzi c’è già) quindi deve spianarsi la strada.

  • Matteo Maria Milanese

    great big deal….magari è meglio traducibile con “un gran bell’evento”…..