Intervistato da ESPN, la leggenda del rock Billy Corgan, ha parlato della “sua” creatura, la TNA, che sta cercando di condurre fuori dalle cattive acque in cui si è trovate negli ultimi mesi, anche cercando di acquisirne le quote di maggioranza.

Pubblicità

Proprio dell’acquisizione della compagnia ha parlato Corgan definendola “una situazione molto complessa”. Il frontman degli Smashing Pumpkins ha poi parlato della sua strategia per far tornare grande la compagnia: “Troppe volte in passato la TNA ha commesso l’errore di prendere persone della WWE per cercare di far parlare di se, ma questo risultato non era permanente. Quello che dobbiamo fare è costruire una cultura distintiva, qualcosa che identifichi la TNA. Il successo in questo settore è di crearsi una propria identità, così che quando la gente pensa a questa identità, anche se non gli piace, la vede come tua. Credo che sia molto più prezioso questo di un ‘si, mi piacciono anche loro’. Non ho mai voluto stare in una band di cui la gente dicesse ‘si, mi piacciono anche loro’. Puoi amarmi o odiarmi, ma non puoi essere indifferente”

Corgan ha poi parlato di un possibile ingaggio di CM Punk: “Se qualcuno come lui volesse tornare in questo mondo, sarebbe bello fosse qui. Mi piacerebbe vederlo su un ring, se fosse il nostro, ancora meglio. Anche se solo volesse farsi coinvolgere in qualche altro modo, mi piacerebbe parlarne con lui”.