Carissimi gente di Zona Wrestling, bentornati al pezzo che rallegra il vostro lunedì mattina, ma che eccezionalmente esce di domenica questa settimana, “Botched! Quando le cose non vanno nel modo giusto”.

Pubblicità

Il pezzo di questa settimana riguarda principalmente l’ultimo pay-per-view targato WWE, ovvero TLC. Perciò vediamo cosa è successo questa settimana.

Prima della meningite, quello che attendevo di più di TLC era la POWER POINT PRESENTATION di Drew Gulak, presentazione che però è stata rimossa. Perciò il buon Gulak ha deciso di presentarsi al Kick-off Panel per lamentarsi.

Guardate però Peter Rosenberg che se la ride durante il serio discorso del vate Gulak. Come si permette? Se ci fosse stato Cornette lo avrebbe schiaffeggiato come fece in OVW con Santino Marella. E poi sarebbe stato licenziato… Cornette ovviamente.

Nel pezzo inaugurale di Botched Corey vi parlò della mania di Jinder Mahal che schiena gli avversari anche nei segmenti. A quanto pare non è l’unico che ha questa mania. Durante il Kickoff di TLC, Alicia Fox ha scambiato il suo match di TLC per un Falls Count Anywhere.

Spero vivamente che sia un tratto particolare del suo personaggio fuori di testa, perché entrare per due settimane di fila su Botched non è per niente un privilegio.

A TLC abbiamo avuto l’I AM THE TABLE Moment che ha visto protagonisti Sheamus, Cesaro e Dean Ambrose che è stata la vittima. Non aggiungo altro e vi lascio la GIF del botch con tanto di reazione successiva da parte di quel bocconcino svizzero di Cesaro.

Se dovessimo riassume con due parole l’ultima puntata di Raw, useremmo le parole UNDER SIEGE (sotto assedio), che sono state nominate non so quante volte da Shane McMahon. In UK viene trasmesso in prima serata su Spike TV Impact Wrestling e la coincidenza vuole che subito dopo viene trasmesso un film che vede protagonista Steven Seagal. Indovinate quale?

UNDER SIEGE

Qualche settimana fa era stato assente negli show televisivi Michael Cole, mentre questa settimana è stato assente Tom Phillips, che è in luna di miele. Ma non era assente per la regia della WWE, guardante un po’ qui.

Povero Cole! E’ presente da 20 anni in WWE e non riescono ancora a ricordare il suo nome. Un po’ come il signor Burns che non ricorda mai il nome Homer Simpson.

E ora una compilation di errori, curiosità e stranezze varie:

-La solita caduta settimanale di qualcuno della ICW, questa volta di Coach Trip:

-I sottotitoli belli del WWE Network fatti dai sottotitolisti belli:

-Il nuovo SHIIIELD:

-AJ Styles sconfigge Finn Balor a TLC… nei miei sogni più intimi di una settimana fa:

-L’iconico sguardo di Taynara Conti mentre guarda l’ingresso di Billie Kay:

-Mayu Iwatani (wrestler della STARDOM) e il suo amore per gli streamers:

-L’entrata sincro di Enzo Amore e il suo Zo Train (ma quanto è bello Drew Gulak):

-Tizio giapponese mentre si diverte ad assistere Minoru Suzuki che tortura il povero Toru Yano:

E con questo è tutto, ci vediamo la prossima settimana.

Matteo Iadarola
Personaggio che è entrato a far parte del mondo oscuro del wrestling web dal 2014. Autore della Top 10 dei match del mese e Botched presso Zona Wrestling. Quando non parla di wrestling è uno studente universitario disperato presso la facoltà di Economia Aziendale. Terrone DOC. #zafò Federazioni seguite: WWE; Impact Wrestling; Lucha Underground; NJPW. Attualmente ha abbandonato il mondo delle indy per motivi di tempo.
  • Laurel Crown

    – E poi Cornette ne avrebbe parlato nel suo talk show di come Rosenberg sia un codardo e altre belle parole.
    – Possibile abitudine, come dissi per Jinder. Se appare di nuovo, la chiamerò Miss Botched per il resto della carriera.
    – Ci sarebbe anche il secondo momento quando Kane fa la doppia chokeslam allo Shield e non si rompe il tavolo a Ambrose. Grande Cesaro.
    – Una scoperta molto più interessante di una teoria di Mistero.
    – Non si preoccupi. Presto arriverà il giorno che la regia si ricorderà di… come si chiama lui?
    – Coach Trip. Di nome e di fatto.
    – Credevo che le sue canzoni avessero portato la Women’s Revolution.
    – Non capisco il cartellone se si riferisce a qualcosa. La I nel codice NATO è India [Sì, sono un nerd]
    – Si chiama “dream encounter” perché una vittoria di AJ Styles contro l’ex Prince Devitt ce lo possiamo solo sognare.
    – La mia faccia è generalmente così ma per tutta la gimmick dell’Iconic Duo.
    – Con quegli applausi si raggiunge un nuovo livello di finzione.
    – Bei balletti ma niente batte quello fatto da Kevin Owens.
    – Va bene che guardando il wrestling ci si diverte… ma quello mi pare un po’ troppo.

    • leo

      Al posto di I=India questo fan ha messo le tre “I” della storica catchphrase di Angle, dato che Angle ONO è stato membro dello SHIELD

      • Laurel Crown

        Ah ecco. Mi sembrava strano.

  • ShowOFF

    Senza nulla togliere alla rubrica…Ma “Chiedilo a ZW?”

    • Domani. C’è stato un problema e quindi c’è stato questo scambio che vale solo per oggi.