Popolo di Zona Wrestling, benvenuti a un nuovo appuntamento col pezzo che cerca di rallegrare il vostro lunedì, Botched! Quando le cose non vanno nel modo giusto.

Pubblicità

In questa settimana abbiamo avuto la WWE che ha girato l’Europa con i suoi show, Italia compresa, e Impact Wrestling che si è trasferita a tutti gli effetti in Canada.

Proprio parlando di Impact Wrestling, domenica scorsa si è tenuto Bound for Glory, il pay-per-view più importante della compagnia che però ha fatto pena. Scusami tanto Moose, ma mi sono pentito amaramente di aver sprecato così le mie tre ore libere. Vediamo un po’ cosa è successo durante lo show.

Il match più orrendo è stato sicuramente il match tra Grado e Abyss, che vedeva i due contrapposti in un Monster’s Ball Match e, se Grado avesse vinto, lo scozzese avrebbe avuto il diritto al suo visto di permanenza in America. La grafica iniziale del match già fa capire cosa stiamo per assistere, quando Joseph Park non è più Abyss ma Allie secondo la regia.

Il match ha poi avuto le interferenze di Laurel Van Ness e quella senza senso di Rosemary. La parte finale invece è stata ancora più orribile, con Abyss che ha eseguito una delle Black Hole Slam più brutte di sempre.

E un finale orribile dove l’arbitro conta fino a 3 il Roll Up di Grado, quando in realtà era 2, fa suonare la campana e poi annulla immediatamente la decisione rendendosi conto della cazzata che ha combinato.

A Bound for Glory doveva tenersi un First Blood Match tra Taya Valkyrie e Rosemary, match che però è stato annullato a causa dei problemi personali di Taya. Il match è stato rimpiazzato con un breve match tra Taiji Ishimori e Tyson Dux, match utile per rendere più credibile Ishimori, ma che è stato irrispettoso nei suoi confronti dato che metà match era concretato su quella combinava Laurel Van Ness a bordo ring.

Questo è quello che vedevamo durante il match.

Si segnala anche questa bellissima Armbar di Stephan Bonnar nei confronti di King Mo:

A Impact Wrestling sono cambiati anche i design dei titoli. Anzi, non proprio. Hanno tenuto i vecchi titoli della GFW e ci hanno appiccicato sopra il proprio logo. Anche se si sono dimenticati di rimuovere la scritta della compagnia di Jarrett ai lati del titolo.

Riassumendo la situazione di Impact Wrestling: io non ci sto capendo nulla, come dice questo cartello di un fan. Sperando che non sia uno dei quei fan che viene pagato per assistere ai taping.

Ma ora basta parlare di Impact Wrestling perché non voglio essere attaccato dai suoi fan. Nell’ultima puntata di Raw, che si è tenuta in Inghilterra, c’è stato il debutto dello United Kingdom Champion Pete Dunne che ha affrontato e sconfitto Enzo Amore.

Per me questo è botch perché non credo che fosse prevista l’entrata di Kurt Angle con la theme song di Dunne. In questo modo il debutto di Dunne nel main roster non è stato proprio bello. Salvo solo la sua vittoria.

E ora eccovi la classica compilation:

-Come sfruttare al meglio il nuovo upgrade di Twitter, ovvero la possibilità di scrivere fino a 280 caratteri:

-L’account Twitter spagnolo della WWE che sponsorizza un evento con Sin Cara che si è tenuto nove ore prima:

-La pagina Facebook di WWE Raw che già non considera Kurt Angle come proprio General Manager, ma lo considera GM di Smackdown Live:

-Asuka e la sua voglia di ammazzare coloro che si chiamano Stacie o Stacy C.

E con questo è tutto. L’appuntamento è rimandato alla prossima settimana.

HAVE A NICE MONDAY

 

 

Matteo Iadarola
Personaggio che è entrato a far parte del mondo oscuro del wrestling web dal 2014. Un po' di tutto presso Zona Wrestling. Quando non parla di wrestling è uno studente universitario disperato presso la facoltà di Economia Aziendale. Terrone DOC. #zafò Federazioni seguite: WWE; TNA/Impact Wrestling/GFW; Lucha Underground; Attualmente ha abbandonato il mondo delle indy e della NJPW per motivi di tempo.
  • _Romanov_

    Ogni volta che qualcuno applica una arambar in quel modo , un Ken Shamrock ,nel mondo, muore.

  • Laurel Crown

    Impact Wrestling: Bound for Shame