Durante l’ultima puntata del suo podcast, Bruce Prichard ha parlato di Paul Heyman, e di come fosse assolutamente contro la prima gimmick da rapper del bostoniano:

Pubblicità

“Per citare Paul: ‘Se darete la gimmick del rapper a John Cena gli distruggerete la carriera’. Paul pensava che quel personaggio lo avrebbe affossato, che era troppo stereotipata, che John non sarebbe mai riuscito ad emergere con una gimmick del genere. Andò da Cena e gli disse: ‘Vogliono distruggerti la carriera, non farlo perché potresti pentirtene’. Paul lo disse anche a Vince, ma questo ha solo spinto Vince a pensare che avrebbe funzionato, e aveva ragione”.

Vince McMahon e Paul Heyman in realtà non erano in così buoni rapporti in quel periodo:

“Paul non aveva limiti. Non voleva andarsene dal team creativo, voleva essere un manager e non avere le preoccupazioni e i problemi che comporta scrivere uno show settimana dopo settimana, perché questo lavoro comporta molto stress e odio nei tuoi confronti. Ogni volta che poteva cercava un modo per lamentarsi. Paul e Vince erano come il diavolo e l’acqua santa, e Paul non capiva quando era il momento di smetterla. Quando pensavi avesse finito ricominciava a lamentarsi. Ad un certo punto Vince ha detto: ‘Basta. Non lo sopporto più, basta! Non voglio più vederlo né sentirlo. Non lo voglio nei miei aerei, non lo voglio nei meeting. Deve andarsene’.”

  • William the Bloody

    E invece è proprio grazie a gente come Heyman che la compagnia funziona come ha funzionato in passato. Se fossero tutti – per citare uno – degli ass kissers, sarebbe decisamente peggio.

    • Aj Rollins

      Bisogna anche saper stare zitti qualche volta… un conto è essere in disaccordo su qualche cosa, altro conto è cercare continuamente un pretesto per lamentarsi.
      In ogni caso in questo caso aveva ragione Vince.

      • Hardcore Holly

        La gimmick in sè in effetti non ha molto senso, però Cena aveva le caratteristiche giuste e potenzialità per renderla credibile; la ha saputa sfruttare al meglio…

      • William the Bloody

        Ok, non va bene però nemmeno, per un boss, rifiutarsi di ascoltare le idee degli altri per egoismo e orgoglio personale, e per non dar loro soddisfazione.
        Heyman probabilmente esagerava, ma sono sicuro che succedesse la stessa cosa anche con tanti altri.
        Per quanto riguarda la gimmick, penso che avessero ragione a metà: in fondo Cena è riuscito ad emergere abbastanza come rapper, poi ha avuto chiaramente bisogno di un reboot nel personaggio. Ma non è stato né un completo fallimento né un completo successo.

    • The Chick Magnet

      “Vince Mcmahon è un milionario che potrebbe essere un miliardario se non si contornasse di stupidi leccaculo come John Laurinaitis.”

  • The Beast Incarnate

    La gimmick da rapper era figa nel suo periodo heel poi è diventata no sense e si è evoluta in questa ciofeca di gimmick che ha tutt’ora

    • bestsincedayone

      vabbè anche da face non era malaccio, adesso non è proprio più un rapper, dal 2007 in poi è diventato un marine e quello è rimasto, da 10 anni sempre le stesse cose tranne per rari momenti.

      • The Beast Incarnate

        Ma ti dirò da face non lo digerito molto, il rapper è una gimmick che si addice di più ad un heel perché deve essere accattivante poi qiello in cui Cena si è trasformato dopo meglio non parlarne

  • JohnMorrison96

    Vince e Paul sono come Bret e Shawn

  • bestsincedayone

    non per dare ragione ad Heyman, ma chi ha interpretato la gimmick in questo caso ha fatto eccome la differenza, bisogna sempre provare prima di parlare. vorrei sapere quanta gente avrebbe scommesso di un eventuale successo della gimmick dell’Undertaker, 27 anni fa….

  • _Romanov_

    VINCEEEEEEE VAY IN PENXIONEEEEEEEEEEEE !111!!11 Ah no..

  • Eddie Guerrero

    va be avevano ragione entrambi, e Cena in quel personaggio ci è riuscito a fare bene.