In una recente intervista Bruce Pritchard ha rivelato alcuni dettagli della vita sregolata che conducevano i wrestlers durante gli anni ’80.

Pubblicità

 

E’ vero che circolavano molte sostanze a quei tempi nel mondo del pro wrestling? ”Mi spiace ammetterlo ma le droghe erano una necessità, facevano parte della nostra vita perchè dovevi prendere qualcosa per avere l’energia necessaria per allenarti, qualcosa per tirarti un pò su prima del match e qualcosa dopo lo show per riuscire a dormire un paio di ore. E il giorno dopo ancora ed ancora. Era un circolo vizioso.”

Che tipi di sostanze andavano per la maggiore? ”Beh, io prendevo un sacco di efedrina, soprattutto al mattino. Andava molto anche la speed, la presi spesso. Altri invece preferivano sniffare cocaina, quella andava di moda ovunque in quegli anni. Personalmente prendevo l’efedrina perchè era perfetta per allenarsi e per caricarsi prima dei match, così come la speed. Invece dopo il match ci si faceva una birra, magari con qualche rilassante muscolare, qualche antidolorifico e qualche spinello. C’era la necessità di rilassarsi un pò dopo aver svolto il proprio lavoro.”

Negli anni ’90 moltissimi wrestlers assumevano il Soma, succedeva anche nel decennio precedente? ”No, ma c’era altro: Vicodin, Halcion, Asenlix, Percocet. Soprattutto il Percocet, avevo qualche amico nella MLB e nella NFL e posso dire che andava molto anche tra gli altri sportivi. Qualsiasi cosa fosse di moda o potesse aiutarci a sopportare la vita on the road noi la prendevamo.”

Era davvero così fondamentale per un wrestler prendere qualcosa o c’era qualcuno che era totalmente pulito? ”Erano scelte. Che io ricordi di pulito c’era solo George Gray (aka One Man Gang) e pochi altri. Si può dire che il rapporto era di 90-10.”

 

VIAstillrealtous
FONTEstillrealtous
Irish Tommy
Ho 26 anni, seguo il wrestling dal lontano 2001, seguo principalmente la WWE, anche se ciò mi porta rancore e frustazione il più delle volte, una sorta di sindrome di Stoccolma. Quando trovo il tempo e non sono inghiottito dalle serie tv seguo anche RoH e NJPW. Wrestlers preferiti: Eddie Guerrero, Chris Benoit, Brock Lesnar e Steve Austin.
  • _Romanov_
    • “Ma quali vitamine ! Hogan si drogava !”
      – Bob Backlud

      Ogni volta che ci ripenso rido troppo

      • _Romanov_

        Ahahahahahahaha

  • Eddie Guerrero

    e che c’è di strano anche oggi è ancora cosi, e poi vediamo persone morire per colpa di queste schifezze che non dovrebbero essere prese, ok ti rilassano ma col tempo si rischi di morire per queste schifezze perché devono morire persone? e quante altre ancora devono morire prendiamo ad esempio Eddie Guerrero Pantani ecc. ma come si fa queste cose dovrebbero essere vietate non è bello morire è la cosa più brutta e triste che ci sia.

    • Irish Tommy

      ”queste cose dovrebbero essere vietate”
      ”non è bello morire è la cosa più brutta e triste che ci sia.”

      Devo ammettere che non deludi mai. 🙂

      • Eddie Guerrero

        c’è prendere queste cose è dannoso per la salute e si rischia molto, non è bello perdere una persona a noi cara per colpa di queste schifezze che possono essere qualsiasi cosa ma se possono uccidere allora no devono essere vietate.

        • Padre Maronno

          “Queste cose dovrebbero essere vietate”…….E SE POI TE NE PENTI!

          • Eddie Guerrero

            no non me ne pento fanno male alla salute.

    • Soren_Kierkegaard

      Purtroppo come in altri frangenti, finche’ non accade la tragedia o la cosa diventa di massa, non si adoperano decisioni convincenti.
      In questo la WWE ha fatto passi da gigante.

      • Eddie Guerrero

        sicuramente, ma intanto in WWE c’è chi prende ancora queste cose vedesi Lesnar in UFC che è stato sospeso fallendo i test anche Orton in WWE che prendeva quelle cose che doveva essere sospeso, però è stato graziato perché ha amicizie ecc.

        • Soren_Kierkegaard

          Perche’ un sacco di gente si dimentica che i wrestler in WWE possono avere farmaci prescritti da un medico fino ad una certa quantita’, tra cui quelli delle sostanze proibite?

          • Eddie Guerrero

            sicuramente possono essere prescritti, però se fanno male resta il fatto che fanno male e possono danneggiare la salute però c’è da dire che i wrestler sono adulti e possono fare quello che vogliono.

          • Soren_Kierkegaard

            Non proprio. La quantita’ prescritta segue un iter medico per cui tale limite e’ considerato non dannoso o eccessivamente tale.
            E’ scritto nella Wellness Policy

          • Eddie Guerrero

            ok è cosi, però perché allora il Wellness Policy non ha punito Orton come fatto con Reigns? quello che dici tutto vero e condivido però il Wellness i raccomandati li esclude come Orton poi sia chiaro non voglio giudicare nessuno.

          • Soren_Kierkegaard

            Si ma che ne sai tu (o io, o chiunque al di fuori della WWE) di quante sostanze ha preso Orton rispetto a Reigns?

          • Eddie Guerrero

            infatti non ne sappiamo nulla, io sto solo dicendo un opinione poi che non ne sappiamo è vero la verità la sanno solo loro e la wwe.

  • LANSE ARCIAAAAA !!!

    Non troppo diversi dai tossici, di fatto. Un po’ adesso, qualcosina dopo ecc.

  • JohnMorrison96

    Non dimentichiamo che negli anni 80 gli steroidi erano una necessità nell’ambito wrestling, essendo la Golden Age popolata da omoni grossi e muscolosi proprio come piacciono a Vincenzo.

  • Simone Giuliani

    Anni ’80 peggior decennio della storia dell’umanità, non smetterò mai di ripeterlo.

    • Contro Nessuno

      Perché? Dal 2010 in poi sono stati belli?

      • Simone Giuliani

        Sì.

    • L.A.X.

      Non capisco questo accanimento, gli anni 80 dal punto di vista storico hanno rappresentato uno snodo cruciale in svariati settori.
      Forse per il wrestling non è stato il periodo più roseo, il prodotto ormai si è evoluto molto, però resta sempre il periodo dove è passato da fenomeno territoriale alla definitiva globalizzazione.

      • DeanAyane

        Credo si riferisse a tutto (storia, cultura, economia, arte) – non sto dicendo che sono d’accordo, sto interpretando.

        Per quanto riguarda il wrestling è in quel decennio che è nato tutto quello che vediamo oggi – come affermi anche tu – quindi definirlo periodo “non […] roseo” non direi proprio…

        • L.A.X.

          Il periodo d’oro del wrestling è stato dalla metà degli anni 90 fino al 2001.
          Come ho detto, gli anni 80 a livello storico sono importantissimi, ma da allora il prodotto si è evoluto molto e oggi sarebbe obsoleto.

          • DeanAyane

            Sarà, ma quando ripenso (e rivedo) cose come – per fare degli esempi –
            il ritiro di Macho Man con il segmento storico della riappacificazione di Miss Elizabeth (inizio anni 90), la tag team division (veramente importante all’epoca) di fine ’80 – inizio ’90, Jake the Snake che ne combina di tutti i colori dopo il turn heel, il turn face di Undertaker e via dicendo… sono tutte cose precedenti allla seconda metà dei ’90 eppure a me trasmettono ancora molto a livello emotivo… gli incontri saranno stati sicuramente più lenti ma anche il calcio champagne del Milan di Gullit, a rivederlo oggi, sembra al rallentatore…

          • L.A.X.

            Non solo a livello di storylines, anche per quel che concerne l’espansione verso il pubblico.
            Quello è il periodo dove il wrestling si è mischiato maggiormente con la cultura popolare.
            RAW e Nitro si spartivano 7 milioni a testa.
            Poi certo, il prodotto che proponevano negli anni 90 probabilmente adesso sarebbe fuori mercato.
            Oggi ci sono sponsor ed investitori diversi, oltre ad un target più aperto, ma il fenomeno del wrestling si è molto allentato.

    • Irish Tommy

      Ah perchè gli anni 2000??