Pubblicità

Bubba Ray Dudley, intervenuto durante il podcast di Dave Lagreca, Busted Open, non ha chiuso le porte ad un proprio ritorno a tempo pieno in WWE per sé e per il proprio amico di lunga data Devon, al di là della partecipazione alla Royal Rumble del lottatore di Hell's Kitchen:

 

 

"Un mio eventuale ritorno a Stamford dipende dal WWE Universe. Penso che gli appassionati di wrestling, al giorno d'oggi, abbiano molta più voce in capitolo di quanta non ne avessero mai avuta in passato, e penso che sia una cosa positiva in quanto costringe l'intero movimento del pro wrestling a prestare maggiore attenzione a ciò che il pubblico vuole; dirigenti, lottatori, insomma tutti quanti. Di conseguenza, se il WWE Universe volesse rivedermi o volesse rivedere me insieme a mio fratello Devon, spetta a loro farsi sentire più forte che possano. Voi (si rivolge agli appassionati, ndr) lo sapete; fate in modo che lo sappiano anche loro (i dirigenti, ndr). Non fa differenza che ricorriate ai social media o ai cartelloni durante gli eventi dal vivo e, se a quel punto, i dirigenti ci rivorranno, beh, prenderemo le nostre decisioni. In ogni caso, per quanto riguarda la mia partecipazione alla Rumble, essa è stata pensata come una cosa a sé stante ed è stata molto emozionante e divertente."

 

Inoltre, entrando nel merito circa la possibilità di tornare in coppia con Devon o da singolo, magari tentando di riproporre il personaggio di Bully Ray, che ha riscosso notevoli consensi in TNA ma che in WWE sarebbe del tutto inedito, il due volte TNA World Heavyweight Champion ha affermato:

 

"Da un lato, penso che potrebbero essere perseguite ambedue le strade e, dall'altro, penso che il pubblico, dal canto proprio, voglia vederle entrambe. Sono molto indeciso al riguardo. Tornare insieme a Devon sarebbe una via facilmente percorribile; il pubblico ci ha sempre sostenuto e, se tornassimo insieme, credo che ci riaccoglierebbe a braccia aperte e la cosa funzionerebbe alla grande. Ci sono un sacco di coppie con cui vorremmo lavorare:gli Usos, ad esempio, poi sono un accanito sostenitore di Damien Mizdow e The Miz, forse potremmo lavorare insieme agli Ascension. Cavolo, si potrebbe persino fare un match che trasuderebbe nostalgia da tutti i pori contro Road Dogg e Billy Gunn. Questa soluzione sarebbe decisamente semplice. Invece, per quel che concerne un mio eventuale ritorno nella competizione singola, sarebbe sicuramente interessante perché la gente mi chiede sempre cosa verrebbe fuori se portassi il personaggio di Bully Ray in WWE.”

 

Fonte: LordsOfPain.net & ZonaWrestling.net

 

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.