Intervistato in un podcast recentemente, Chael Sonnen, fighter Bellator ed ex UFC, ha parlato della WWE e del suo mancato approdo nel mondo del wrestling.

Pubblicità

In primis si è parlato di Wrestlemania 32, quando la WWE ha offerto a Sonnen di prendere parte alla André The Giant Memorial Battle Royal, offerta declinata dal fighter a causa di un mancato incontro per decidere il da farsi:

“Li ho fatti arrabbiare. Mi chiesero di prendere parte alla battle royal ed io non fui contrario, ma non riuscì ad incontrarli per altri impegni. Ci provai in ogni modo, ma la WWE pensò che li avessi presi in giro. Non li sentii più, ma una volta che vennero vicino casa mia regalarono dei biglietti a me ed ai miei amici, ci divertimmo molto”.

In secondo luogo, Sonnen ha discusso un rifiuto ben più importante. Un rifiuto a sei zeri, 5 milioni di dollari per lasciare la UFC (all’epoca la promotion di Sonnen, prima dello scandalo doping):

“Ero sotto contratto con la UFC e non ne parlai mai con Dana White, gestii la situazione da solo. Non lo dissi mai a Dana, anche perché se l’avessi fatto lui avrebbe pareggiato sicuramente l’offerta”.

Sonnen ha poi chiuso il capitolo wrestling con una stoccata: se dapprima ha detto di essere fan dai tempi di Hogan e Warrior, ha poi affermato che ha smesso di seguire la WWE dal caso CM Punk, nonostante continui a guardare Wrestlemania ogni anno.