Pubblicità

 

E alla fine è giunta la Battaglia decisiva.

Per la rinata CHIKARA infatti “Tomorrow Never Dies” il 6 Dicembre nella storica ECW Arena di Philadelphia (oggi ribattezzata 2300 Arena) potrebbe segnare una prematura fine o l’inizio della riscossa finale nei confronti del Flood e della Titor Corporation.

 

 

Se infatti la CHIKARArmy è riuscita a riportare in vita la federazione grazie anche alla Tenacia di suoi storici atleti come l’attuale CHIKARA Grand Champion Icarus, dei Colony e degli altri Face della federazione, nonostante il piano della Titor Conglomerate, che mirava alla totale conquista della federazione e dei Territori “Wrestling Is” per distruggerli tramite la Condor Security prima e i “cloni malvagi” dei lottatori CHIKARA ,il GEKIDO (che si può definire la versione 1.0 dell’attuale Flood) poi.

Fallito questo piano, ecco che il Flood ha tirato fuori la sua arma segreta: Deucalion.

 

 

Un gigantesco e spaventoso Wrestler che di fatto è diventato il “Leader” del Flood e il suo uomo(?) simbolo (anche se è alquanto evidente anche il potere esercitato da Jimmy Jacobs e Eddie Kingston su alcuni membri della stable ed è evidente l’avversione di Jacobs per Decaulion stesso), grazie anche ad alcune clamorose “uccisioni” (in chiave storyline) sia di atleti della CHIKARArmy come Kobald che di suoi adepti che lo avevano deluso una volta di troppo come DeviANT.

Il mostro non sembra perdonare nessuno e soprattutto con queste esecuzioni sembra voler piegare nella mente non solo le resistenze dei Face della federazione ma soprattutto quelle del CHIKARA Grand Champion: Icarus

L’Ex-membro del FIST e ora Leader della CHIKARArmy è rimasto alquanto scosso dalla morte di Kobald e di altri membri del suo gruppo e sembra sentirsi colpevole di non aver potuto fare nulla; negli show successivi a “You Only Live Twice” Icarus cerca più volte di confrontarsi con Decaulion e impedire le sue folli azioni, ma non ci riesce.

 

 

Si sentiva dunque la necessità di una sfida risolutiva (e anche decisiva?) ed eccola arrivare a “Tomorrow Never Dies”: Uno Steel Cage Match (ma senza titolo in palio), in quello che, in base a chi uscirà vincitore da quel match, sarà un tassello importante nella sfida fra Bene e Male, CHIKARArmy e Flood.

La vittoria di Icarus imprimerebbe oltre a ulteriore morale ai Face, dimostrerebbe che il Mostro è battibile, che non è impossibile sconfiggerlo, minerebbe le certezze del Flood e potrebbe portare a lotte interne; viceversa, la vittoria di Decaulion potrebbe aprirgli un match titolato o permettergli di “porre fine” all’unico lottatore che sembra in grado di tenere uniti i ranghi fra i Face.

Ma non ci sarà solo questo scontro a cambiare gli equilibri: altro incontro delicato sarà quello fra Delirious (tornato in CHIKARA e ora nelle file del Flood) e Ultramantis Black, suo vecchio amico e mentore e fra i sostenitori della CHIKARArmy, in uno scontro il cui perdente non potrà più lottare in CHIKARA.

I due in passato si sono già confrontati più volte e questo match è molto probabilmente destinato, oltre a porre fine a questa rivalità, a far scorrere i titoli di coda nella federazione per uno dei due…

 

 

Da tenere sott’occhio, anche in chiave delle future gerarchie del Flood, il Match fra Jimmy Jacobs e Eddie Kingston: il loro rapporto, partito come grande rivalità fra i due specie durante il regno di Kingston come CHIKARA Grand Champion, ha visto mutare fino al passaggio di Kingston nel Flood e addirittura la sua partecipazione assieme a Jacobs e Volgar nel KOT 2014.

 

 

Ma siamo sicuri che Kingston stia volentieri sotto gli ordini di Jacobs? O è semplicemente opportunismo per cercare di riprendersi il “suo” (o come lo definisce Kingston, “Lei”) Titolo? E Jacobs collabora volentieri con Kingston o cerca un alleato per scalzare Decaulion? Anche dall’esito di questo match si capirà molte cose…

 

 

Prima Prova reale di conquista dei CHIKARA Campeonato de Parejas per la Devastation Corporation: dopo aver sorpreso tutti non solo arrivando in finale ma addirittura vincendo il King Of Trios 2014, ora Blaster e Smash cercano di togliere ai Throwbacks (Dasher Hatfield e Mark Angelosetti) i titoli che detengono da Luglio… riusciranno a dimostrare di essere cresciuti e che non sono più un Team di ripiego e diventare un riferimento nella divisione Tag Team o sarà stato solo un fuoco di Paglia?

 

 

E a “Tomorrow Never Dies” sapremo anche il nome del vincitore della Young Lions Cup 2014, Torneo riservato agli Under 25; a contendersi il Titolo nella finale, la lottatrice Heidi Lovelace e Missile Assault Ant, membro del Trios Colony Xtreme Force, una delle ultime creature del Flood: tutti e due i lottatori hanno ben figurato nel Torneo, che quest’anno si è svolto in due giornate nella Wrestling Is Fun! (WIF!) per la prima volta (e non in CHIKARA), per cui è difficile fare un pronostico, anche se la Formica Missile sembra avere le carte in regola per farcela.

 

 

Chiudono la card dello show il 16 Man Torneo Cibernetico che vedrà contrapposti Colony, Osirian Portal, Batiri & Jervis Cottonbelly al Team del Flood formato da BDK, Wrecking Crew, Oliver Gimsly, Soldier Ant e Volgar e Ashley Remington Vs Juan Francisco De Coronado.

Tomorrow Never Dies sembra quindi avere tutte le carte in regola per aprire e chiudere conti decisivi per l’andamento della Storyline che vede CHIKARArmy e Flood fronteggiarsi per il controllo della Federazione, chi la spunterà?

 

 

 

 

I AM CHIKARA!!!

Enrico Bertelli “Taigermen”