Sono passati 10 anni dal tragico evento che ha compreso la morte di Chris Benoit. Ma prima del doppio omicidio/suicidio che ha portato via le vite a sua moglie Nancy e suo figlio Daniel, Chris Benoit era uno dei migliori pro wrestler del pianeta.

L’ultimo episodio del Talk is Jericho si è concentrato sulla figura di Benoit. Dave Meltzer ha raccontato una storia su Chris Benoit ed Eddie Guerrero dopo un tag match avuto in Giappone, dove i due hanno avuto un successo stratosferico. Meltzer ha detto che si era congratulato con loro per il buon match sostenuto, e loro hanno risposto: “Lo pensi davvero?”. Meltzer ha detto che dopo i due hanno passato il resto del tempo a parlare di cosa non fosse funzionato nel match.

Pubblicità

Chris Jericho ha raccontato una storia su quanto Benoit fosse duro nei suoi stessi confronti:

“Ricordo di aver lavorato con Chris Benoit in Giappone in un tag match. Sono andato per uno spinkick ma l’ho mancato, ma non si notava molto visto che Chris ha venduto la mossa così velocemente che siamo andati avanti e basta. Dopo la fine del match l’ho cercato ma non lo trovavo da nessuna parte. L’ho trovato nella stanza delle caldaie mentre faceva gli squat. Gli ho chiesto cosa stesse facendo e ha detto che aveva sbagliato a cadere così violentemente se la mossa era così debole, gli squat erano una punizione, e ne ha fatti 500”.

“Quando senti cose come queste pensi inevitabilmente ai suoi ultimi giorni. C’erano un sacco di problemi con lui, anche se era bravo, forse uno dei migliori di sempre, forse il migliore di sempre sotto molti punti di vista. Aveva un problema di autostima”.

 

  • Contro Nessuno

    Diciamolo Y2J!
    Un mito sempre resterà il nostro Benoit!

  • Gian1908

    Grazie Y2J <3

    • Y2J

      Prego

  • MikeP92

    Chris Benoit, Robin Williams e Chester Bennington. Tutti avevano problemi simili ma hanno usato il loro talento per rimanere nel cuore degli appassionati dei rispettivi ambiti. Grazie.

    • RatMan

      Rispettivamente il mio wrestler, attore e cantante preferito.
      Tutti e 3 impiccati.

      • Crispy

        Ti capisco, il mio ha scelto un metodo più veloce.

        • JoeIsGonnaKillYou

          Kurt :'(

        • DeanAyane

          Ogni tanto riascolto la “cover” del brano blues di quel famigerato unplugged, quello di chiusura. “Where did you sleep last night”. Straziante, una delle cose più belle e sincere uscite negli ultimi anni nella musica mainstream.

          • Crispy

            Assolutamente, interpretazione da brividi, come anche “The Man Who Sold The World” facente parte della stessa raccolta.

          • DeanAyane

            ti dirò, più o meno una decina di anni fa ho avuto l’unico flashback della mia vita ed è stato spaventoso: ero in ufficio davanti al PC a fare il mio lavoro e tutt’ad un tratto la realtà è sfumata in un ricordo di qualche settimana prima e la musica di sottofondo di quel flashback (chissà perché ci è voluta una colonna sonora) è stata “The Man Who Sold the World” nella versione di Cobain… è durata una cosa come 4 – 5 secondi ma mi sono sembrati un’eternità… oltre tutto non ero in casa da solo ma in mezzo ai miei capi/colleghi di lavoro che, probabilmente, nemmeno se ne sono accorti…

            P.S.: Non sono neanche quel gran fan di Cobain e dei Nirvana, non ho neanche la loro discografia essenziale (anche se li rispetto).

          • Crispy

            So bene di cosa stai parlando, spesso accade anche a me. Ogni singolo giorno della nostra vita può essere descritto con una canzone, infatti spesso la sera rifletto si questa cosa e do un titolo io stesso.
            Avevamo già avuto modo di discutere su questo sito di musica e Nirvana se non erro, e ti consiglio di recuperarti le loro chicche. L’unplugged è una raccolta di emozioni, uno dei lavori più belli che io abbia avuto modo di ascoltare.

          • DeanAyane

            Sì, anch’io sono grande appassionato di musica ed anch’io ragiono spesso correlando tante cose con la musica, però vedere proiettato un video nel mio cervello mio malgrado è stata un’esperienza che non mai ho più fatto (e spero non mi ricapiti mai più, perlomeno in mezzo alla gente, spero davvero mai mentre sono alla guida di una vettura)… perché sono stati istanti in cui mi sono sentito completamente un corpo estraneo dalla realtà! 🙂

            P.S.: Non ho mai fatto uso di droghe!

      • koikoioni

        ALLEGRIA!

    • DeanAyane

      No, non lo accetto. Chester Bennington e Robin Williams hanno lasciato le loro vite ed alcuni li criticano per i molti amici e parenti lasciati nello sconforto. Benoit però ha fatto la cosa peggiore, prima ucciso i suoi cari, e poi è uscito di scena. C’é anche chi non perdona il leader dei LP per aver lasciato sei figli senza padre, ma la cosa peggiore l’ha fatta, purtroppo, Chris.

      • bestsincedayone

        Benoit stava messo molto molto peggio a livello cerebrale, qua la gente “normale” fa pazzie tipo ammazzare la fidanzata per gelosia o il figlio, figurati lui :/ quindi forse non sono paragonabili

        • DeanAyane

          forse hai ragione, ma se leggo gente che li paragona a me parte il neurone…

      • DETH

        Il suo discorso credo sia un’altro, poi quanto il malessere spinga l’individuo e fin dove è un altro problema.

        • DeanAyane

          il mio discorso è che due persone non stavano bene ed hanno preso una decisione distruttiva soprattutto verso se stesse. Benoit invece ha conivolto altra gente, suoi cari, magari nella sua follia ha pensato “Li porto insieme a me, così non avranno più problemi legati alla mia decisione” ma io non riesco ad accettare un simile modo di pensare…

          • DETH

            Per quanto ci è dato sapere, non possiamo nemmeno avere la minima idea se anche solo abbia pensato questo, magari potrebbe essere andata anche peggio di quanto possiamo immaginare la faccenda; è il problema alla radice il nocciolo della questione, che ti lascia di merda ogni volta che pensi a fatti del genere indipendentemente poi da quanto male vadano a finire le cose, quanta gente si portino dietro, e da come ognuno poi possa giudicare a livello morale ogni persona e ogni decisione presa in quei momenti.

      • Irish Tommy
        • DeanAyane

          intanto, parlando del “caso Benoit”, due persone innocenti sono morte, comunque siano andati i fatti. E questa non è un opinione.

          • Irish Tommy

            Intendevo dire che possiamo concordare tutti che sia un assassino, ma nessuno di noi ha idea di cosa lui avesse in testa e di cosa pensasse.
            Non è per dire ”poverino”, però se la cosa vista da noi ci suona assurda e senza senso, nella sua mente magari aveva un senso.

          • DeanAyane

            Ma infatti io sono andato sul “leggero” immaginandomi che abbia pensato una cosa del genere (tipo “non voglio lasciarli soli dopo la mia morte”)… perché potrebbe essere andata anche peggio di quello che ho scritto, ma questo non lo sapremo mai…

          • Irish Tommy

            Aveva una visione quasi apocalittica del futuro da quanto scriveva nel suo diario. Una decina di giorni dopo il primo compleanno di Eddie dopo la sua morte, scriveva lettere indirizzate all’amico dove raccontava di come Nancy e i bambini dovessero essere ”portati in salvo” perchè ”sarebbero potuti essere i prossimi”. Parlava anche di essere perseguitato, o per lo meno così si sentiva, scrivendo che ‘loro’ sarebbero venuti a prendersi anche la sua famiglia e riferendosi a ‘loro’ come ‘high profile people’.
            I disturbi paranoidi c’erano tutti. Al di là delle concussioni che hanno certamente influito, credo che lavorando in quel mondo e in quegli anni abbia perso parecchie persone attorno a lui, la morte di Eddie è stata forse la goccia che ha fatto traboccare il vaso.
            Aggiungici un carattere molto severo con sè stesso, anni di steroidi e le concussioni e il risultato è questo.
            So che può suonare come un’idiozia per noi ‘lucidi’, ma nella sua mente il fatto di uccidere la sua famiglia potrebbe essere stato un tentativo di portarli in salvo.

            Per questo ho postato la foto di Radiofreccia, è normale giudicarlo come un pazzo bastardo assassino, ma bisognerebbe sempre cercare, nei propri limiti, di vedere le cose da un’ottica diversa dalla propria, per quanto sia difficile.

  • Marco10695940

    se non avesse fatto ciò che ha fatto probabilmente oggi si parlerebbe di chi era migliore tra lui e Bret Hart

  • JohnMorrison96

    Da piccolo lo odiavo, mi risultava sempre molto irritante.
    Solo dopo ho capito quanto quest’uomo ha dato al business e la sua grande abilità nel quadrato

  • L.A.X.

    Un fenomeno. Come Benoit ne nasce 1 ogni 25 anni.
    Nel panorama delle major americane non ho mai visto nessuno di superiore: la capacità nel creare uno storytelling interno al match, la pulizia tecnica, il posizionamento, la psicologia in ring.
    Da recuperare assolutamente per ogni fan che si rispetti gli incontri a Wrestlemania 17 e 20, quello alla Rumble del 2003, quello a WCW Nitro il 4 ottobre 1999 con Bret Hart, e qualcosa dalla Super J Cup del 1994.

  • Newsted Head

    Una curiosità:per queste dichiarazioni non rischia un richiamo da parte della WWE?

    • bestsincedayone

      no perchè Talk is Jericho non è collegato alla WWE, anche JR ad esempio in passato ha parlato di Benoit, e Stone Cold credo…si può fare, basta ovviamente non farlo in ambiti WWE.

    • giovy2jpitz

      Non è sotto contratto.

    • Irish Tommy

      Mah, non è nulla che danneggi la WWE, ricorda semplicemente un amico

  • Eddie Guerrero

    concordo Chris Benoit era un grandissimo wrestler l migliore di tutti i tempi sul ring ci faceva strabiliare e emozionare, peccato è successo quello che è successo che è una cosa grave quello che ha fatto uccidere i suoi cari però c’è da dire che la verità non la sappiamo ancora pur non giustificando quello che ha fatto Benoit perché ha primato la vita dei suoi cari.

  • Miky 3:16

    Ecco un wrestler che non ha paura di parlare di Chris Benoit e che lo ricorda per il grande atleta che era. Ma si sa, ormai delle persone ci si ricorda solo per le cose negative che hanno fatto.