Phil Brooks, meglio noto come CM Punk, ha recentemente rilasciato un’intervista al MMA Fighting dove ha rivelato che la sua passione per il wrestling spettacolo è andata sempre più scemando nel corso degli ultimi anni.

Pubblicità

“Se ho seguito il match di WrestleMania di Ronda Rousey? No, non l’ho fatto. Ho visto solo un paio di clip di qua e di là sul web ma nulla più. Ancora adesso, quando dico che per me è difficile guardare un match di wrestling è perché non riesco a non chiedermi ‘Ma perché non cambi canale?’ Guardare uno show di wrestling oggi è come andare ad una partita di baseball allo stadio dei Mets a New York. Mi piace il Wrigley Field, si respira sempre un’aria un po’ ‘Old School’ lì dentro ed è fantastico. Andare ad una partita di baseball al CitiField (il nuovo stadio dei Metz) è come andare ad uno spettacolo di fuochi d’artificio continui con annessi e numerosissimi schermi LED. Il wrestling di oggi è proprio come il CitiField: LED screen dappertutto, è come se rischiassi di avere delle crisi epilettiche da un momento all’altro”

Il wrestler di Chicago ha spiegato di non riuscire a guardare in modo costante nemmeno le indy, che pure sono sicuramente un contesto meno luccicante della WWE: “Vedo qualche clip, so che Omega è il nome più caldo oggi, probabilmente è uno dei migliori al mondo, ma il discorso non cambia. Guardo delle clip, non riesco a guardare un match intero”