La caldissima Maryse vi dà il benvenuto alla seconda puntata della Coppa dei Campioni, il contest che interroga gli appassionati di wrestling su quale siano i migliori campioni della storia. I migliori campioni non necessariamente sono stati migliori wrestler, così come vale al contrario. Nella prima puntata avete decretato come vincitori CM PUNK e BOBBY ROODE. 

Pubblicità

Quest'oggi i match saranno ben tre. Come spiegato la scorsa volta questo è un torneo stile Super 8 (però i match e i contendenti sono di più) dove vengono fatti sfidare i campioni che hanno potuto vantare regni abbastanza lunghi da poter essere ricordati. Oggi avrete da scegliere un atleta per ogni match con incroci molto pesanti. 

 

1) BULLY RAY 

Il suo nome è Bully Ray e nel 2013 è stato nominato miglior heel dell'anno. Mai come prima l'ex Dudley era riuscito a colpire l'attenzione del pubblico con uno stint singolo dove le sue doti oratorie uscissero alla distanza. La vittoria idiota su Jeff Hardy, poi un regno discretamente lungo, intervallato dall'inutile sconfitta con Sabin e la relativa riconquista del titolo. Nel suo carniere lo scalpo di Sting, Mr. Anderson e la Main Event Mafia, prima di venir stoppato dal fenomenale AJ Styles. 

2) RANDY ORTON

Daniel Bryan ha appena vinto il match della vita contro John Cena. Randy Orton arriva, incassa la valigetta e manda tutti a casa: è il nuovo leader dell'Authority. Poi un regno, lungo, lunghissimo, anche qui con un breve intervallo chiamato Bryan ed un nuovo stop chiamato ancora Bryan. Nel mezzo batte Big Show, unifica due titoli del mondo e detiene il titolo contro chiunque. Un regno da ricordare e forse uno dei migliori della sua carriera per la costanza dei risultati. 

———————
Intermission
____________

3) THE MIZ

Un regno inaspettato e inaspettatamente retto benissimo. C'è stato un tempo in cui Miz, smessi i panni dell'eterno secondo, si è preso un titolo del mondo detenendolo per 6 mesi e vincendo a sorpresa il main event di Wrestlemania. Gli avversari  in alcuni casi non sono stati di spicco (Jerry Lawler, John Morrison), ma a quel tempo (2010) Mizanin ha rappresentato aria fresca in un roster con non poche difficoltà. Divenuto anche campione di coppia, ha fornito una gran prestazione con John Cena prima di abdicare per sempre. 

4) BOBBY LASHLEY

L'ex promessa della WWE è diventata una splendida realtà della TNA nel contesto che meno gli si addiceva: da heel. Lo scorso anno ha vissuto un regno magari piccolo ma dalla sostanza spropositata, ponendosi come l'atleta più dominante della storia della TNA. Via Jeff Hardy, Austin Aries, Eric Young, Bobby Roode; poi col nuovo regno via il Beatdown Clan prima che Kurt Angle ponesse fine alle sue velleità. Eppure mai nessuno si sarebbe aspettatto un Lashley così ben sfruttato, pronto a diventare il primo afro-americano a vincere il titolo mondiale TNA. 

————————–
Intermission
————————–

5) AJ STYLES

The Phenomenal, il più grande wrestler della storia della TNA. Vive una grande epopea tra il 2009 e il 2010, quando detiene il titolo in una furiosa battaglia contro Kurt Angle che entra negli annali come uno dei migliori feud mai visti. Poi Bischoff e Hogan decisero di togliergli il titolo in favore di Rob Van Dam appena arrivato a Orlando, non prima del ridicolo finale di Destination X. Dopo di che attende due anni prima di un nuovo regno: sarà il canto d'addio alla TNA. 

6) THE ROCK

Una delle vittorie più discusse e controverse nella storia del wrestling recente è stata quella di The Rock alla Royal Rumble 2013 ai danni di CM Punk. Un regno piccolo, culminato con la difesa sullo stesso Punk ed alcune frizioni con Cena e lo Shield. Ha portato un ritorno al passato e tanti biglietti in più, ed una faida (quella con Punk) mai decollata del tutto. Perso il titolo, ha smesso nuovamente di lottare, fornendo di tanto in tanto qualche apparizione speciale. 

 

Quindi: The Rock vs AJ Styles, Lashley vs Miz e Orton vs Bully Ray sono i match di oggi. Potete scegliere solo un atleta per match a vostro piacimento. Non è necessario votare tutti i match, ma potete farlo, se volete e se ritenete che alcuni di questi abbiano avuto un regno ricordabile. Ora tocca a voi! 

Corey
Dal 2007 redattore di Zona Wrestling e autore di rubriche come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia e Coppa dei Campioni. Attualmente coordinatore ad interim del sito.