Daniel Bryan, protagonista di una lunga intervista sul sito Alternative Nation, ha elogiato l'operato dirigenziale di Triple H, sopratutto per quel che riguarda NXT:

Pubblicità

 

 

"In realtà non ho mai parlato con lui a proposito del proprio modo di guardare al wrestling ma, a dirla tutta, è qualcosa sulla quale dovremmo indugiare per un po' perché mi sono reso conto che la pensiamo alla stessa maniera su molte cose. Mi piace molto ciò che ha fatto con NXT, credo che sia uno show magnifico. L'ultimo evento speciale da loro prodotto (NXT Takeover: [R]Evolution, ndr) è stato qualcosa di fantastico. Penso che Hunter sia una sorta di saggio del wrestling molto intelligente, uno che conosce il wrestling e che comprende come esso funzioni. Ora, non riesco a distinguere quali siano le proprie idee da quelle degli altri dirigenti della WWE,  ma penso che due delle cose migliori dell'anno scorso, lo Shield e i Wyatts, siano idee di Triple H, anche se non sono sicuro che ci sia lui dietro la loro attuazione e cose del genere. Di conseguenza, l'unico modo che ho per valutarlo è quello di guardare cosa succede ad NXT e, sotto questo profilo, NXT è un prodotto meraviglioso, forse è il miglior show di wrestling attualmente disponibile sulla piazza. Adoro guardarlo, e penso che abbiano affidato il ruolo di star dello show a ragazzi fenomenali: Sami Zayn è incredibile, Adrian Neville  è incredibile, Finn Balor è incredbile, Hideo Itami, noto in passato come KENTA, che ho affrontato nelle federazioni indipendenti e in Giappone, è anch'egli incredibile. Insomma, hanno a disposizione una quantità di talento incredibile e, inoltre, stanno dando vita a delle storie molto buone."

 

Fonte: LordsOfPain.net, AlternativeNation.net & ZonaWrestling.net

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.