L’attuale “WWE Intercontinental Champion” ed ex membro dello “Shield”, Dean Ambrose, è stato intervistato da Chris Jericho per il suo podcast “Talk is Jericho”. Tra le domande poste, una riguardo allo spostamento dal roster di SmackDown Live a quello di Raw, e una su come è stata la sua permanenza proprio nello show blu.

Pubblicità

Sul cambio di roster:
“E’ un po’ strano. Mi ero abituato molto a SmackDown. Non mi aspettavo sinceramente che mi scambiassero. Avevo sentito dire che alcune persone sarebbero state spostate, ma io pensavo: “Non posso essere io”. Ero nello Utah ed era domenica, quando ho ricevuto una chiamata dove mi hanno detto che dovevo andarmene e partire per fare Raw. E intanto mi sono chiesto: “Devo andare a Raw? Assolutamente no”. Pensavo di essere un ragazzo di SmackDown ormai.”

Nel lottare a SmackDown Live:
“Sono stato molto contento di quello che abbiamo fatto a SmackDown. E’ stata una delle mie migliori e divertenti tappe della mia carriera perchè è stato essenzialmente un nuovo show. Viene trasmesso in diretta di martedì, quindi si è creato un vero e proprio nuovo show, anche se è rimasto SmackDown, con un nuovo roster. Abbiamo così iniziato a fare gli house show di lunedì, così da poter costruire tutto. Abbiamo visto salire ogni notte gli spettatori, quindi sì, abbiamo costruito qualcosa di forte, ed ognuno ha contribuito a farlo diventare un successo. Io facevo tipo: “Yeah, blu team. Forte! Passiamo al prossimo capitolo del libro”. Si, è stata una bella esperienza.”

FONTE411MANIA & Zona Wrestling
Francesco Red Monster Scudiero
Francesco Scudiero, su ZW conosciuto da parecchi come "Red Monster", o meglio come "quello delle arene" durante i Radio Show Live. Produttore discografico da qualche anno e precedentemente DJ di piccola taglia. Appassionato di wrestling dal 2004 circa, cresciuto a pane e Ciccio Valenti, nell'ignoranza di Nunzio e Vito, nei sogni con Batista e Rey Mysterio, nel "grande pugno" di SmackDown, per me oggi è un onore dare un contributo in questo grande e fantastico mondo dell'intrattenimento. Ah dimenticavo: Viva La Raza!