Intervistato per promuovere l’imminente Royal Rumble Match dell’omonimo PPV in programma domani, Dolph Ziggler si è lasciato andare in una lunga intervista dove ha spaziato tra diversi argomenti, quali il numero d’ingresso nella Rissa Reale, il poter condividere il ring con wrestler del calibro di Goldberg, Undertaker e Brock Lesnar e via dicendo. Ecco alcuni estratti davvero interessanti delle sue dichiarazioni:

Pubblicità

Far parte del Royal Rumble Match:

“La cosa interessante (del RR match ndr), sia da fan che da performer, è l’idea, davvero cool. Il fatto che non sai chi sta per entrare, non sai con chi andrai a scontrarti, non sai con che numero entrerai fino alla fine, chi verrà dopo di te… qualcuno si infortunerà? Qualcuno sarà in bilico oltre le corde a rischio eliminazione? E’ davvero emozionante sia da partecipante sia da fan. Il concetto è geniale, il countdown, le theme song… con la possibilità che possa essere il tuo anno per essere il main eventer di Wrestlemania”.

Sul fatto se pensa di poter realmente vincere:

“Non credo che sia mai stato il favorito per vincere qualsiasi cosa. Anche quando sono stato campione. E’ una sorta di metafora di come ho vissuto la mia intera vita. Sapendo che non sarei mai potuto diventare campione, sapendo che io non sarò mai n sono stato il favorito per vincere la Royal Rumble negli ultimi dieci anni. Ma io vivo per questo, perché so quanto sono bravo e i fan sanno quanto io sia dannatamente bravo in ciò che faccio. Sono elettrizzato nell’essere tra wrestler come Undertaker, Brock Lesnar, Goldberg o anche uno solo di loro. Perché non importa chi sono o quello che hanno fatto, conosco il mio valore, so di essere in forma, so quanto sono bravo in quel che faccio. E se tutti e tre sono davvero in grado di dire la stessa cosa, beh mi piacerebbe andare faccia a faccia con loro per vedere se riescono a sopraffarmi”.

Sul numero che spera di avere alla Royal Rumble:

“Sarebbe stupido non ammettere che non c’è vantaggio ad entrare per ultimo. Ma io non voglio arrivare alla fine. Voglio essere il primo ad entrare e l’ultimo ad uscire, vincendo!”.

Sulla preferenza personale nell’essere face o heel:

“La cosa che preferisco è prendere la realtà e portarla su quel ring. Tutti sanno quanto sono realmente frustrato della mia situazione, dunque è ora che se ne accorgano anche davanti alle telecamere. Non so se il mio essere un babyface sia davvero finito, ma ringrazio i fan che mi hanno permesso di essere ancora qui. Se avessi perso ogni singola notte e nessuno se ne fosse accorto, probabilmente non avrei più un lavoro, ma lo ho quindi possono anche succ****. Tutti vogliono vincere, sopratutto se si è bravi in ciò che si fa’. Non ho bisogno di baciare cul*, non ho bisogno di amici o di aiuti per vincere le mie battaglie… voglio essere qualcuno da solo ed i fan devono solo guardare”.

Sul match contro The Miz con in palio la sua carriera:

“Ero pronto a tutto, ad ogni evenienza. Il mio agente stava lavorando su alcuni ruoli per il mese successivo. Avevo programmato il mio ritiro, avevo avvertito i miei genitori che avrei potuto essere senza lavoro a partire da lunedì. Avevo tutto sotto controllo nella mia testa, odiavo ciò che sarebbe potuto accadere ma mi sentivo in bisogno di cambiare, di andare via e di trovare una nuova carriera, ispirazione diversa… o di diventare un vincente. E’ stato un match molto emozionante e, nonostante avessi già un’idea di come muovermi e come affrontare il tutto, quando ho sentito dall’annunciatore che la mia carriera era in palio… beh mi sono venuti i brividi lungo la schiena. Sapevo di dover dare tutto. Se qualcuno pensa il contrario allora non è un fan del nostro business”.

 

 

  • The Chick Magnet

    Vai Dolph, spaca botiglia

  • #RawIsVince46

    Tanto rispetto per Dolph, ma dai commenti si evince come egli si sofferma sul fatto che i fans siano sciocchi. Tutti sanno che il wrestling è predeterminato, che vi è la presenza di copioni, scripts e contratti determinati, bonus, ecc.
    È logico che quando un fan medio guarda il Royal Rumble match si crei delle aspettative visto la durata dell’incontro che è lunga, visto i vari scenari di eliminazione dei lottatori, i ritorni di part timers e di leggende, ecc. Questo discorso può essere associato liberamente anche a diverse categorie di match come ad esempio i career match.
    Detto questo vi auguro una buona visione in vista di NXT Takeover – St. Antonio e della Royal Rumble

  • JohnMorrison96

    Mi è sempre dispiaciuto moltissimo per Ziggler, merita davvero un regno titolato mondiale come si deve, anche perché tutti quanti sanno che se lo merita.
    Vai Dolph, hai il mio appoggio. Chissà che queste tue uscite non ti permetteranno di seguire lo stesso cammino di un certo wrestler di Chicago.

    • bestsincedayone

      se bastasse lamentarsi per ottenere qualcosa, sai quanti campioni… CM Punk è stato accontentato in quanto è CM Punk, uno capace di tirare la baracca un anno e mezzo quasi da solo, Dolph Ziggler, con tutta la buona volontà, ma non è a quei livelli, quei livelli di starpower che hanno gente come Cena e Punk sono quasi innati, Dolph non lo è e non ci arriverà mai

      • JohnMorrison96

        Il fatto è che Ziggler ha fatto un pochino la fine di CM Punk, ci sono molte similitudini fra i due. Buono al microfono, ottimo in ring.
        Prima parte della sua carriera non proprio esaltante, poi quando sono arrivati ai titoli massimi sono stati trattati da schifo (CM Punk nel 2008 dopo il suo primo MITB dire che era un campione meritevole era una grossa stronzata a causa della sua gestione). Entrambi sono stati ”infortunati” da Randy Orton e hanno perso il titolo e sono scesi nell’anonimato, Ziggler a jobbare mentre Punk in stable morenti e poi seppellite (Straight Edge Society docet).
        Punk è riuscito di nuovo a catalizzare l’attenzione su di sé dopo la Pipebomb proprio a causa di questa sua frustrazione, Ziggler sembra adesso stia cercando di fare lo stesso.
        Da tenere presente che a livello di microfono Punk a Ziggler se lo mangia a colazione, sto solo dicendo che la loro storia è simile.

  • Give me a Spell yeah! TFT

    Beh una sua vittoria sarebbe epica.

  • Jeff Hardy

    Ziggler vincitore della Rumble? Sarebbe come Goldberg che batte Lesnar in 90 secondi. Non te lo aspetti ma sarei pronto a mandare a quel paese tutte le idee che mi ero fatto in testa e vederlo schienare Cena a Wrestlemania

    • bestsincedayone

      oddio… la Rumble allo 0,000000001% magari la vince pure, ma aspettarsi che schieni Cena a Wrestlemania è pura fantascienza!

      • Jeff Hardy

        fidati anche che vince la Rumble è pura fantascienza

  • Stex14

    Per quanto il suo turn heel sta venendo gestito con la testa e con senso, continuo a pensare che è stato fatto nel peggior momento: SmackDown non a top name face in questo momento e “turnare” anche un Dolph è stata una pessima mossa.
    Detto questo curioso di capire a cosa porterà tutto ciò

  • Eddie Guerrero

    vai Ziggler vediamo il turn heel se porta frutti, noi tutti ti supportiamo spacca tutto nella Royal Rumble come si dice spaca botiglia amaza familia, però non esagerare nei commenti se no ti puniscono come tempo addietro.