La WWE ha da tempo sposato a pieno una filosofia ben precisa che mira a l'utilizzo in toto delle categorie presenti nella fed in modo tale che ogni divisione abbia i suoi protagonisti e le proprie storyline, ed è così che il barlume intorno ai titoli di coppia è tornato a splendere.

Pubblicità

 Negli ultimi anni ci sono stati più alti che bassi, abbiamo assistito alla formazione di nuovi tag team e incontri di alto livello nel corso dei ppv, fino ad arrivare al punto di svolta con Elimination Chamber. Presentare per la prima volta in assoluto la difesa dei tag team titles all'interno della mega struttura è stato un evento unico a testimoniare i progressi effettuati nell'ultimo periodo. Basti pensare che nel recente passato capitava che i titoli non venivano difesi neanche durante i grandi eventi o che i match valevoli per le corone erano solo da riempitivo per le card.
Nonostante la qualità espressa non sia stata soddisfacente e non abbia rispettato le attese, poter contare su un lungo minutaggio e sul coinvolgimento di sei tag team ha permesso di eseguire quello step successivo che non si vedeva da tempo. Un altro dato interessante emerge dalla massiccia presenza di coppie all'interno del roster che ha dato modo di organizzare l'elimination chamber., e anche in questo caso è bene quindi rimarcare come la moda di assemblare tag team unendo due wrestler prettamente singoli, stia gradualmente sparendo dalle scene. Inoltre non è da escludere il lavoro che si sta svolgendo ad NXT nell'intento di dare alla luce nuovi elementi sperimentando nuovi accoppiamenti come ad esempio quello tra Zach Ryder e Mojo Rawley, che si andrebbero ad aggiungere a coppie ben più collaudate per entrare un giorno dalla porta principale come è successo per i Lucha Dragons e gli Ascension.

Se in numero e in qualità la WWE si è indirizzata sul giusto binario, è altamente probabile che presto arrivano nuovi vagoni che trasportano credibilità, mic skill e carisma. L'operazione di recupero attuata sul New Day rimane ancora ad oggi come una delle migliori mosse del 2015 ritrovandosi ora con un team di primo piano, con tre personaggi ben assortiti che convincono dal primo istante in cui la telecamera punta si di loro. Se il New Day Rocks si è evoluto nel New Day Sucks, vuol dire che il salvagente buttato in mare alcuni mesi fa non solo ha salvato Kofi Kignston, Big E e Xavier Woods ma li ha arruolati nella capitaneria di porto. Riportare Darren Young al fianco di Titus O'Neil ha funzionato ed oggi i Prime Time Players possono godere della giusta popolarità che li ha poi spinti al top per conquistare i titoli di coppia a discapito del trio, in un match esclusivamente Black…sbattendo la porta in faccia alle presunti voci di razzismo che di tanto in tanto spuntano come funghi. TND e PTP, tre lettere che inglobano personalità ed una concreta attitudine ad esaltare le caratteristiche da heel/face.
Un operazione di recupero è invece ancora in corso per quanto riguarda gli Ascension a causa di un booking decisamente sbagliato. Sbagliare è lecito ma l'importante è imparare dai propri errori e il lavoro oculato svolto con i Lucha Dragons guarda proprio verso questa direzione. Il grande impatto dei due messicani nel post Wrestlemania e l'euforia del momento poteva facilmente trasformarsi in una corsa fin troppo azzardata ma le successive ottime prestazioni e le sconfitte arrivate nel momento giusti, hanno fatto da guscio, preservandoli per un futuro push.

Affinché una categoria possa funzionare nei migliori dei modi, oltre ai numeri 1, bisogna poter contare anche sui rincalzi, su coloro che occupano le retrovie, ed è qui che subentrano tag team come i Los Matadores e Curtis Axel & Damien Sandow.
Ovviamente bisogna sempre far i conti con la questione infortuni che oggi specialmente sta affliggendo la categoria di coppia con i ko di Tyson Kidd, Erick Rowan e Jey Uso. Purtroppo l'assenza dei due tag team di punta e del duo composto dai figliocci di Bray Wyatt nel momento in cui c'era odore di push, ha scombussolato i piani. E in questo caso non basta un piano B (come direbbe Triple H) ma occorre un piano C. Una situazione davvero spiacevole che obbligherà la WWE ad uno sforzo maggiore per mantenere alto il focus sulla categoria tag team sebbene sia in emergenza, tirando magari fuori dal famoso guscio i Lucha Dragons, senza dimenticare di chi è in panca o sfruttando la carta degli outsiders.. Personalmente invece farei un piccolo pensiero per la reunion dei fratelli Rhodes in onore di Dusty. Rivedere Cody & Goldust di nuovo assieme avrebbe un risvolto senz'altro positivo dal lato umano.

L'autostrada che i tag team percorrono quotidianamente è caratterizzata dal cartello “lavori in corso” per mettere una toppa agli incidenti delle ultime settimane. Con i Prime Time Players e il New Day al timone, e con i Lucha Dragons a seguire, si può stare tranquilli, senza dimenticare le alternative elencate precedentemente. La base c'è, gli elementi pure, nulla fa presagire al peggio. Guardare al futuro con positività….