Secondo quanto riporta il Wrestling Observer, la location di Bound For Glory (The Aberdeen Pavilion) non è una arena tradizionale e quindi i dirigenti di Anthem hanno riscontrato alcuni problemi logistici. Infatti la compagnia sarà costretta, da qui al 5 novembre, a costruire qualcosa visto che mancano sia un buon numero di bagni sia degli spogliatoi capienti. Non ci sono gradinate, ma un piano solo per ospitare quasi 3 mila persone.

Pubblicità

Per quanto riguarda i biglietti, l’obiettivo è quello di venderne almeno 500 per ciascuna sessione di tapings. Lo scorso anno la compagnia ha avuto diversi problemi a vendere tagliandi a New York, che è il miglior mercato degli Stati Uniti, e ha scelto di ritornare agli Universal Studios di Orlando in maniera da attrarre l’attenzione dei visitatori del parco. Con questa nuova operazione, i dirigenti della Anthem sperano di migliorare i propri precedenti.

FONTEWrestling Observer & Zona Wrestling
Corey
Dal 2006 redattore di Zona Wrestling e autore di rubriche come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia, Coppa dei Campioni, Indy City Beatdown e tante altre. Studioso del wrestling in tutte le sue sfaccettature, col tempo ha voluto perdere la definizione di "Marco Travaglio del wrestling web".