Il passaggio da un diavolo ad un angelo è breve. Nel polo ICW di Torino stanno emergendo una serie di ottimi atleti che sembra possano fare la fortuna prossima della promotion. Dopo Blake, il nuovo atleta che incontriamo è un flyer di 75 kg che al Cartoomics ha chiuso in maniera vittoriosa il suo match della domenica, conquistando il pin finale. Stiamo parlando di DANNY ANGEL!

Pubblicità

Un atleta alla ricerca costante della spettacolarità, versatile e agile quanto basta per stupire gli spettatori. Nell'ultimo show degli Academy ha raggiunto una confortante vittoria assieme a Blake in un match di coppia che li ha opposti a GraySkull e Geminy. "E' sta la mia seconda vittoria in carriera, spero sia solo l'inizio di una lunga serie. Blake ed io ci alleniamo sempre insieme, quindi abbiamo un'intesa speciale. Vorremo creare un Tag Team, però prima stiamo cercando di fare più esperienza possibile da singoli. Comunque ci stiamo lavorando e a breve avrete maggiori dettagli" dice nel commentare il risultato.

Quando hai iniziato a fare wrestling e da dove sei partito? Chi o cosa ti ha convinto?

Sono quasi 3 anni che mi alleno al Polo ICW di Torino, abbiamo 2 allenatori del calibro di Red Devil e Corvo Bianco, posso ritenermi molto fortunato ad avere due Trainer di questa esperienza, sia nazionale che internazionale. Partiamo dal presupposto che io ho sempre amato il wrestling, fin da quando avevo 6/7 anni, grazie a mio fratello che mi faceva guardare fin da piccolo Velocity ( show principale della WWE fino al 2006 ). Crescendo mi sono approcciato a molti sport di combattimento ( Muay Thai, Jeet Kune Do, MMA ), perchè non ero a conoscienza del pro-wrestling italiano, diciamo che casualmente sono finito sul sito della ICW, e per mia fortuna a pochi passi da casa mia era appena sorto il Polo ICW di Torino. Da quel momento lì, incominciò la mia strada da wrestler, spinto soprattutto dalla mia passione e voglia di mettermi in gioco!

Il primo impatto col ring com'è stato? Cosa ti ha detto il tuo allenatore?

Il primo impatto con il ring è stato qualcosa di unico nel suo genere: adrenalina mista ad ansia e voglia di combattere, hanno creato un mix di energia che non avevo mai provato prima. E' stato davvero stupendo!

Qual è il tuo ruolo, la tua gimmick e il tuo moveset?

Danny Angel è " Il lottatore Soprannaturale" quindi agile, astuto ma soprattutto molto leale. Il mio moveset è inspirato alla lucha- high flying, quindi molto agile e spettacolare, con voli e mosse particolari. Sono sempre alla ricerca di mosse nuove per ampliare il mio moveset, soprattutto per completarmi sempre di più.

Puoi Raccontare il tuo debutto?

Il mio primo match è stato un tag: Io e Nick Lenders vs Red Devil & Corvo Bianco. Beh che dire, è stato davvero stupendo lottare e confrontarmi subito con i miei due trainer, ho voluto mettere in pratica i loro insegnamenti e ho dato il 100% di me stesso. E' stata davvero un'esperienza magnifica, ed è servita soprattutto per farmi capire dove potevo e devo migliorare.

Come è stato recepita questa tua scelta in famiglia e dai tuoi amici? Ti hanno supportato o ostacolato?

Per fortuna non ho avuto impedimenti da parte della mia famiglia, ogni giorno mi supportano con il loro affetto, proprio perchè sanno che questa è la mia passione e sanno benissimo quanto ci tengo al wrestling!

Come lavori per prepararti ad un match? Chi vorresti sfidare tra gli atleti italiani e stranieri che conosci?

La preparazione ad un match è costante e continua: prima di tutto la preparazione fisica deve essere al top, proprio perchè lottare sul ring porta via molte energie, quindi serve fare fiato e soprattutto resistenza; oltre all'allenamento sulla preparazione fisica c'è un lavoro sulla psicologia e molta tecnica, per cercare di dare il meglio sul ring, bisogna conoscere ogni aspetto del wrestling. Chi vorrei sfidare? Beh la lista è lunga, Red Devil e Corvo Bianco sicuramente, poi direi Charlie Kid, Jester, Mark Fit, Doblone, Andy Manero e Mr Excellent. Di worker straniero mi piacerebbe un giorno sfidare Chris Willson, considerato un grandissimo talento, uscito dall'Academy ICW. Danny Angel è pronto a sfidare chiunque sul ring!

Cosa pensi dell'attuale momento del wrestling italiano? Quali le cose buone e quali le cose meno buone?

La situazione italiana del wrestling è in netta crescita, spero sempre in un nuovo 'boom', per far venire più gente possibile agli show. Si possono battere tutti gli stereotipi sul wrestling educando lo "spettatore medio" alla disciplina, cercando sempre di più di eliminare chi butta fango su questo fantastico sport-spettacolo! Io amo il wrestling, e giustamente mi batto per questa causa, mettendomi in prima persona ad educare chi mi sta intorno, cercando di far avvicinare più gente possibile alla disciplina. Io credo nel wrestling italiano, e lotto per questo. La cosa buona è che TUTTI i componenti della ICW lavorano per migliorare il nostro prodotto, e cercare di portarlo ad un livello sempre più alto.

Quali sono le tue mosse finali e caratteristiche?

Sono sempre alla ricerca di mosse nuove e spettacolari, un vero wrestler deve essere in grado di svariare il più possibile nel suo moveset, anche se voglio ricordare che il wrestling NON è solo fare belle mosse! La mia Finisher è la Angelbreaker ( codebreaker ),

 

Potete seguire Danny Angel nel suo profilo facebook oppure sul sito ufficiale della Italian Championship Wrestling. E magari potrete seguirlo nelle prossime date della federazione che si troverà a Lodi il 25 aprile con Saranno Campioni #23. Non mancate!

Corey
Dal 2006 redattore di Zona Wrestling e autore di rubriche come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia, Coppa dei Campioni, Indy City Beatdown e tante altre. Studioso del wrestling in tutte le sue sfaccettature, col tempo ha voluto perdere la definizione di "Marco Travaglio del wrestling web".