Sei mesi fai iniziava nel Lazio un nuovo progetto. Ancora inebriati dalle gesta della EPW e dei suoi clamorosi ospiti, il pubblico italiano arrivava a contatto con una realtà che piano piano, quatta quatta, metteva su le basi per stupirli. Da una idea tenace di Diego Piacentini, editorialista di wrestling, è nata la IWA (Italian Wrestling Association) ed oggi è una delle realtà più belle del panorama italico.

Pubblicità

Forte di un successo di pubblico senza precedenti, la promotion frusinate si avvicina a quello che sarà il suo terzo evento chiamato “Lotta per Frusna” con un piatto ricco in cui tuffarsi: match di qualificazione alla finale dei titoli Heavyweight e Cruiserweight. Impegnati in questa maratona a suon di colpi e di spettacolo saranno atleti di ottimo calibro come Chris Steel, Red Scorpion, Rafael, Street Dog, Max Peach, Black Ice, Alex Flash, Killer Mask, Flavio Augusto, JT9 e tanti altri. Ne ho discusso proprio con Diego per capire come si sia evoluto il suo progetto.

Ciao Diego, passati sei mesi dalla partenza della tua realtà, IWA Wrestling, come ti trovi nel panorama italiano e come stai vivendo questa avventura?
Ciao, innanzitutto volevo ringraziarti per l’opportunità​ offerta. Sei mesi, siamo al terzo show, non male direi. Nel panorama italiano mi sento un po’ un alieno e mi spiego subito: ho una visione all’americana della gestione della promotion, tentiamo di fare del business, cosa che non riscontro in molte altre realtà italiche, che rispetto in ogni caso. Più che un’avventura reputo la mia esperienza finora un sogno.

Com’è fare il promoter? Cosa cambia da semplice fan ad organizzatore di spettacoli? Cosa hai imparato in questi mesi?
Fare il promoter è difficile, non ci si può improvvisare, occorre fare il passaggio fan/promoter il più presto possibile, per renderti conto che non sempre ciò che ti piace, “vende”. Poi hai sicuramente a che fare con degli aspetti che da fan trascuri, come la pubblicità, la logistica e molte altre cose. Impari ogni singolo secondo che vivi la promotion, è un apprendimento continuo.

Stai lavorando alacremente per promuovere il wrestling nel frusinate: quali sono state le risposte ottenute? Quali sono gli obiettivi che ti sei posto e quali quelli ottenuti?
Il Frusinate, il Lazio, l’Italia sono terre ostiche per il wrestling. Nel nostro piccolo abbiamo fatto male al primo show e bene al secondo. Risposta crescente, fan fidelizzati. Obiettivi quelli di crescere sempre di più, sia come numero di spettatori che come qualità del prodotto, con una particolare attenzione ai media. Penso che siano stati tutti parzialmente raggiunti

Descrivici la IWA: chi ne fa parte? Quali sono gli atleti e perché hai deciso di chiamare proprio quelli?
IWA: Diego Piacentini, Matteo Pagliarella, Riccardo Russo e Riccardo Piccione. Se parliamo di roster fisso: Karim Brigante, Chris Steel, Dave Blasco, Flavio Augusto, Mister Mastodont e Black Ice. Noi offriamo wrestling, ossia lottato ed intrattenimento, ecco perché li ho scelti.

Cosa potrà vedere il pubblico nel prossimo show “Lotta per Frusna”? Ci sono molti match interessanti valevoli per il torneo Heavyweight e Cruiserweight, descrivici come sono nati i match e a cosa porteranno
IWA Lotta per Frusna sarà uno show particolare: passeremo dall’azione sfrenata a scontri tra pesi massimi e viceversa, tutto in una sola sera. I match sono nati dall’idea proprio di istituire le due cinture. Abbiamo ricercato dei profili per noi consoni e di conseguenza stilato la card. Gli incontri porteranno tutti alle fasi successive del torneo,che si svolgeranno in un altro show, molto probabilmente a Giugno, tranne Max Peach vs Jimmy Barbaro, che sarà valido per la finale del titolo Cruiserweight.

La presenza di numerosi atleti di altre realtà parla chiaramente di una buona collaborazione con esse. Come trovi il panorama italiano in questo momento? Quali i pregi e quali i difetti?
Ho, abbiamo, buoni rapporti con tutti, sappiamo farci voler bene, per fortuna. Il movimento italiano lo vedo “piccolo”, non in sviluppo, né in regressione, per me è statico, ma forse per alcuni è in crescita, causa visione diversa della disciplina stessa e chiuso. I numeri, risibili, non possono essere però smentiti. Pregi? La varietà nella scelta di lottatori. Difetti? La competizione”scorretta”, la poca attenzione ai dettagli e l’accontentarsi nel vedere solo gli amici agli show.

Al di là dello show in arrivo, cosa bolle in pentola? Cosa vedi nel futuro della IWA?
Due altri show, salvo disastri, a Giugno e Settembre, oltre IWA Lotta per Frusna. Vedo un futuro roseo, ma avanziamo con cautela. Aspettatevi grosse sorprese, questo si! Vi ringrazio ulteriormente e saluto tutti i vostri lettori!

Grazie mille a Diego per la sua disponibilità. Io vi do appuntamento a domenica 23 aprile a Frosinone, palazzetto CONI, per lo show “Lotta per Frusna”. Inizio alle ore 18.30, di seguito la card attuale:

– Ready to Fly Primo Turno Cruiser Championship Match: Rafael vs Adriano vs JT9 vs Nico Narciso vs Black Ice vs Jake Bolt vs Adam Shepard vs Flyin Gabriel
– Primo Turno Cruiser Championship Match: Alex Flash vs Killer Mask
– Primo Turno Cruiser Championship Match: Jimmy Barbaro vs Max Peach
– Primo Turno Heavyweight Championship Match: Dave Blasco vs Leon
– Primo Turno Heavyweight Championship Match: Mr Mastodont vs Flavio Augusto
– Primo Turno Heavyweight Championship Match: Red Scorpion vs Chris Steel

I biglietti variano di prezzo (è consigliabile la prenotazione):
– Bordo Ring:
Intero – 10 Euro
Ridotto – 6 euro (bambini sotto i 10 anni e tesserati Opes)
– Tribuna:
Intero – 5 euro
Ridotto – 3 ( bambini sotto i 10 anni e tesserati Opes).

Per Info e biglietti
:
Diego Piacentini 3348746722
Antonella Zaccardi 3388074750
Matteo Pagliarella 3292975854

Corey
Dal 2007 redattore di Zona Wrestling e autore di rubriche come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia e Coppa dei Campioni. Attualmente coordinatore ad interim del sito.