Pubblicità

Sheldon Cooper: That, right there! That equivocation and self-doubt. That is not the American spirit. Did Davy Crockett quit at the Alamo? Did Jim Bowie?

Howard Wolowitz: They didn't give up, they were massacred! By like a gazillion angry Mexicans!

 

Non chiedetemi perché ho cominciato con la frase sopra perché non lo so, ma mi sembra adatto per la situazione.

 La scorsa settimana abbiamo assistito all’invasione forza della GFW di Jeff Jarrett. Ebbene si, una delle federazioni più evanescenti d’America tenta di invadere l’ormai decaduta seconda federazione degli Stati Uniti. Ma l’invasione di Jarrett è una farsa. Perché è come se Mourinho allenasse la Ternana e volesse battere la Fiorentina. Non basta un gran nome per fare la squadra. Lo stesso vale per la GFW di Jeff Jarrett. Perché la GFW è una federazione che non vale nulla, non ha un contratto TV e non ha dei top name degni di tale nome. Alla fine come puoi fare un’invasione in piena regola con dei B+ Players (cit.)?!

Perché alla fine la squadra GFW è composta da personaggi di serie B del wrestling moderno… Per carità non tutti sono da condannare, Trevor Lee è e rimane un ottimo wrestler, Myers è bravino, Masters (perché per me rimarrà Chris Masters) è migliorato ma non è nulla di che, Sonjay Dutt è un onesto X-Divisioner ma in realtà è un TNA original, la Tapa è scarsa come poche… E poi rimane Double J.

Jeff continua a ripetere che l’inferno è gelato. Per carità è giusto ed importante tornare in TNA per entrare nella Hall of Fame, se la merita più dei Dudleyz e di Angle, eppure… Eppure tornare per iniziare questa storyline è e rimarrà uno sbaglio colossale. Se vuoi invadere una federazione porti i pezzi da 90 e lui si è presentato con le p***e. Perché alla fine la GFW avrebbe anche i giusti nomi, ma non possono apparire. Nella categoria Tag ha dovuto presentare Lee e Myers quando in realtà avrebbero i KES e il BULLET CLUB. Eppure non possono apparire. Jeff Jarrett ha i pedoni, Dixie Carter ha alfieri, torri e cavalli.

Perché la gente dovrebbe prendere sul serio una Invasion da parte di Curt Hawkins, Justin Gabriel e Chris Masters?! Certo puoi fare un bel repackage ma il pubblico che segue la WWE ricorderà sempre i brutti tempi in WWE, i tempi da jobber a Superstar o le figuracce di Masters degli ultimi tempi. Jarrett è e rimarrà sempre Double J, il King of the Mountain, il TNA Founder; ma non può proprio essere l’unico pezzo pregiato di una federazione che dovrebbe rappresentare il futuro.

Poi la questione titoli. Double J vince il KOTM e tutti lo rivogliono, ci sta è un titolo TNA e che sia in mano ad una federazione rivale è uno smacco. Poi Magnus si ricorda dopo 3 anni e mezzo di avere una valigetta del Feast or Fired per i titoli di coppia, la si sfrutta e si vince i titoli di coppia. La sera stessa Roode rivince il titolo KOTM e lo riporta in TNA. Ok, bene. A fine puntata si annuncia un team vs team per il controllo totale della TNA e la supremazia del brand. Lo “squadrone” della GFW già lo si sa, beh sono in 4 contati, manco a pagare ne trovano un altro. In TNA… Lashley, i Wolves e… Drew Galloway?! Sei arrivato da un nonnulla e già odi Jeff Jarrett e ti consideri il leader? Il leader deve essere Roode cavolo!

Bobby Roode è un TNA original, come detto nel discorso della scorsa puntata ha pianto, sudato e lottato per questa compagnia fin dal primo giorno. Il leader della TNA DEVE essere Roode, Galloway ho capito che ci puntate ma basta. Ma che diavolo ci vedete tutti in Galloway?!

E poi continuiamo con la questione titoli, vuoi conquistare una federazione e il titolo principale?! A parte che la GFW non ha titoli da poter mostrare quindi è giusto che voglia conquistare i titoli TNA, ma non vuoi il TNA World Heavyweight Championship!? Passi che il match per il titolo c’è stato, PJ Black ci ha provato e non è andata. Ma finisce tutto lì?! Cioè fine?! Boh ci abbiamo provato e quindi chissene del resto tanto ci sono altri due titoli, ah f*****o pure al titolo X-Division!

Alla fine si sa già che questa Invasion non frutterà niente da entrambe le parti, da ammirare la voglia di mettersi in gioco, ma in fin dei conti… a che è servita?! La GFW perderà perché perderà mentre la TNA vincerà una lotta contro una federazione del cavolo che intanto ha pure vinto qualche battaglia durante la guerra. La GFW non ha ancora ottenuto un contratto TV, pessimo risultato per una federazione ambiziosa. La TNA naviga in cattive acque e non si può negare il tutto.

In ogni caso non basta alla GFW avere un Davy Crockett se alla fine sei ad Alamo. Perché fin dall’inizio si sapeva che per la GFW andare in casa TNA sarebbe stata una sconfitta. Mancano solo il trilione di messicani incazzati…

ADIOS

Antonio
Fan delle indy e appassionato WWE fin da Wrestlemania XX. Estimatore dei wrestler tecnici ed innamorato di Aj Styles e Shinsuke Nakamura. Editorialista e recensore per Zonawrestling.net, traduttore freelance e nerd a tempo indeterminato.