Pubblicità

L'Intercontinental Championship aspetta solo il ritorno del suo legittimo proprietario. Un infortunio che grida vendetta. Le Brutte Notizie stanno per tornare. Parliamone.

Quando un wrestler nel bel mezzo di un push o di una storyline si infortuna o si prende un periodo di pausa è lecito per i fan domandarsi che cosa succederà al suo rientro ed è normale considerare le storyline proposte da quel momento in avanti solo come un riempitivo in attesa del ritorno del soggetto in questione. È accaduto con AJ Lee ed il primo regno da campionessa di Paige, regno che l'ha vista sconfiggere ogni tipo di avversaria con una gestione discutibile ma tanto al pubblico non importava tanto “adesso torna AJ”. Seppur in maniera minore, la stessa cosa sta accadendo per il titolo Intercontinentale e per il momento del ritorno dell'ex campione Bad News Barrett.

Dolph Ziggler e The Miz in questi ultimi mesi hanno dato vita ad un feud per certi versi piacevole e per altri discutibile, ci sono stati dei lampi di genio come il personaggio di Damien Mizdow ed un match a Raw qualche settimana fa veramente spettacolare e ci sono stati alcuni scivoloni come R-Ziggler, non totalmente nella parte, ed un match di Night Of Champions piuttosto blando e condito da pseudo-celebrità di contorno. Tuttavia in molti hanno sentenziato che colui che uscirà trionfante da questo feud dovrà prima o poi vedersela con Barrett, il cui ritorno è previsto per fine anno (più precisamente per il tour europeo). In effetti sembrerebbe scontata l'intenzione dell'inglese di riprendersi ciò che gli è stato sottratto quando si è infortunato, tutto sta nel decidere come dovrà avvenire il suo ritorno e se potrà contribuire a mantenere vivo l'interesse attorno al titolo Intercontinentale.

Mettiamo le cose in chiaro. Su Wade Barrett esistono pareri discordanti. C'è chi dice che sia un talento sprecato, che con il suo infortunio nel 2012 si è giocato la possibilità di diventare un main eventer/uppercarder e che le sue capacità sul ring e al microfono non sono gestite al meglio; c'è invece chi dice che a Barrett sono state date moltissime possibilità che non ha saputo sfruttare, che come capo di una stable è stato un mezzo flop e che quando si è trovato in zona main event non ha soddisfatto le aspettative richieste, insomma non un completo incapace ma neanche un fenomeno come qualcuno lo dipinge.

A prescindere dall'opinione che si possa avere di lui, è indubbio che Stu Bennett sia riuscito a creare, con il personaggio di Bad News Barrett, un character capace di attirare l'attenzione su di sé e di andare discretamente over con il pubblico come dispensatore di Bad News, frase che i fan hanno ben accolto come catchphrase. C'è voluto un po' ma alla fine il risultato era stato raggiunto, un simile personaggio è ottimo sia per attirarsi l'heath del pubblico e sia, in caso di turn face, di divertire le folle perculando l'heel di turno con qualche cattiva notizia fresca di giornata.

Bad News Barrett potrebbe ritornare attaccando alle spalle Ziggler all'ennesima difesa titolata avvertendolo che il legittimo campione è tornato e mettendo in scena grandi match come i due in passato hanno dimostrato di saper fare. Oppure l'inglese potrebbe addirittura turnare face e smontare pezzo per pezzo l'ego del divo di Hollywood The Miz con le sue Bad News, ad esempio mettendogli davanti agli occhi i dati d'incasso dei suoi ultimi film (ouch!).

La WWE è fatta così, è difficile che un feud per un titolo secondario ottenga la stessa considerazione e venga presentato con la stessa intensità di quello per il titolo mondiale. È comprensibile. E allora la WWE punta sul comedy, non il comedy invasivo, di quello che più che ridere ti fa vomitare o ti lascia galleggiare in un lago di nonsense, ma quel comedy soft, ben amalgamato con il feud vero e proprio e soprattutto con match “buoni”, sia dal punto di vista del lottato che dello storytelling. In feud del genere un personaggio come quello di Bad News Barrett è oro colato, capace di andare over nell'uno e nell'altro senso con pochissime parole e capace all'occorrenza di sfornare prestazioni più che dignitose. Personalmente vedrei bene un triple threat match per il titolo tra Ziggler, Miz e appunto Barrett, giusto per testare la reazione del pubblico nei suoi confronti e decidere se turnare o meno un personaggio che sin dal suo esordio è sempre stato presentato come heel.

Un'altra possibilità per Barrett sarebbe provare a conquistare il titolo degli Stati Uniti contro Sheamus in un classico England vs Ireland feud, ma sinceramente lo trovo un feud molto meno accattivante di quanto potrebbe essere quello tra l'inglese, Miz e Dolph Ziggler, che ridendo e scherzando sono quattro (Miz e Barrett) e tre (Ziggler) volte campioni intercontinentali.

In un altro blog, un paio di settimane fa, ho suggerito che un ottimo feud sarebbe quello tra un Bad News Barrett fresco di vittoria del suo quinto titolo Intercontinentale e un rientrante Chris Jericho, il materiale ci sarebbe, i promo significherebbero sorrisi assicurati e anche sul ring lo spettacolo non deluderebbe. L'ho detto due settimane fa e non cambio idea, certo sarebbe difficile vedere Barrett in veste di face contro un idolo delle folle come Chris Jericho, ma è anche vero che Y2J è capace di sfoderare un personaggio heel facilissimo da odiare nonostante tutta la sua fama pregressa, perciò mai dire mai come si sul dire.

La situazione attorno al titolo Intercontinentale non è affatto congelata come è accaduto per il titolo delle Divas, dove era evidente che Paige stava macinando avversarie su avversarie solo in attesa che AJ tornasse dalla luna di miele; in questo caso abbiamo avuto più cambi di titolo, un'evoluzione dei personaggi coinvolti ed una storyline portata avanti per mesi, non un susseguirsi di avversari random per il campione dominante. Questo significa che Wade Barrett sicuramente “non è” indispensabile nel giro dell'Intercontinental Championship come lo era AJ Lee per la categoria femminile, ma allo stesso tempo non vedo altra collocazione possibile per lui al momento del rientro se non quella di primo sfidante al titolo bianco dorato.

Ad alcuni piangerà il cuore vedere Barrett ancorato ad un personaggio comedy che difficilmente potrebbe sfondare in zona main event, ma allo stato attuale poter contare su un character così riconoscibile e così over è una vera manna dal cielo per lui, in quanto coi vari Lesnar, Cena, Rollins, Ambrose, Reigns da pushare ci sarebbe davvero pochissimo spazio per lui ai piani alti. Molto meglio togliersi la soddisfazione di avere il proprio spazio tv garantito, con un patio che si erge sopra tutti noi e ci dipensa la Somma parola: le cattive notizie arrivano, sempre e comunque.

Voi cosa ne pensate? Vorreste vedere Bad News Barrett di ritorno da face oppure da heel? Si prospetta per lui il quinto titolo Intercontinentale? Il suo personaggio può aiutare a mantenere vivo l'interesse attorno ai titoli minori? O dovrebbe essere sfruttato per altri obbiettivi?

Stretta è la foglia, larga è la via, dite la vostra che ho detto la mia.

Ysmsc.

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname