Benvenuti a tutti i lettori di Zona Wrestling e benvenuti ad un nuovo appuntamento de “I Migliori Anni”! Siamo in piena Road to Wrestlemania, e due rematch si stagliano all’orizzonte come co-main event dello show più importante in casa WWE: Reigns vs Lesnar 2, e Styles vs Nakamura 2. Nelle prossime settimane vi riporterò indietro nel tempo per ammirare i loro migliori match, preparandoci al meglio per quel che ci aspetta.

Pubblicità

Questa settimana partiamo da quello che, quasi all’unanimità, è ritenuto il miglior match di Roman Reigns, e il caso ha voluto che fosse proprio contro AJ Styles: Styles vs Reigns in un Extreme Rules match per il WWE World Heavyweight Championship. Roman non ha passato proprio un’annata semplice: dopo diversi tira e molla con Sheamus arriva alla Royal Rumble costretto a difendere il titolo nell’omonimo match, entra col numero uno, riesce ad eliminare la League of Nation, ma perde il match nel finale per mano del nuovo campione Triple H. Nonostante avesse dalla sua una clausola di rematch per il titolo, viene messo contro Lesnar ed Ambrose per diventare il #1 contender al titolo, riuscendo a vincere e a far valere il suo diritto a sfidare Triple H per il titolo che ha perso ingiustamente. A Wrestlemania 32 Roman partecipa nel suo secondo main event di Wrestlemania, laureandosi per la terza volta World Heavyweight Champion.
Nel frattempo, direttamente dalla terra del Sol Levante, un atleta ha fatto il suo debutto durante la Rumble, ed ha voglia di scalare le classifiche come merita. AJ Styles inizia una faida contro Chris Jericho, uscendone sconfitto, ma nella puntata di RAW successiva dimostra perché viene definito il Phenomenal One, laureandosi il contendente numero uno al titolo di Reigns battendo in un fatal-4 way lo stesso Jericho, Kevin Owens e Cesaro. Styles riesce a difendere la sua chance titolata contro Sami Zayn, gli manca una sola tappa per ottenere l’ultimo titolo che gli manca, e questa tappa è Payback. Reigns vince il primo round, ma AJ non ci sta, la sconfitta non è presente nel suo vocabolario, e vuole ottenere quel titolo a tutti i costi. Incentivato dall’approdo dei suoi ex compagni nel Bullet Club, Anderson e Gallows, in WWE, Styles ha una nuova linfa vitale, ce la farà, ne è certo, e questa volta non avrà pietà.

Sarà forse grazie alla stipulazione speciale, o soprattutto per l’avversario, ma Roman Reigns mostra ai suoi detrattori di cosa è capace, riuscendo in un’ottima prestazione che nessuno si sarebbe mai aspettato da lui.

Sarà così anche a Wrestlemania? O sarà una delusione? Fatemi sapere nei commenti il vostro pensiero, e ci vediamo la prossima settimana per un nuovo appuntamento con “I Migliori Anni”!

Leonardo
20 anni, Roma, appassionato di wrestling da lontano boom del 2006. Seguo parecchie Indy e più ne conosco, meno tempo libero ho, Promotion preferita PWG/Progress. Wrestler preferiti: Roderick Strong, Chris Hero/Kassius Ohno.