Salve a tutti i lettori di Zona Wrestling e bentornati ad un nuovo appuntamento de “I Migliori Anni”. Rimanendo in linea con la scorsa settimana, anche oggi andrò a parlarvi di uno scontro tra fratelli, una storia profonda e importantissima per la storia del wrestling, una storia rinomata per la sua genialità, ultimamente risvegliata: sto per parlarvi della Final Deletion!

Pubblicità

Siamo nel 2015. Jeff Hardy si è infortunato, mentre gli Hardy Boyz sono stati costretti a rendere vacanti i loro titoli Tag Team, Matt vuole dimostrare che ha ancora molto da dimostrare, e riesce a strappare, non senza qualche fatica, il titolo del mondo e l’imbattibilità ad Ethan Carter III. Matt però ha paura di tornare nel dimenticatoio, non vuole che tutto torni come prima, lui vuole rimanere lì, vuole far vedere che può reggersi sulle sue stesse gambe nelle zone importanti della card, e porta Tyrus e Rockstar Spud ad andare contro ECIII. Jeff non accetta questo lato traditore e falso di suo fratello, lui lo conosce e vuole fargli capire che sta agendo in modo folle, ma Matt non gli dà ascolto, sa quello che sta facendo, sa chi è lui e sa quanto sia ancora in forma; non rimane che fagli fare una doccia d’umiltà. Durante il match tra Matt e Drew Galloway valido per il titolo mondiale Jeff interviene a favore dello scozzese, portando il fratello a perdere il titolo. I due si imbarcano in una violentissima faida, che culmina in un “I Quit Match” durante una puntata di Impact.

Qui ha realmente inizio la nostra storia. Dopo aver utilizzato armi di ogni tipo, Jeff fa una follia delle sue: trova il punto più alto raggiungibile nello stage e colpisce con una Swanton Bomb Matt sopra un tavolo. I due restano a terra, nessuno dei due riesce a muoversi, oltre i cori dei fan, l’unica voce è quella di Reby che cerca disperatamente aiuto per suo marito. Vengono accerchiati da un capannello di arbitri, nel caos più totale finisce la puntata di Impact. Nella puntata successica Jeff ha degli aggiornamenti da sua cognata, Reby, che lo informa sulle condizioni di Matt, il quale è cambiato, è più silenzioso e solitario. Tutto questo è colpa sua e la pagherà. L’assurdo inizia a regnare da questo momento. Mentre Jeff Hardy e James Storm stanno combattendo contro i Decay le luci vanno via, parte una risata, un ombrello bianco e nero si apre…È WILLOW! Cosa sta succedendo? Willow attacca Jeff e i Decay vincono il match, ma un interrogativo rimane: Willow era Jeff Hardy, e se lo ha attaccato…chi è questa persona? Gli attacchi continuano, ma non è uno solo, tre Willow si presentano contro l’ideatore di questo personaggio. Stufo di questa situazione, chiama fuori questi sosia chiedendogli di spiegare il senso delle loro azioni. La risposta non si fa attendere, e l’assalitore si presenta sul ring. Jeff ricorda a questa persona che Willow è frutto della sua mente, è dentro di lui, quindi, visto che lui è qui, perché non smascherare l’impostore? E lo attacca, arrivando quasi al punto di smascherarlo, ma gli altri due impostori arrivano in suo soccorso, e trattengono Jeff. Tra le mani dei due Willow, il terzo prende un microfono, e con una voce modificata rinfresca la memoria a Jeff: se mette insieme tutti i pezzi, tutto avrà un senso. Si smaschera e…È MATT! Riprende il microfono e dice : “Tu ami Willow più di quanto tu abbia mai amato me!”. E finisce il fratello con una Sleeper Hold, lasciandolo svenuto nel ring.

Matt appare una settimana dopo completamente cambiato: ha un ciuffo bianco, e parla in modo assurdo, sembra uscito da uno spettacolo shakespeariano di ultima classe. Chiama Rockstar Spud e Tyrus, e sfida Brother Nero in un ladder match contro questi. Se Jeff vince, Matt firmerà il contratto per un match a Slammiversary, ma se questo accadrà,  Spud e Tyrus perderanno, non potranno mai più essere accostarsi al nome di Matt Hardy. L’inusuale due cerca di contrastare con tutte le forze, ma Brother Nero vince, e firma di corsa, prima che possa accadere qualsiasi cosa. Quello che segue e uno dei segmenti chiave per la costruzione del Broken Universe. Matt invita Brother Nero nella sua magione per firmare il contratto, e vuole che tutto ciò venga ripreso, data l’importanza dell’evento. Arrivato a casa di Matt, Jeff incontra Reby che scappa di casa con suo figlio, dicendo che non ne può più, questa situazione sta degenerando e riguarda solo i due fratelli, se ne vuole andare prima che ne possa succedere qualcosa a Maxwell. Porta via il bambino per il suo bene, mentre Jeff entra in casa. Trova Matt che suona il pianoforte e lo accoglie con la frase che diventerà simbolo della sua Broken Brilliance: “Brother Nero! I Knew you’d come“. Matt gli ricorda che lui è l’unica ragione del successo degli Hardy, è grazie al suo genio se hanno tutto ciò che hanno, la gente ama Jeff solamente perché è un pazzo spericolato. Vanno a firmare il contratto in un capannone, dove ci sono solamente un ring ed un tavolo. Nient’altro. Matt firma e i due continuano a litigare sul ring mentre Reby entra nello stabile. Chiama Jeff e gli lancia suo figlio Maxwell, Jeff lo prende al volo ma è solo una distrazione: è una bambola, e Matt fa schiantare Brother Nero sul tavolo. I due fratelli si scontreranno ancora due volte, in un Full Metal Mayhem ed in uno Steel Cage Match prima del vero scontro finale, il capolavoro: Final Deletion.

Ad Impact Matt su una sedia a rotelle dopo il loro match nella gabbia e dice a Brother Nero che vuole finire tutta questa storia, ma suo fratello è fin troppo resistente. Matt ha bisogno di vincere, ha bisogno di essere salvato, ha bisogno di tutto questo, e gli chiede 6 settimane per prepararsi, e sarà un match apocalittico. E aggiunge di più: chi vincerà questo match avrà il possesso del cognome Hardy. Jeff accetta, ma Reby non ce la fa più, è colpa sua se suo marito è in queste condizioni, è il peggior fratello di sempre, ed ora deve aiutarlo una volta per tutte. Brother Nero gli dice di risalire sulla scopa e andarsene una volta per tutte, lui si prenderà cura di Maxwell. L’alterco continua fin quando Matt non si alza ed attacca il fratello. Dopo una Twist of Fate con una sedia, si avvicina al fratello e annuncia il campo di battaglia: non avverrà in quel ring, davanti a quei fan immeritevoli, questa battaglia finale avverrà a casa loro, dove tutto è iniziato, e sarà la FINAL DELETION!

E con questo si conclude un nuovo appuntamento de “I Migliori Anni”, augurandovi un felice natale, vi saluto e alla prossima!