Pubblicità

"If Cena Wins We Riot"….

….che bella frase ad effetto. Cena perse quella sera, e il pubblico andò a casa felice. Ora io, dopo le immagini di Filadelfia a fine Rumble, devo pensare che se Cena avesse vinto davvero i fan avrebbero rivoltato l'Hammerstain Bellroom. Si perché quei 30 imbecilli hanno sporcato una cosa che raramente era stata sporca. Lo avevano fatto nella Repubblica Dominicana, con Jack Veneno, io in Nepal con Big Vito, episodi isolati quanto lontani, spinti da motivazioni completamente diverse   da quelle di Filadelfia. I Dominicani credevano in un eroe nel quale identificava tutte le difficoltà di un popolo. Big Vito si trovo in mezzo ad una banda di persone che non capiva, probabilmente per ignoranza in materia, che il wrestling è solo uno show. Ma si può rischiare tanto, come fatto a Filadelfia, perché Roman Reigns vince la Rumble?

Ok, lo so. Adesso i ragazzini che si credono grandi e cattivi diranno che è giusto perché Reigns è scarso, invece Bryan è forte ecc. Questa è una follia, comunque avvenga e per qualsiasi motivo. La violenza non può essere concepibile per una questione cosi futile, quelli non sono fan di wrestling. I fan di wrestling le guerre le fanno con la voce, con i cori, con i cartelloni e anche con gli insulti si, ma sono cose che fanno parte del wrestling dentro le arene. I lottatori per primi lo sanno.

A vincere quella schifosissima Royal Rumble, perché anche io e tanti sanno che ha fatto schifo, sarebbe potuto essere anche Titus O'Neil, anche Funaki, anche Michael Cole, ma fuori dall'arena ognuno deve tornare a casa normalmente, e possibilmente sulle sue gambe. I lottatori lasciano il palazzetto e i dirigenti pagheranno le conseguenze delle loro scelte perdendo denaro. Tutto il resto è la STUPIDA ESIBIZIONE DI IGNORANZA DI QUATTRO STRONZI INCIVILI CHE FANNO SOLO MALE A NOI E ALLA NOSTRA PIù GRANDE PASSIONE.

Se poi dobbiamo aggiungere le aggravanti beh, sappiate che molto probabilmente se la cosa entrerà in una cassa di risonanza abbastanza ampia, i detrattori della disciplina diranno: "..come può uno sport che professa la violenza non portare la stessa…", certo. Chi si comporta cosi vuole evidentemente che queste cose accadano. Il wrestling è strapieno di esempi belli, grandi azioni, redenzioni, ma chi vuole distruggerlo si dimentica sempre queste cose. Questo è l'aiuto che gli diamo noi.

Evito di commentare ciò che ho letto in questo e in altri siti dagli utenti e i fan italiani, perché non è proprio il caso di dilungarmi in questioni che riguardano ragazzini, che probabilmente, scappano al primo accenno di rissa anche fuori dalla loro scuola.

Impariamo ad essere civili e a non prendere le cose alla leggera, si può scherzare su certe cose, scrivere su certe altre, ma sulla violenza non bisogna scherzare. Chissenefrega se Reigns vince, e se me ne frega, non a quel punto, posso distruggere lui e la WWE a parole, ma tengo mani e pietre in tasca. SEMPRE! Che quei signori si facciano un esame di coscienza e fatelo anche voi che avete strascritto inutilmente, perché prendere certe cose troppo sul serio, fa proprio male.

GiovY2JPitz
Appassionato di vecchia data, una vita a rincorrere il Pro Wrestling, dal lontano 1990. Studioso della disciplina e della sua storia. Scrive su Zona Wrestling dal 2009, con articoli di ogni genere, storia, Preview, Review, Radio Show, attualità e all'occasione Report e News, dei quali ha fatto incetta nei primi anni su queste pagine. Segue da molti anni Major ed Indy americane e non. Jerichoholic nel profondo!