Troppo tempo è passato da quando mi sono occupata di Roman Reigns per l'ultima volta. Credo sia giunto il momento del quinto (quarto? Sesto?) capitolo di questa saga. La domanda è: quale futuro è in serbo per Reigns in vista della Road to WrestleMania?

Pubblicità

Qualche mese fa, ai primi freddi d'autunno, i piani per Roman Reigns prevedevano la vittoria della Royal Rumble 2015 e la conquista del WWE World Heavyweight Championship a WrestleMania 31 ai danni di Brock Lesnar, per poi magari subire un incasso della valigetta da parte di Seth Rollins. Ai più questa situazione non piaceva affatto, già era duro da digerire il fatto che la WWE stesse seriamente considerando Roman Reigns come il John Cena del futuro, ma che per diventarlo fosse addirittura necessario battere il conquistatore della Streak proprio no, ma stiamo scherzando? Ma che comportazione è questa? Son cose che non son cose.

Ai primi freddi d'autunno, dicevamo, Roman Reigns è stato colpito da un'ernia inguinale che l'ha costretto ad un periodo di riposo di alcuni mesi. Si sa che quando un wrestler rimane fuori dai giochi per molto tempo i piani in serbo per lui possono subire un drastico mutamento. È stato il caso di Roman Reigns? I piani per il samoano più sexy d'America sono mutati? E in che modo? E il suo rientro è stato gestito al meglio o si poteva fare di più?

Innanzitutto lasciatemi dire che il rientro di Reigns, e lo dico da sua irriducibile fan, mi ha deluso: mi è stato bene che si sia deciso di non renderlo un fantasma ma di continuare a tenerlo vivo nelle memorie dei fan con quei promo finto-live-pre-registrati, non mi è andato bene il fatto di farlo tornare in un match che già stava annegando nell'overbooking come quello tra Seth Rollins e John Cena, aggiungiamoci poi che un feud con Big Show non era esattamente quello che mi aspettavo per Reigns; insomma, sbadigli laddove sono certa che la WWE si aspettava di strapparmi grida di giubilo e stupore.

Certo, dire quale sarebbe stata l'alternativa migliore è difficile, forse avrei preferito che Reigns venisse inserito come avversario diretto dell'Authority e di tutti i suoi membri, piuttosto che concentrarsi su di uno in particolare, in questo modo avrebbe potuto disputare nuovi tag team match (magari con un rientrante Randy Orton, giusto per vedere qualcosa di nuovo, i due cooperanti entrambi da face sono un qualcosa quantomeno di mai visto a Stamford) ed inoltre si sarebbero evitate palesi incongruenze, come Reigns che evita bellamente di intervenire in aiuto di John Cena mentre Seth Rollins minaccia di spedire Edge al Creatore

Cioè, rettifico, si eviterebbe che i booker si inventino palesi forzature per tenere Reigns lontano da certi segmenti, come venir seppellito sotto un tavolo . . . salvo poi ricordarsi che Reigns gli serve per aumentare i ratings e quindi farlo comparire a SmackDown fresco come una rosa

E son cose che non son cose!(x2)

Dunque Reigns sembra proiettato verso uno scontro one on one con Big Show alla Royal Rumble, match che sa pericolosamente di déjà-vu ricordando l'incontro (o per meglio dire, il massacro) di Brock Lesnar e il suddetto show nella precedente edizione del PPV. E dopo? Quali saranno i piani in serbo per lui?

A mio avviso, per capire se realmente i piani siano cambiati e se realmente Reigns non sia più il predestinato vincitore della Rissa Reale, dobbiamo concentrarsi su due punti.

Il primo: quali sarebbero le alternative a Reigns? I nomi, volendo, sono tanti: Dolph Ziggler, wrestler che ha avuto un lento ma costante push nel corso di questo 2014, talmente lento e impercettibile che ce ne siamo accorti solo in tempi recenti; poi Daniel Bryan, che recentemente ha avuto l'ok per tornare a lottare e che è ancora in credito di un regno da campione mondiale come si deve; Dean Ambrose, le sue quotazioni sono significativamente più basse, ma se realmente la WWE avesse intenzione di far incassare la valigetta a Rollins su Brock Lesnar si potrebbe far vincere la RR ad uno degli altri due ex membri dello Shield per poi arrivare al mai concretizzatosi Triple threat match tra i tre ex compagni di Stable. Mettiamoci anche John Cena, giusto perché con la WWE mai dire mai.

Tra questi, il nome che più mi convince è Daniel Bryan, ma che la WWE sia disposta a concedere un secondo WrestleMania moment a Bryan è un'ipotesi che ritengo, purtroppo, remota. È evidente come la WWE sia sempre più in cerca del prossimo top face per gli anni a venire ed è palese che, punto primo, hanno voglia di aspettare, punto secondo, la WWE preferirà di gran lunga un talento nato e cresciuto nel suo ovile piuttosto che un wrestler che, nel bene e nel male, non ha cresciuto e plasmato con le sue mani, come Daniel Bryan. A suo favore potrebbe giocare il fatto che Bryan è rimasto sorprendentemente over nonostante i lunghissimi mesi di assenza (in WWE le tempistiche sono come gli anni dei cani, un mese, nella memoria dei fan, lo devi moltiplicare per sette).

Il secondo punto è, se Reigns non vincesse la Rissa Reale e andasse a prendersi il titolo a WrestleMania, che sia contro Brock Lesnar od un Seth Rollins fresco d'incasso, quali alternative ci sarebbero per lui?

Ora come ora, è difficile immaginare che la WWE compia un improvviso voltafaccia e releghi Reigns nei piani intermedi della card, dopo mesi e mesi di push costante nel uppercard, Reigns sta vivendo quella sorta di limbo che è capitata a tanti lottatori prima di lui: trovandosi per lunghi mesi con i riflettori puntati addosso, ormai risulta difficile immaginarselo in feud che non contemplino il titolo massimo o la parte alta della card.

L'ipotesi più accattivante potrebbe essere quella di uno scontro con il COO Massimo HHH, così da lasciar libero il WWE World Championship in altre mani a dare comunque a Reigns un feud di tutto rispetto, tuttavia HHH sembra aver voglia di prendersi Sting tutto per sé, scombinando non poco i piani della federazione, che ha un Undertaker sempre in ballo da piazzare non si sa bene dove (siamo arrivati addirittura a ipotizzare un Triple threat per il titolo massimo con Lesnar e Reigns, e son cose che non son cose(x3)!)

Reigns continua a piacere e poco importa se una parte dei fan lo abbia o meno abbandonato, la WWE ha fatto del dualismo del top face della compagnia il suo marchio di fabbrico, a mio avviso per loro non sarebbe affatto male se Reigns divenisse un secondo Cena in tutto e per tutto, con tanto di cori “Let's go Roman” “Roman sucks” compresi nel pacchetto.

Cercando di essere il più oggettiva possibile, mi sembra che in Reigns qualche miglioramento ci sia stato, ma è chiaro che dall'erede di John Cena ci si aspetterebbe una bravura sul ring (e al microfono) almeno pari a quella dell'ex rapper di Boston ed è palese come Reigns sia, attualmente, ben lontano da quel livello.

Non voglio star qui a parlare di come Roman Reigns sia degno o meno di trainare, un giorno, la WWE, né star qui a disquisire su come sia profondamente sbagliato voler imporre a tutti i costi un beniamino del pubblico. Di questo ho già parlato in molti editoriali su Reigns, come ho già parlato di come non lo consideri un impedito sul ring e di come creda che continui a migliorare, in modo estremamente lento, ma costante.

Il mio compito oggi è informarvi che, dal mio punto di vista, i piani non sono cambiati, Reigns è ancora l'uomo predestinato a trionfare a WrestleMania 31 come WWE World Champion. L'unica cosa su cui ho forti dubbi è su chi sarà il suo avversario, infatti a mio avviso non sono da escludere né un Triple threat match (con Lesnar ed/o Cena ed/o Rollins ed/o Bryan) né un single match con un Seth Rollins campione tramite incasso, non do, insomma, per scontato che sarà Reigns a battere colui che ha conquistato la Streak.

Vi chiedo sempre di dirmi la vostra alla fine dei miei editoriali e questa volta non fa eccezione: credete che in questi pochi mesi le opinioni della WWE riguardo Reigns siano mutate? Ed in che modo? Oppure credete che tutto sia rimasto come prima? Sarà Roman Reigns a sconfiggere Brock Lesnar a WrestleMania? Altrimenti a chi spetterà tale onore?

Il mio figlio più piccolo, che ho preso sotto la mia ala protettiva ormai più di un anno fa, ha una grande responsabilità davanti a sé e mi auguro con tutto il cuore che abbia le spalle abbastanza larghe per reggerne il peso

Altrimenti gli conviene farsele alla svelta.

Stretta è la foglia, larga è la via, dite la vostra che ho detto la mia.

Ysmsc

 

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname