Oggi parliamo di Samoa Joe, il nuovo sfidante al titolo Universale di Lesnar. Ve lo aspettavate? Ha qualche chance di vittoria?

Pubblicità

Ebbene sì, quando vuole la WWE è in grado di sorprenderci: nei pronostici pre Extreme Rules Samoa Joe non sembrava proprio tra i papabili a divenire il primo sfidante all’Universal championship. A parte gli scommettitori che evidentemente hanno ricevuto qualche soffiata, non sembrava la scelta più logica, per alcuni motivi.

Innanzitutto raramente in WWE vediamo rivalità tra due heel, a maggior ragione con un titolo mondiale di mezzo. Inoltre Joe nel suo percorso nei roster principali non si trova nel miglior momento per subire sconfitte: fin da quando ha esordito infortunando Rollins è stato raccontato come una forza inarrestabile, un Lesnar in chiave minore se vogliamo, con l’unica sconfitta pulita subita proprio contro l’Architetto dello Shield per una furbata, quindi non è mai stato messo fuori combattimento. Contro Lesnar si sono visti squash su squash, con la parentesi Goldberg che sembrava averlo umanizzato un minimo, ma la rivincita a Wrestlemania ha ristabilito le gerarchie in modo netto.

Ora che il main event di Great Balls of Fire (a proposito, non c’erano nomi migliori?) è servito cosa dobbiamo aspettarci da questa inedita sfida?

Innanzitutto mi viene da dire: lasciatecela godere! Fino a pochi anni fa l’idea di vedere Joe contro Lesnar era assurda anche solo per il fantawrestling, ma anche dopo l’arrivo in WWE del samoano le strade tra i due sembravano destinate a non incrociarsi. Probabilmente non fosse stato per l’infortunio di Strowman il desiderio di un feud tra i due sarebbe rimasto tale, ma ora che c’è possiamo e dobbiamo pretendere un giusto minutaggio e un’adeguata gestione dell’incontro.

La paura che il tutto si riduca alla solita scena della Bestia che domina in lungo e in largo c’è, ma la mia impressione è che se si è scelto un simile avversario per Brock i piani siano differenti. Magari lo giustificheranno con un attacco del samoano pre match per prendersi un vantaggio, non lo so, ma credo che la sfida sarà più combattuta del previsto.

Se si poteva pensare un minimo cambio di orientamento per Joe ora in veste di sfidante, in realtà già nella puntata di questa settimana siamo stati smentiti. Non ha provato in alcun modo ad ingraziarsi il pubblico (ha detto di desiderare il calendario di Lesnar così da non doversi presentare ogni volta per gente indegna) e per nulla impaurito per la nuova battaglia che lo aspetta si è comportato da heel attaccano l’indifeso Heyman.

Prima di vedere l’episodio di lunedì mi chiedevo chi tra i due avrebbe fatto il face. Ma poi mi sono chiesto, nel 2017 ce ne è davvero bisogno? Joe anche da cattivo ha sempre la sua parte di arena che grida il suo nome, lo stesso Lesnar viene spesso omaggiato con i cori “supplex city”, per cui la cosa migliore per me rimane quella di non snaturare i personaggi e lasciare che il pubblico faccia quello che vuole. Il problema arriva quando il pubblico è poco interessato ad entrambi i contendenti, ma questo avviene indipendentemente che essi siano heel o face. Non mi pare sia questo il caso.

Detto questo, io credo che durante l’incontro l’arena si schiererà con il samoano. In generale si tende spesso a tifare per lo sfavorito e questi è senz’altro il ruolo di Joe, pur non rappresentando il tipico under dog WWE. Allo stesso modo una sua vittoria sarebbe qualcosa di storico, per cui viene facile pensare che i fan faranno il tifo per il risultato più incredibile. A questo sommo anche il fatto che la gente è già stanca di avere un campione poco presente (per usare un eufemismo) durante le puntate settimanali. Joe con la cintura mondiale in WWE sarebbe un inedito, la gente il giorno dopo Great Balls of Fire sarebbe curiosissima di vedere la puntata di Raw.

Ma arrivati ora al momento dei pronostici non credo sarà Joe a uscire vincitore. Il progetto Reigns non penso sia stato abbandonato, per cui in ottica che sia Roman a sconfiggere la Bestia sarebbe meno d’impatto se accadesse con un Lesnar già perdente con la Samoan Submission Machine. Per cui visto che non spero in un risultato sorprendente mi piacerebbe che ad esserlo fosse almeno il match. In caso di squash Joe vedrebbe andare in frantumi la sua fama di “asfalta-avversari” che si sta facendo anche in WWE, mentre una sconfitta onorevole mettendo in serie difficoltà la Bestia potrebbe accrescere il suo stato (magari facendo fare un piccolo intervento ad Heyman). Ma come detto precedentemente, al di là del risultato regalateci un incontro da ricordare. Già è tanto vederli insieme nel ring, ora fate quel passetto in più e fateci divertire.

Voi cosa ne dite? Ci avreste scommesso un euro su un match simile? Joe è sicuramente spacciato?

Sergedge – EH4L

Sergedge
Rievocato durante una seduta spiritica è tornato a infestare il sito di Zona Wrestling con l'ardore di un tempo. Per la serie l'erba cattiva non muore mai.