Pubblicità

Rieccomi di nuovo fuori dai Ring Tricolore e di nuovo sui ring del Messico.

La Lucha Libre ha vissuto un Weekend e un inizio di settimana davvero inaspettato, che ha ruotato tutta l’attenzione su una sola persona: Myzteziz.

 

 

Il Fatto: il 9 Ottobre, nella funzione del Venerdì all’ Arena Mexico della CMLL, prima della Battle Royal che avrebbe dato inizio alla seconda fase del Torneo per il Campeonato Universal CMLL , è apparso a sorpresa un misterioso Luchador azzurro e dorato, ma che sembrava di aver già visto da qualche parte …. arrivato sul ring e tolto una Mascara bianca, si è rivelato, fra l’assoluto sorpresa del pubblico e dei telespettatori, Myzteziz !!!

 

 

Ma come, si dicevano fra tutti, ma Myzteziz non lavora con la AAA? Non era stato addirittura nemmeno cinque giorni prima a Heroes Immortales IX? Che ci fa qui?

Lo capiamo quando prende il microfono e dice al pubblico questo:

Ebbene, il Principe de Oro y Plata è tornato a casa !!!

Quindi, Myzteziz non è più un lottatore della AAA?

La risposta a questa domanda non tarda ad arrivare: pochi giorni ed è notizia di due giorni fa che la AAA ha licenziato Myzteziz, che non fa più parte della federazione; e con il licenziamento emergono dettagli che aprono scenari che non ti saresti aspettato.

 

 

Facciamo un salto indietro: Myzteziz nasce come Astro Boy, figlio di un veterano della scena messicana come Dr. Karonte, la sua leggenda inizia quando finisce ad allenarsi sotto le cure di Fray Tormenta, leggendario trainer e prete messicano (vi invito a cercarvi un po di notizie su di lui, la sua storia ha ispirato anche il film con Jack Black “Nacho Libre”) ed è lì che prende il ring name con il quale diventerà famoso in tutto il mondo: Mistico.

Una maschera stupenda che richiama i temi dell’iconografia religiosa messicana (per apprezzarla vi linko questo editoriale che El Rika, collezionista di maschere, dedicò alla sua Mascara su PuroresuMission) e un caracter, che unito allo stile spettacolare dell’atleta, diventa nella seconda metà del primo decennio del 2000 non solo l’atleta di punta della CMLL, che si trova fra le mani un vero talento e una gallina dalle Uova d’Oro, ma anche l’icona incontrastata nel mondo della Lucha: Mistico lotta in CMLL, ma anche in altre leghe affiliate alla stessa, in Giappone rappresenta il Consejo nei Tour “Fantastica Mania” che la federazione fa nel paese del Puroresu, regala match straordinari, come quello contro Tiger Mask IV che gli vale anche la vittoria dell’ IWGP Jr. Heavyweight Title, unico atleta messicano nella storia ad aver vinto tale titolo.

 

 

Ma Mistico non si sente appagato: è sì la stella della CMLL, il Sold Out all’Arena Mexico è sempre garantito con lui, spazi e feud di rilievo li ha, ma vede la CMLL non crede del tutto in lui, da ancora spazi e riflettori ai veterani, come Ultimo Guerrero o Atlantis o altri luchador di lungo corso, mentre i giovani sembrano faticare a farsi spazio.

Nel 2010un suo collega e (almeno al tempo) amico, Dos Caras Jr., ha lasciato da un anno il Consejo ed è approdato nel sogno di tutti i lottatori che di Wrestling vogliono vivere e campare, la WWE, dove ha abbandonato la Mascara e lotta come Alberto del Rio; dopo qualche iniziale dubbio su come sarebbe stato trattato, Mistico vede che Del Rio è trattato bene, raccoglie titoli e consensi; tra l’altro in WWE si vocifera che un altro messicano di talento, Rey Misterio, stia per lasciare la federazione, stanco dei ritmi assurdi e desideroso di un fine carriera più tranquillo e meno stressante.

Per la WWE, perdere Misterio non significa perdere un buon lottatore sempre pronto a lottare contro chiunque e pushare chi serve, ma anche una macchina da soldi notevole: le immagini dei palazzetti e arene vedono sempre migliaia di maschere di Misterio indosso a bambini e non solo.

 

 

I Mc Mahon devono quindi cercare qualcuno che abbia lo stesso carisma e spettacolarità oltre che una maschera accattivante da proporre come merchandise: alcuni luchador si stanno facendo le ossa in FCW, la fed di sviluppo in Florida, ma non convincono abbastanza, vedono i riscontri che sta ottenendo Mistico in Messico e nel mondo, pensano di aver trovato la persona giusta e, sembra, anche tramite Del Rio, si creano contatti, incontri.

Mistico vede finalmente arrivare l’opportunità della vita: non solo essere l’erede di Misterio o Guerrero come messicano di successo in WWE, ma di diventare davvero il Luchador più famoso del mondo; Mistico alla fine accetta, ma a una condizione: ritiene di non dover fare come tutti la gavetta in FCW, ritiene di essere pronto, vuole debuttare da subito in WWE.

Immagino che Mc Mahon e il suo staff siano stati alquanto indispettiti dalla cosa: si sa che la WWE tiene anche ANNI un lottatore in un territorio di sviluppo se non lo ritiene pronto, anche se ha anni di esperienza sui ring di tutto il mondo (chiedete a Bambikiller, al quale appena arrivato in FCW, come mi raccontò anni fa in un intervista, lo rimisero come un prospetto qualsiasi a rifare i bump), ma non può rischiare di perdere il luchador del momento, specie con Misterio messo male per gli acciacchi e gli infortuni di anni che lo stanno fiaccando, accetta la condizione quindi.

Mistico fa quindi le valigie, saluta la CMLL con un bel “ciao” e se ne va: ovviamente, non potrà usare la sua Gimmick, quella rimane al Consejo (che presto troverà un degno erede in quel Dragon Lee che vincerà una delle prime edizioni di Rn Busca de un Idolo, Torneo-Talent della CMLL), nasce e debutta così in WWE Sin Cara, la terza identità del Luchador (dopo Astro Boy e Mistico).

Il Debutto avviene in quel di Raw il 25 Marzo 2011: nemmeno Misterio al debutto aveva mosso i suoi primi passi nello show principale, insomma la strada per Mistico/Sin Cara sembra spianata …… almeno fino al match.

 

 

Ora, a parte una presentazioni con luci blu/viola che mi ha fatto gridare al video “oh è tornato Glacier (lottatore della WCW con un pesante tributo a Mortal Kombat, vedere per credere su Youtube ) !!”, Sin Cara arriva in corsa e manca per poco il trampolino da dove doveva spiccare il salto sul ring (trampolino che verrà poi accantonato tempo zero nelle sue entrate successive), botcha diverse mosse contro Primo (fratello di Carlito, Ndr), lascendo interdetti molti e probabilmente Vince guardando il match avrà detto “e QUESTO sarebbe quello che abbiamo preso?”

Infatti la parentesi WWE sarà piena di intoppi: Sin Cara non vuole imparare a fare promo in inglese (al contrario di Del Rio che si mette di buzzo buono a farli), spesso sbaglia le mosse aeree, non dimostra di volersi adattare allo stile WWE …. A questo poi si aggiunge nei mesi successivi prima un rapido trasferimento a SD! (primo ridimensionamento), un feud mai decollato contro Chavo Guerrero (che tra l’altro di lì a qualche mese lascerà la WWE per approdare in TNA poi), e feud nati e morti nel giro di breve; poi la grana del Wellness Program: viene trovato positivo a un controllo, ergo va sospeso, ma che fare? Sin Cara, pur non offrendo grandi spettacolari Match (anche se a onor del vero pian piano migliora nel lottato e sembra adattarsi), ma piace ai bambini e la sua maschera vende, come giustificare la sua assenza?

Semplice, Sin Cara LOTTERA’.

O meglio, qualcuno CON LA MASCHERA di Sin Cara lotterà in sua assenza.

Ed ecco entrare in scena Hunico, che lo sostituisce per il periodo dello stop, ma quando rientra, ecco che per cercare di ridare brio alla stella del Luchador, nasce la storyline Sin Cara vs Sin Cara (qualcuno ha detto TAKER Vs TAKER?), che culminerà in un feud che non decolla mai del tutto e con lo smascheramento di Hunico, che sembra così abbandonare la Maschera di Sin Cara…..sembra, poi ci arriviamo eh…

Nel 2012 provano ad affiancarlo persino a Misterio (che sembra riprendersi da infortuni, acciacchi e voglia di andare via) e a usarli come Tag Team, ma anche in questo caso le cose non vanno ed inizia ad emergere il malcontento di Sin Cara: da stella assoluta quale era in CMLL, qui si sente inutilizzato e messo da parte da altri messicani come lui, Del Rio e Misterio in testa.

Verso la fine del 2013, la decisione: Sin Cara abbandona la WWE, con le due parti che sono concorde su un punto: entrambe non vogliono avere più niente a che fare con la controparte…. Ah però, dice Mc Mahon, Sin Cara resta a noi, è una nostra Gimmick e abbiamo già a chi darla: ed ecco che Hunico torna a indossare i panni del lottatore.

 

 

Sin Cara nel 2014 inizia a lottare nei circuti indipendenti messicani: IWRG, Sanchez, Kdna, ma vuole tornare ad essere una stella … tornare in CMLL? Non se ne parla, orgoglio e il fatto che un Mistico sul Ring c’è già, lo impediscono.

Ma un’alternativa, anche di prestigio c’è e come: la AAA dei Roldan, inoltre ci sono anche colleghi e amici come Averno lì, sta facendo incetta di talenti della concorrenza e li pusha bene, perché non andare lì?

E’ quello che pensano anche i Roldan, che lo ingaggiano e lo fanno debuttare a sorpresa durante uno show dove va ad affrontare proprio Averno; inutile dire che il ritorno in Patria di Mistico/Sin Cara è trionfale, il problema gimmick viene risolto anche questa volta: addio  Sin Cara, benvenuto Myzteziz !!

 

 

Stavolta la scelta sembra giusta: la AAA punta molto su di lui come Top Face contro la Nueva Sociedad di Konnan e i Perros de Mal di Perro Aguayo Jr., a Triplemania XXI sembra poste le basi anche per un feud di rilievo fra le due stelle della AAA, poi, ancora una volta, sembra che qualcosa non vada, che ci sia un problema.

Il Problema stavolta ha un Nome e Cognome: Alberto  Del Rio, anzi, El Patron Alberto.

Fresco di rottura con la WWE dopo un litigio dal sapore razzista con un dirigente della federazione, cosa mai del tutto chiarita a fondo e Alberto non ci pensa due volte ad accettare la proposta della AAA: Minor calendario, possibilità di lottare all’estero dove vuole, lìinserimento anche nel nuovo prodotto per il mercato USA della federazione, Lucha Underground.

E quando sembrava arrivata l’ora del massimo alloro per Myzteziz, questo gli viene soffiato sotto il viso da Alberto, che diventa così il nuovo volto della AAA, in Messico e nel Mondo.

Certo, la federazione tiene conto del luchador mascherato: gli fa vincere un trofeo prestigioso come la Copa Antonio Pena, lo inserisce nel giro Tag con Fenix e lo mandano anche a Guerra de Titanes 2014 per i Titoli contro i Perros e il duo Angelico/Evans (i Perros si confermeranno campioni), ma inizia a salire il malumore ancora una volta.

 

 

Si dice volano parole grosse fra lui e Alberto, al quale rimprovera il maggior successo avuto in WWE, rispetto a lui; volano minacce pesanti fra i due su Twitter, la federazione si trova costretta a tenere i due, durante gli show, in zone opposte e distanti del palazzetto, per evitare incontri che sfocino in scontri.

Nell’anno in corso Myzteziz appare meno nelle zone alte, impiegato più spesso nelle luche a squadre, poi, a turbare i sogni e il lavoro, arriva un’altra mazzata psicologica: Rey Mysterio, QUEL Mysterio per cui la WWE l’aveva cercato come sostituto, quel Mysterio che lui aveva visto come obbiettivo da raggiungere come successo e lavoro in WWE, a sorpresa lascia la WWE e si accasa indovinate dove? In AAA !!

Alberto. Rey. Myzteziz; Di nuovo tutti sotto lo stesso tetto, come in WWE … per Myzteziz immagino sia sembrato uno scherzo di pessimo gusto del Destino, anche perché, ovviamente per tenerlo stretto più a lungo possibile, appare chiaro che  l’atleta della 619 ricoprirà da subito posti di alta considerazione negli show della AAA , a discapito di chi secondo voi?

E quindi altro malumore che sale, specie quando, come era accaduto in CMLL, Myzteziz, che come personaggio ha sempre interpretato un Tecnico (ossia un Face), viene turnato Rudo (ossia Heel) e mandato contro Mysterio, con resa dei conti finale a Triplemania XXII.

Il Match che ne esce fuori non è molto bello, si vede come Myzteziz non dia il 100%, ci sono diversi errori e in alcuni momenti sembra quasi sia disinteressato allo stesso.

Mysterio vince il match e sembra partire il presupposto persino per un Mascara Vs Mascara fra i due, ma come abbiamo visto, almeno per ora un match simile in AAA o in Messico fra i due, non ci sarà.

E dunque Mistico/Sin Cara/Myzteziz è tornato, come novello Figliol Prodigo, in quella CMLL che lo vide emergere come luchador di grande livello… ma sarà stata una buona scelta?

 

 

Ancora oggi la dirigenza sembra tarpare le ali a nuovi prospetti, vedi quello che vi avevo raccontato in un precedente articolo ( QUESTO ), ma mai come ora il ritorno di un atleta che ha incarnato la CMLL nel mondo vuol dire una boccata d’ossigeno non indifferente: possibili sponsor, feud che possono riprendere (avrebbe un conto in sospeso con Mephisto ad esempio), inediti Mascara Vs Mascara che potrebbero essere messi in atto…. Ma due domande è lecito farsi? Quale potenziale ha il Mistico di Oggi rispetto a quello di 5 anni fa? E che se ne fa la CMLL di Mistico II, l’erede della sua Mascara?

Alla prima possiamo rispondere che tutto sommato, a parte un pessimo carattere di backstage dimostrato in WWE e AAA, l’originale Mistico rimane un atleta in grado di tirar fuori dei match eccezionali con i giusti avversari e infiammare il pubblico solo con l’entrata in arena.

Alla seconda bisogna vedere quali saranno le mosse del Consejo: la logica direbbe che Mistico II terrà la maschera del Principe de Oro y Plata ancora a lungo, Mistico I vedrà probabilmente arrivare una quinta nuova identità, magari i due a un certo punto potrebbero trovarsi fianco a fianco nel giro Tag e Trios, per poi dare quello che tutti si aspettano: un Match per decidere chi è DEGNO di indossare come UNICO lottatore la maschera di Mistico.

Sempre che a un certo punto non torni in CMLL qualche conoscenza di Mistico a rompere le uova nel paniere….

 

Foto © CMLL, WWE & AAA

 

Enrico Bertelli “Taigermen”