Dopo una serie di show molto positivi a New York, si sposta al nord ed approda a Bethelehem, Pennsylvania. Alla tastiera oggi non c'è Luca Carbonaro ma il buon Mauro Chosen One.

Pubblicità

 

La puntata si apre con un recap del match di No Surrender fra Roode e Lashley. La regia stacca sull'entrata di Roode nell'arena ed all'It Factor viene chiesto cosa ha provato dopo quella sconfitta. Roode risponde che staserà esporrà al mondo i suoi futuri piani. Andiamo sul ring e vediamo che Austin Aries è pronto a rivelare contro quale campione ha deciso di incassare la sua title shot, ottenuta grazie alla vittoria del Gold Rush Tournament della settimana scorsa. Aries dice di voler fare un sondaggio con il pubblico: Chiede se debba affrontare Gail Kim ed il pubblico si mette a ridere. Chiede a fans della Pennsylvania se debba affrontare gli Wolves per i titoli di coppia. Poi è il turno del titolo di Samoa Joe ed Aries viene proprio interrotto dal campione in carica della X Division. Joe dice di aver sentito il suo nome e afferma che se Aries deve affrontare qualcuno stasera, quell'individuo deve essere lui, poiché rappresenta il miglior campione della TNA al momento. Aries risponde elogiando Joe e afferma che i due sono stati dei grandi campioni del mondo della TNA. Aries accetta la proposta del samoano e quindi incasserà la sua title shot per il titolo della X division

X Division Championship:Samoa Joe vs Austin Aries(3,5/5)

Le fasi iniziali del match sono molto equilibrate. Joe la butta sulla potenza, mentre Aries punta tutto sulla velocità. Serie di colpi fra i due con il samoano che riesce a prendere il sopravvento. Il campione X Division prova a prendere in mano le redini del match. Aries prova un dropkick dalle corde ma va a vuoto. Aries riesce ad evitare il knee drop del nemico e inizia a lavorare alla gamba di Joe, con una leg lock molto particolare. Aries prova ad ottenere la vittoria con una combo springboard senton-running elbow drop ma ottiene solo un conto di 2. Al ritorno dalla pausa pubblicitaria, Double A prova una suicide dive ma viene intercettato da un bel calcione del nemico. Joe prova una sleeper hold ma Aries riesce ad uscire dalla presa e mette il nemico nella sua Last Chancery. A fatica, il samoano riesce ad uscire dalla manovra di sottomissione. AA prova il suo Brainbuster ma non riesce e Joe lo fa ruzzolare fuori dal ring con un big boot. Joe prova una suicide dive ma Aries si sposta e di corsa torna sul ring e stende il nemicon una suicide dive. AA connette prima con un missile dropkick e poi con un altro dropkick all'angolo. Aries capitalizza la situazione e stende il nemico con la sua Brainbuster ma il samoano esce dallo schienamento al conto di 2 e ¾ . Aries riprova la Last Chancery ma Joe è molto abile a ribaltare la situazione e lo mette nella sua Coquina Clutch. Aries prova disperatamente ad uscire dalla presa ma è costretto alla resa!

Winner and still X Division Champion: Samoa Joe

 

Andiamo nel backstage e troviamo Rockstar Spud che prova a parlare con ECIII ma il nipote della carter non se lo caga di striscio, Sempre nel backstage nel backstage viene intervistato Kurt Angle al riguardo della stipulazione del match finale fra Wolves, Hardys e Team 3D. Angle non la rivela ma afferma che sarà sicuramente il match dell'anno.

 

Ritorniamo sul ring e troviamo ECIII, armato di microfono e Rockstar Spud. ECIII afferma che non è mai stato amico di Spud. Lui è sempre stato il suo datore di lavoro. I suoi amici sono diversi, sono mondani, non passano la sera a casa a leggere i fumetti e guardare show di wrestling. Il nipote di Dixie Carter dice di esser stufo di Spud, dei suoi capelli, dei suoi completi. Carter strappa un pezzo della giacca e dice che ritiene che Spud uno dei colpevoli per quanto successo a sua zia. E' stato la sua ultima difesa, ha deluso lui, sua zia e tutti i fans. ECIII lo schiaffeggia e lo invita a piangere ma Spud reagisce (facendo una faccia molto esilarante). I due però vengono interrotti da Eric Young che fa capolino sul ring. Young si ritiene orgoglioso di aver potuto assistere a quanto successo alla Carter qualche settimane fa. Dice di non voler finire nei guai (Trouble, Trouble , Trouble, Trouble Trouble Trouble Trouble)ma vuole soltanto parlare con Spud. Invita l'inglese ad ascoltare i fans e soprattuto di smetterla di ascoltare ECIII. Spud sembra esser vittima di un conflitto interiore e ECIII decide di colpire Young con un pugno

Ethan Carter III vs Eric Young:(2/5)

Il match ha inizio e le prime fasi della contesa sono favorevoli a EY che mette a segno un buon dropkick. Buona crossbody di Young dopo che ECIII si era rifugiato fuori dal ring. I due ritornano sul ring esagonale e il nipote della Carter va finalmente a segno con un manovra, lanciando EY contro il turnbuckle. ECIII prova a mettere Young in una presa di sottomissione e cerca di ammazzare il ritmo del match. Grazie ad un back suplex, Young riesce ad uscire dalla presa di ECIII e così si riporta nel bel mezzo del match. EY va a segno con il suo comeback e poi connette con la sua elbow drop dal paletto, ma ECIII mette il piede sulle corde e si salva dallo schienamento. Il nipote della Carter se la prende con Spud che sale sull'apron e Young lo colpisce con un dropkick, mandandolo contro Spud. L'arbitro si distrae accertandosi delle condizioni dell'inglese. EY va per il suo pile driver ma Carter lo colpisce con un low blow, seguito poi da una ginocchiata in corsa. Tutto ciò permette ad ECIII di connettere con la sua One Percenter che gli vale la vittoria odierna.

Winner:Ethan Carter III

 

La regia ci mostra le immagini dell'attacco di Kenny King ai danni di Chris Melendez di due settimane fa. Nel backstage, Mr.Anderson parla con Melendez di MVP e Kenny King dicendo che sicuramente è stato in situazioni peggiori rispetto a questa. Melendez lo ringrazia per ciò che ha fatto 2 settimane fa ma Anderson a sua volta ringrazia il veterano per quello che ha fatto per gli USA. Finchè non affronterà MVP e King, gente come loro cercheranno di avvantaggiarsi delle sue debolezze.

 

Ci viene mostrato un recap sulla rivalità fra Havok e Gail Kim. Successivamente, la campionessa delle Knockouts fa capolino sul ring pronta per difendere il titolo ma Havok la attacca alle spalle! Il match non è ancora iniziato e fra le due scatta una rissa. La Kim prova a resistere ma la Havok sembra aver la meglio. La bella Gail finisce contro le barricate. Havok prova a capitalizzare ma la Kim si riprende e la fa urtare contro i gradoni. Gail va a segno con una lou thez press dall'apron ring. Nuovi colpi della campionessa della categoria ma la Havok si prende Gail e la mette in un bear hug con hammerlock al braccio e fa urtare la spalla della kim contro il sostegno metallico. La Havok poi schianta la Kim al suo mantenendo la Hammerlock! Brutta botta per Gail che sembra essersi infortunata alla spalla sinistra. Arriva lo staff sanitario della federazione per controllare le condizioni della Kim, mentre Havok se ne ritorna nel backstage.

 

Ci viene mostrato un recap sulla serie di match valida per i titoli di coppia fra il Team 3D, gli Hardy Boys e gli Wolves. Parlando proprio degli Wolves, i campioni di coppia della federazione fanno capolino sul ring pronti per rivelare la stipulazione del match finale. Richards dice che loro due sono gli underdog della serie. Grazie al supporto dei fans, sono riusciti a sconfiggere i vari ostacoli che si son presentati sul loro cammino. I due stanno per rivelare la stipulazione ma vengono interrotti dal Team 3D. Bully dice che i due non l'hanno ancora capito di essere un grande tag team. Anche gli hardys hanno provato a farglielo capire, ma adesso stanno facendo solo i gradassi. Sa che sono i campioni di coppia, ma non riusciranno mai ad arrivare a loro livello e a conquistare il mondo dei tag team come ha fatto lui e Devon. Bully dice che la stipulazione dell'ultimo match la sceglieranno loro ma arrivano anche gli Hardys. Matt dice Bully non è cambiato per niente. Loro andranno pure nella Hall Of Fame mentre gli Hardys metteranno fine al regno degli Wolves. Matt elogia Davey ed Eddie ma non sono delle divinità del tag team wrestling come loro. Ma adesso è ora che si facciano da parte e permettano alle leggende di sistemare la vicenda. Davey invita l'(ex) Fat Hardy a fare silenzio. Esalta entrambi i tag team ma afferma che i prossimi 20 anni aspettano a loro. Visto che hanno battuto già entrambi, ora faranno quello che vogliono ai loro termini. Bully schiaffeggia Richards e si scatena una mega rissa fra i team. Bully e Devon prendono dei tavoli, gli Hardys una scala e gli Wolves due sedie. A calmare gli animi, arriva Kurt Angle che afferma che gli Wolves devono scegliere la stipulazione. E visto gli oggetti contundenti presenti a bordo ring, la stipulazione del match finale sarà un TLC Match, meglio conosciuto come Full Metal Mahyem in TNA! Il match si terrà la settimana prossima! Ci sarà da divertirsi!

 

Nel backstage, Mr.Anderson e Chris Melendez incontrano proprio King e MVP. Dopo una serie di provocazioni a vicenda, viene sancito il match fra MVP e Anderson. Sempre nel backstage, Angle va a sincerarsi delle condizioni della Kim. Secondo il medico TNA, la Kim stasera non potrà lottare ma Gail lo rassicura ed afferma che difenderà lo stesso il titolo delle KO

 

Manik vs Shark Boy(sv)

Ritorno sul ring per il buon Shark Boy che oggi se la vedrà con Manik, il nuovo discepolo di James Storm. Inizio molto aggressivo di Manik che prende subito il controllo del match, mettendo il rientrante Shark Boy in seria difficoltà. Buona ginocchiata di Manik che ottiene solo un conto di 2. Ottima suplex-back suplex combo di Manik che però ottiene un'altro conto di 2. Manik va sulle corrde e stende Shark Boy con una frog splash ed ottiene la vittoria. Il match è stato un semplice squash

Winner: Manik

 

Nel backstage, il Team 3D parla degli Wolves. I due discutono se devono essere lodati per aver avuto del coraggio o devono essere insultati perchè sono talmente folli da aver sfidato loro e gli Hardys in un full metal mahyem. Gli Wolves affronteranno gli dei tag team wrestling. Il team 3d entrerà in ogni singola hall of fame, soprattutto verrà introdotto come i 25 volte campioni del mondo di coppia.

 

Mr.Anderson vs MVP:(2,5/5)

Dopo una serie di fasi di studio, Anderson prova a prendere il controllo del match. Brutto inizio di MVP che soffre l'offensiva del nemico. L'ex Director Of Wrestling Operation butta anderson fuori dal ring e poi va faccia a faccia con Melendez. Anderson finisce contro le barricate e i due ritornano sul ring. MVP prova ad abbassare il ritmo del match e mette il nemico in una presa statica. Drive By Kick di MVP seguito da un t-bone suplex, ma l'ex WWE e NJPW ottiene solo un conto di 2. MVP continua a lavorare al braccio destro di Anderson. Ginocchiata a vuoto dell'heel che permette al face di tornare nel match. Comeback di Anderson che va a segno con il suo rolling samoan crash ma MVP esce dallo schienamento. Anderson prova il mic check ma King lo distrae. Melendez butta giù dall'apron in king of the night, mentre sul ring MVP ne approfitta e con un roll up, aggrappandosi pure al costume di Anderson, ottiene la vittoria odierna

Winner: MVP

 

Bobby Roode fa capolino sul ring pronto per tenere un promo. Roode dice che l'esser stato il campione più longevo della storia della TNA ha segnato la sua carriera. Non lo dice per vantarsi, ma perchè a questo traguardo ci tiene molto. L'IT Factor parla del sua sconfitta di No Surrender contro Lashley e invita il campione del mondo della federazione a raggiungerlo sul ring. Accompagnato da MVP e King, Lashley fa capolino sul ring. Roode afferma che quel titolo significa tutto per lui e due settimane fa quando lo ha affrontato, ha capito che Lashley è il campione più dominante della storia della TNA. Dice di aver rivisto più volte il match e c'è un momento che non dimenticherà mai. Il momento in cui lo ha colpito con la spear ed è uscito al conto di 2 dallo schienamento. In quel momento, Lashley aveva uno sguardo diverso dal solito. Per poco, non lo ha sconfitto a No Surrender e questo lo sa pure l'attuale campione. Roode chiede ancora un'opportunità al titolo del mondo TNA. Roode parte in versione Captain Charisma ed inizia ad urlare One More Match. Lashley stava per stringere la mano a roode ma lo interrompe MVP ed afferma che la risposta di Lashley è no. I tre se ne vanno e Roode rimane stizzito dalla scelta di MVP.

 

TNA Knockout Championship: Gail Kim vs Havok(3/5)

Veniamo al main event della serata, dedicato alle Knockouts. La Kim arriva con una vistosa fasciatura alla spalla sinistra, infortunata dalla rivale durante la serata. La Kim prende il microfono ed invita la Havok a salire sul ring se vuole impadronirsi del titolo delle KO. Gail sembra sembra molto dolorante ma non si tira dietro e attacca subito la nemica. Rissa fra le due che si sposta sul ring ed il match inizia. La sfidante sfrutta il vantaggio che si è procurata ed inizia subito a martellare sulla spalla infortunata della Kim. Gail prova a tenere testa alla nemica che però la getta malamente al suolo. La kim prova una headscissor ma la Havok trasforma la mossa in una shoulder breaker.Ottima mossa di sottomisione della sfidante ma a fatica la Kim riesce ad uscire. La campionessa prova una mossa in corsa ma viene asfalta da una shoulder block. Havok prova un legdrop ma va a vuoto e permette così alla Kim di gettarla contro il paletto e poi applicare la sua figure 4 leg lock contro il sostegno metallico. La kim va a segno con una crossbody ma Havok esce dallo schienamento. Prova la Eat Defeat ma la Havok se la carica ancora sulle spalle e poi la schianta al suolo con la mossa con cui l'ha infortunata in precedenza. Per Havok è una sciocchezza stendere la Kim con una chokeslam ed ottenere così la vittoria. Havok diventa così la nuova campionessa delle Knockouts!

 

Voto alla puntata:7+

Cosa mi è piaciuto: Altra ottima puntata di Impact. Ottimo opener, buono anche il main event. Il segmento fra il team 3D, gli Wolves e gli Hardys gestito ottimamente. Hype pazzesco per FMM della prossima settimana, anche se è davvero un peccato che tale match non si terrà a BFG. Ottimo anche il promo di Roode, che al prossimo giro, si spera riesca a diventare il campione del mondo della federazione.

Cosa non mi è piaciuto: Si sta andando sempre di più verso lo split fra ECIII e Spud, che insieme formano una grandiosa coppia. Il loro segmento odierno mi è piaciuto ma lo sviluppo che la storyline sta prendendo non è per niente positivo. Melendez al momento non mi ha ancora convinto e tanto meno la storyline che serve ad introdurlo al mondo TNA.

 

Per oggi è tutto. La settimana prossima dovrebbe tornare Luca Carbonaro. Da Mauro Chosen One, appuntamento alla prossima settimana (o meglio al report di domani di SD!)

Mauro Chosen One
Nato in un paesino sperduto fra la nebbia della bassa Bergamasca, scrive per Zona Wrestling da 4 anni. Reporter di Impact, co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno", editorialista a tempo perso. Tifoso sfegatato della Juventus e del Liverpool. Ha visto i suoi Dallas Mavs vincere le Finals. Si ritiene un gran fan di Edge,Scott Steiner, Drew Galloway Gail Kim, Emma, Bobby Roode, AJ Styles, Eli Drake, ECIII, Revival e tanti altri wrestler che non son tifati manco dai loro genitori. Sogna di diventare il nuovo Ron Burgundy.