Come riportato poche ore fa qui, Matt Sydal sarebbe stato accusato di non aver restituito il compenso per una data della BCW, una compagnia indipendente inglese, in cui l’ex Evan Bourne non sarebbe comparso.

Pubblicità

 

A poche ore dall’accaduto c’è un lieto fine per questa storia, infatti Impact Wrestling ha provveduto a risolvere la questione impegnandosi a restituire la caparra di 1200$. A rivelarlo è stato lo stesso promoter della BCW su Twitter.

 

”Noi della BCW vorremmo ringraziare Impact Wrestling per aver preso il controllo sulla situazione ed averci fatto riavere la caparra che avevamo depositato. Sono stati davvero professionali in questa situazione.”