Come ogni settimana, andiamo a vedere cosa è successo nell’ultima puntata di Impact Wrestling. La settimana scorsa c’è stato lo special event Victory Road, che si è concluso con Eli Drake che è riuscito a conservare il Global Championship contro Johnny Impact.

Pubblicità

Promo di Eli Drake

La puntata odierna si apre proprio con un riepilogo del main event di Victory Road, con il campione che ha vinto il match in maniera piuttosto controversa. Dopo questa intro, Drake fa il suo ingresso sul ring accompagnato da Chris Adonis e fa un promo dove celebra la vittoria di settimana scorsa. Il Global Champion ha parole per il suo rivale Impact, dicendo che ha fatto bruciare le mura di Slamtown; inoltre, Drake avvisa il pubblico che Impact non sarà presente allo show. Non mancano le polemiche contro Jim Cornette, accusato di avere più simpatia verso Impact che verso il proprio campione, costretto a combattere in tutto il mondo ed aggiunge che lui è un fighting champion e che è in grado di sconfiggere qualsiasi membro del roster. Poi il campione si rivolge ad Adonis, dicendo che avrà un match durante la serata contro un avversario sconosciuto che poi si rivela essere Garza jr. Drake gli augura buona fortuna e che confida nel proprio amico ed abbandona il ring.

Garza jr vs Chris Adonis 

Il primo match della serata è proprio tra Garza jr ed Adonis con il primo che inizia bene effettuando una serie di manovre di agilità tipiche del suo stile da luchador. Adonis va in difficoltà nella prima parte dell’incontro, poiché non riesce a stare dietro alla velocità dell’avversario; poi, quando questi comincia a stancarsi, si riprende e lo chiude nelle sue manovre di sottomissione. Intanto Eli Drake è al tavolo di commento mentre si vede Johnny Impact che a sorpresa è nel backstage. Il match prosegue con Garza jr. che ritorna alla carica su Adonis effettuando, ad un certo punto, uno Springboard Moonsault dalla seconda corda. Adonis risponde, poi, con l’Adonis Lock che non va a segno e con l’avversario che lo fa sbattere nell’angolino del ring. Il match si interrompe con l’arrivo di Impact che attacca sia Adonis che Garza jr e viene fermato solo dalla sicurezza. In seguito c’è anche Cornette che annuncia un match tra Impact e Garza jr per settimana prossima con il vincitore che sfiderà Drake a Bound for Glory. Inizia una rissa tra i due sfidanti, con Drake ed Adonis che lasciano il ring con area soddisfatta.

oVe in azione

Un altro recap ci fa rivivere la vittoria degli oVe contro gli LAX di settimana scorsa, con i primi che sono riusciti a vincere i titoli di coppia GFW. Poi si vede un segmento in cui Konnan rimprovera Santana ed Ortiz per la sconfitta di Victory Road, con questi ultimi che sono molto arrabbiati per il risultato. Intanto, i nuovi campioni di coppia si esibiscono contro due atleti locali. Un match che non dura molto, con gli oVe che mostrano tutto il loro repertorio e chiudono la contesa dopo pochi minuti. Prima della pausa pubblicitaria, viene annunciata la presenza della GFW Knockouts’ Champion Sienna.

Segmento con Sienna, Gail Kim, Taryn Terrell, Allie e Karen Jarrett

Dopo la pubblicità, c’è un segmento che ripercorre la rivalità tra i AAA Guys (Texano jr, Pagano ed El Hijo del Fantasma) con James Storm, EC3 ed Eddie Edwards che ci porta alla conferma che il main event della puntata odierna sarà un tag team match tra Storm ed EC3 contro Texano e Fantasma. In seguito Sienna fa il suo ingresso accompagnata da KM e comincia a parlare di Gail Kim; la campionessa reclama un posto nella Hall of Fame di quest’anno e che c’è una cosa che la Kim non ha mai ottenuto: diventare la più grande campionessa di tutti i tempi. Gail Kim raggiunge Sienna e dice che lei non sa quanto duro lavoro ha sostenuto per la Knockouts’ Division e che a Destination X avrebbe vinto se non fosse intervenuta Taryn Terrell ed ha reclamato il “proprio” titolo. La Terrell si aggrega anche lei alle ragazze sul ring e ricorda che il regno più lungo è stato il suo, cosa che la Kim non è mai riuscita ad eguagliare. Per aggiungere, arriva anche Allie che chiede a Sienna una title shot. La disputa viene conclusa da Karen Jarrett, che annuncia che a Bound for Glory Sienna difenderà il titolo contro Gail Kim, Taryn Terrell ed Allie in un fatal four way match.

Sonjay Dutt, Petey Williams e Matt Sydal vs Trevor Lee, Caleb Konley e Andrew Everett

In un altro recap di settimana scorsa, ci sono dei commenti a caldo di Eli Drake dopo il match di Victory Road nel quale dice che il Global title è tornato a casa perché è nelle sue mani. Torniamo sul ring con un six-man tag team match che riguarda la X Division, con il campione Trevor Lee che fa squadra con Caleb Konley ed Andrew Everett contro Sonjay Dutt, Petey Williams e Matt Sydal. Un match che parte in modo confusionario, con l’arbitro in difficoltà nell’assicurare il corretto svolgimento dell’incontro. Dopo la rissa generale, inizia il vero match con il team face che si porta in vantaggio grazie a delle manovre che costringono gli avversari a chiudersi in difesa. Poi il team Lee isola Dutt dai compagni e recuperano terreno, chiudendo l’indiano in una serie di chiavi articolari unite a qualche mossa di agilità. Dutt sembra in grande difficoltà, ma poi riesce a dare il cambio a Williams che effettua subito una Springboard Codebreaker su Lee e poi una serie di colpi su Everett e Conley. Entra nel match anche Sydal, che se la vede con Everett che gli rifila un Pelé Kick; poi, nel tentativo di una Shooting Star Press questi fallisce poiché Sydal gli butta Lee addosso e lo fa cadere dalla terza corda. Il match si conclude con la Shooting Star Press (o Air Bourne) di Sydal che consente al suo team di vincere il match. Dopo Sonjay Dutt prende il microfono ed avverte Lee che a BFG ci sarà la resa dei conti e che verrà messo di nuovo in palio il titolo della X Division; in seguito, però, anche Williams e Sydal chiedono la title shot ed inizia una discussione tra i tre lottatori. Prima della seconda pausa pubblicitaria si vede la sede dell’American Top Team.

Dopo la pausa Dutt, Sydal e Williams portano la disputa nell’ufficio di Jim Cornette, che poi li abbandona. C’è anche un segmento con Grado e Joseph Park, che si fanno scattare delle foto con dei fan. Lo scozzese, alla fine, riceverà dei soldi da Park. Laurel Van Ness si presenta tra i fan e li saluta, baciandone appassionatamente uno. Moose si presenta alla sede dell’American Top Team alla ricerca di Lashley, che si sta allenando. I due atleti si affrontano all’interno di una gabbia dove Moose viene pestato dagli amici di Lashley ed in seguito buttato fuori dall’edificio.

James Storm ed EC3 vs Texano e Fantasma

Intanto è tempo per il main event con i due amici-nemici Storm ed EC3 contro il duo messicano formato da Texano e Fantasma. Un match che inizia a vantaggio del Team Impact che, tra l’altro, mostrano ancora qualche attrito: Storm prima non dà il cambio ad EC3, poi rifiuta quello offerto dallo stesso compagno per poi prenderselo da solo. Nonostante le divergenze, i due lottatori riescono a tenere testa ai messicani fino a quando non arriva Pagano a complicare le cose. Il wrestler mascherato compie alcune scorrettezze su EC3 a vantaggio degli amici della AAA che cominciano a dominare la seconda parte del match. il Grand Champion deve dare il cambio a Storm per riprendere le sorti dell’incontro: il Cowboy è veramente on fire e quando rientra sul ring fa piazza pulita dei suoi avversari. Addirittura, Storm riesce ad effettuare una combo Neckbreaker-DDT. Il team AAA fa sentire il valore aggiunto, Pagano, che mette in difficoltà la strana coppia in rappresentanza della GFW. Infatti proprio grazie al luchador con la maschera da pagliaccio, Texano e Fantasma conquistano la vittoria dell’incontro, con il secondo che schiena Storm mentre Pagano gli mantiene le gambe.

La puntata si chiude con gli LAX che parlano di un’enigmatica 5115 Street Fight.

Di seguito riportiamo tutti i risultati:

Chris Adonis sconfigge Garza jr per squalifica a causa dell’intervento di Johnny Impact (voto: 6/10);

oVe sconfiggono degli atleti locali (voto: 6/10);

Sonjay Dutt, Petey Williams e Matt Sydal sconfiggono Trevor Lee, Caleb Konley ed Andrew Everett (voto: 6,5/10);

Texano jr ed El Hijo del Fantasma sconfiggono James Storm ed EC3 (voto: 7/10).

 

 

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6.25
Qualità dei promo
6
Evoluzione delle storyline
7
Juri Modugno
Sono uno studente laureando in Scienze Politiche. Grande appassionato sia di wrestling che di calcio fin da bambino. Cresciuto con le leggende di Eddie Guerrero e The Undertaker, poi grande fan di CM Punk fino a diventare uno degli odiatissimi sostenitori di Roman Reigns. Tra gli altri wrestler che preferisco ci sono: Chris Jericho, Dean Ambrose, Baron Corbin, Aj Styles, Jeff Hardy, Sasha Banks, Alexa Bliss, Paige ed Edge.
  • Cole

    Allie ha due bombe niente male

    • DC

      Concordo! Veramente molto bella