La “battaglia” tra la TNA (mi perdonerete se la chiamo ancora così) ed i fratelli Hardy sull’utilizzo delle gimmick di “Broken” continua e non accenna a fermarsi.

Pubblicità

Ricorderete come, nell’arco dell’ultimo mese, siano arrivate diverse notizie in merito: siamo partiti dalla promotion che ha chiesto la proprietà intellettuale delle gimmick, minacciando ROH ed altre federazioni nel portarle in televisione. Il tutto è stato negato, però, da Matt Hardy in persona, che ha affermato come l’idea fosse sua. Poi (la fu) TNA ha chiesto invece un compenso per l’utilizzo di tutti i marchi legati ai personaggi e, di tutta risposta, i due pluridecorati fratelli hanno continuato ad utilizzare la gimmick senza però nominare mai, per l’appunto, le parole “Broken” o “Brother Nero”.

L’ultima puntata di questa (assurda) vicenda è stata la mossa della Anthem, proprietaria di Impact Wrestling, la quale ha inserito TM (™) all’interno di tutti i video Youtube dedicati agli ormai ex campioni di coppia della promotion come potete vedere qui di seguito: