Essere pagati per assistere ad uno show di wrestling è il sogno di tanti appassionati, per questo in tanti avranno invidiato i circa 500 fan che hanno assistito alle riprese di Impact che si sono svolte in India la settimana scorsa.

Pubblicità

Per assistere allo show, infatti, i circa 500 indiani hanno ricevuto un compenso variabile dai tre ai sette dollari. Si tratterebbe di una pratica comune in India quandi si tratta del pubblico degli show televisivi ed in effetti anche nel nostro paese spesso chi assiste ai programmi riceve un piccolo rimborso spese.

Anche il comportamento dei tifosi in studio non era esattamente spontaneo. Secondo quanto riportato dalla Newsletter del Wrestling Observer, agli spettatori è stato spiegato prima chi andava tifato e chi andava fischiato. I cattivi sarebbero entrati dalla sinistra del set ed i buoni dalla destra. Ad ogni modo gli idoli di casa Mahabali Shera e Sonjay Dutt sono stati acclamati in modo molto convinto ed Ethan Carter III ha ricevuto un “heat” molto forte da parte del pubblico, che l’ha fischiato in modo molto rumoroso.

Giuseppe Calò
Webmaster di Zona Wrestling, quando non è sul ring lavora in un'agenzia di comunicazione di Palermo. Ama il calcio, le serie televisive e la sua adorata Ambra. Se il sito non funziona al 99% è colpa sua.
  • Irish Tommy

    Il pubblico che vorrebbe Posa, insomma.

  • Cole

    ‘agli spettatori è stato spiegato prima chi andava tifato e chi andava fischiato’

  • Contro Nessuno

    Ahahah bellissima! Anche l’immagine ci sta.
    Ryback lo aveva detto! Ahahaha

    • E’ Impact Wrestling mica la WWE, quelli son morti e neanche lo sanno, avrebbero lo stesso riscontro anche in Italia. Il live event fatto lo scorso anno dalla WWE a Nuova Delhi, Impact se lo scorda, per non parlare di come siano stati accolti i wrestler in India. Io Impact non lo vedrei dal vivo neanche se venissero a lottare nel salotto di casa.

      • Chuy

        L’India ha una divisione molto netta fra popolazione benestante (pochi) e popolazione povera (tantissimi). Non ha quasi per nulla una fascia media, che poi è quella che “consuma” più wrestling e che di conseguenza porta introiti. Ovviamente la WWE ha più appeal di una compagnia in coma da anni, ma avrà comunque difficoltà a spremere sangue da una rapa.

        • Concordo, infatti la WWE non organizza tapings in India, solo ad Impact poteva venire una idea del genere, perché tanto non hanno nulla da perdere, più in basso di così. In più c’è da considerare che l’India non sia il Messico, dove il wrestling è l’attrazione principale e ci sono show 7 giorni su 7, in India lo sport principale è il cricker.

          • Gianluca Palumbo

            infatti la tna in’ india è sempre andata forte non a caso la

            Ring Ka King era un territorio di sviluppo tna, se non sapete manco di cosa parlate tacete e basta

      • Gianluca Palumbo

        certo come no, invece i grandi spettacoli italiani wwe, detto questo la notizia è sttata smentita, e solo i bimbi wwe ci hanno creduto

  • Eddie Guerrero

    Una notizia talmente bella che fa ridere di botto ahahah, che gli viene detto ai fans chi fischiare e chi acclamare peggio dei Robot tipo Robocop o i Pappagalli.

  • Broken Daniel

    Notizia implacabile della settimana

    • Cole

      Luca se l’ha sognata la notte sta notizia haha

  • LANSE ARCIAAAAA !!!

    In pratica come fanno negli show comici tristi di Italia 1.

  • Tony Dillinger Terry

    Magheggi e manipolazioni a scopo di lucro Impactanti ne il ruestling.

  • Nicola #BvP

    Michele Posa way

  • _Romanov_

    Bisognerebbe farlo anche con certi fan americani, che tifano l’heel anche se dà loro dei figli di *******.

  • Jeff Hardy

    Sono ancora più convinto a non vedere Impact