Pubblicità

Ultimo appuntamento del 2014 con l’editoriale dedicato alla scena Italiana, per chiudere questo anno ho deciso di raccontarvi l’ultimo show della Rome Wrestling Academy andato in scena il 21 Dicembre a Fiumicino (RM).

 

 

Io e ZonaWrestling abbiamo seguito questo show per diversi motivi: Il primo, quello più importante, era perché lo show perseguiva una nobile e giusta causa, raccogliere fondi per la ricerca pediatrica oncologica portata avanti dall’associazione benefica “Il Cuore di Cristiano”, associazione romana che opera da diversi anni in questo settore con numerosi progetti.

Il secondo, per vedere l’impresa in cui il comico e wrestler Daniele “Kombat Komedian” Raco si era lanciato: affrontare, quella stessa sera, il wrestler dell’RWA Italian Gladiator in un HARDCORE MATCH, una prima volta per Raco.

 

Partiti quindi dalla Toscana alla volta di Roma in compagnia del mio fidato amico e compare di Wrestling Christian, raggiungiamo Fiumicino con un certo anticipo e ci prepariamo a goderci questa serata.

Al mio arrivo scopro due piccole cose che un po’ mi rattristano: l’assenza di Terry Idol (Ex Wrestler e attuale commentatore per la WWE su GXT assieme a Miss Monica) per motivi personali e quella di King Danza (che doveva lottare contro Red Scorpion nella serata) per questioni di salute, quindi mi immagino che ci potranno essere dei cambiamenti nella card.

 

 

 

La serata inizia con Hot Mic, storico announcer RWA, che apre la serata con un simpatico momento musicale e di danza a cura dei bambini delle scuole locali per  “Il Cuore di Cristiano” che ci regalano un po’ di atmosfera natalizia; a fine musica, arriva anche Babbo Natale (Spoiler: Mr. Mastodont XD ) che porta regalini ai bambini offerti dagli sponsor della serata

 

 

Ma arriva il momento che inizia lo show e… risuona la musica di Italian Gladiator !!! Il wrestler arriva salutato dal pubblico (abbastanza numerose, più di 200 persone almeno) al quale però Gladiator ricambia con del sarcasmo: dice che è stufo di sbattersi per la gente e raccogliere solo applausi e niente gloria, per cui annuncia che non è più lui il Presidente dell’RWA, ma passa la palla a Terry Idol e al suo nuovo Vice-presidente, Hot Mic !!!

Hot Mic prende subito la palla al balzo e dice a Gladiator di tenersi pronto per il primo Match, aperto a chiunque voglia sfidare il lottatore…. Risponde all’appello un debuttante dell’Academy RWA, Marco The Rookie !!

 

1° Match

Italian Gladiator Vs Marco The Rookie

 

Opener abbastanza lineare e dal minutaggio breve, vista anche la disparità fra I due atleti: Marco ci prova a farsi valere e in alcuni momenti dimostra anche una certà agilità e velocità, ma niente può contro Gladiator che alla fine lo mette KO con la sua mossa finale per un veloce conto di 3:

 

 

Vincitore: Italian Gladiator

 

Compito abbastanza facile per Gladiator, il pubblico tributa un applauso al giovane Marco, che non ha comunque sfigurato.

Breve pausa animata dalle danze orientali del Gruppo Aysha & Le figlie di Ra, eccoci pronti per il secondo match della serata:

 

2° Match

Jail (RWA) Vs JT9 (BWT)

 

 

Match che vede di fronte il carcerato e gigantesco atleta RWA contro il funambolico atleta del Bologna Wrestling, che ha debuttato in RWA nel corso degli show estivi.

JT9, nonostante la mole e la possenza di Jail, ha buon gioco per gran parte del Match, dimostrando doti di velocità e rapidità d’esecuzione notevoli, oltre che una certa propensione alle manovre aeree fuori dal Ring.

Nella fase finale JT9 sembra avere la vittoria in pugno, ma Jail rovescia a suo favore una manovra di JT9 e lo mette al tappeto con un Samoan Drop che chiude l’incontro:

 

 

Vincitore: Jail

 

(chi ha detto che su un Ring ci si deve solo combattere?)

 

Dopo un nuovo momento di danza con Aysha & Le Figlie di Ra, sale sul palco assieme a Hot Mic Daniele Raco, per spiegare il Match che affronterà contro Gladiator stasera e di come sia emozionato e da appuntamento per il Main Event della serata …. eccoci al terzo match della serata:

 

3° Match

The Black Ice vs Jean Jaque Zazà

 

 

Ecco la prima variazione di card: questo doveva essere un Triple Treath, ma al match manca Mastodont; il primo a entrare è il mascherato dell’RWA, reduce dalla settimana prima da un violentissimo Ultraviolenti Match in TCW (ne abbiamo parlato anche QUI ); il suo avversario è lo spocchioso francese Zazà, che ero abbastanza curioso di vedere.

 

 

Il lottatore con la baguette si rivela una discreta sorpresa: avevo delle reticenze sul suo personaggio, forse troppo particolare per essere apprezzato o capito dal pubblico italiano, ma invece funziona alla grande: si fa odiare fin da subito dal pubblico con il suo fare altezzoso, ha una entry (Anarchy in The UK cantata in un francese laconico) che calza a pennello e ha un lato da Villain Comedy che funziona bene (per paragonarlo, pensate a i Vaudevillans a NXT); per dire, l’inizio delle ostilità e dato da Black Ice che “decapita” la Baguette natalizia di Zazà provocandogli lo shock.

Il match scorre bene: Ice applica tutti i suoi rudimenti della Lucha messicana (come una ben riuscita Romero Special) e del suo lottare Stiff, Zazà invece dimostra buone tecniche di Mat Wrestling e stile europeo.

Ice da veterano sembra avere in pugno il match, ma in una fase molto agitata commette una sciocchezza: mettere KO l’arbitro e Zazà ne esce con un colpo di genio  che mi ha ghiacciato (nel senso positivo): estrae da sotto il Ring una BAGUETTE GIGANTE !!!

Con la stessa colpisce Ice, che viene tramortito e permette a JJ di chiudere con una DDT l’incontro:

 

(Baguett-Ism)

 

Vincitore: Jean Jaque Zazà

 

Match molto divertente ed interessante, rivaluto la gimmick di Zazà dopo averlo visto in azione, personaggio che non mi dispiacerebbe vedere a giro su altri ring, per permettergli di farsi anche maggiore esperienza.

Ed eccoci al quarto match della serata:

 

4° Match – Titolo Assoluto BWT

Red Scorpion (c) Vs Mr. Mastodont

 

 

Ed ecco spiegata l’assenza di Mastodont dal match precedente: Il Tutore della Legge è stato chiamato a sostituire Danza contro l’atleta mascherato e attuale Campione del Bologna Wrestling Team, che difende per la prima volta in RWA il Titolo Assoluto BWT.

 

 

Un Face Vs Face che funziona bene con due atleti che dividono il pubblico sostenendo entrambi: Mastodont fa valere la stazza e la sua forza, Scorpion oppone la sua agilità e la sua velocità nell’eseguire manovree aeree.

Match assolutamente godibile, con entrambi gli atleti che danno il massimo: nel finale Mastodont sembra pronta a chiudere con il suo Samoan Splash dal paletto, ma Scorpion lo beffa reversando in un Roll Up e chiudendo l’incontro:

 

 

Vincitore & mantiene il Titolo: Red Scorpion (BWT)

 

 

Scorpion chiude il match da campione e anche l’anno, ma apprezza la tenacia del suo avversario e chiede al pubblico, alzando il braccio di Mastodont, un applauso anche per il Tutore della Legge …. Esempio di rispetto e sportività fra i due atleti.

 

Hot Mic chiama sul palco gli atleti dell’Academy RWA per una breve presentazione, poi dopo l’esibizione conclusiva di Aysha & Le Figlie di Ra, eccoci finalmente al Main Event finale:

 

5° Match – Hardcore Match

Kombat Komedian Vs Italian Gladiator

 

 

Raco alla sua prova più importante nella sua carrier; ad accompagnare Komedian, che entra con un carrello della spesa pieno di oggetto contundente possibile e immaginabile (sedie, estintore, reti, mazze e bastoni vari), c’è Black Ice, ancora coni postumi del match precedente.

 

 

Raco sale sul palco e prende il microfono per dire qualcosa, ma viene interrotto dal rombo delle moto schierate a bordoring dal Motoclub Viribus Unitis (fra i promotori assieme a Il Cuore di Cristiano dell’evento benefico, Ndr) che vede arrivare Italian Gladiator a cavallo di una moto.

 

 

Italian Gladiator fa per salire sul Ring, ma a sorpresa attacca con una singapore cane Black Ice !!

Il lottatore dell’RWA “scorta” fino al Backstage Ice, che poteva essere d’impiccio e poi torna sul ring per iniziare il match.

Match davvero senza risparmio fra i due atleti, con Raco che, nonostante in difficoltà sia per la durezza della stipulazione del match che per l’aver davanti un lottatore di esperienza come Gladiator non si tira indietro e da il 100% di se stesso.

 

 

La contese vede l’uso di molteplici oggetti, spostandosi di continuo fuori dal Ring e addirittura sulle tribune (davvero insano lo scambio di colpi fra Raco e Gladiator su una transenna a bordoring) e a un certo Raco sembra averne di più di Gladiator.

 

 

Il Lottatore dell’RWA corre ai ripari e decide di chiudere l’incontro in modo radicale, prese due sedie e una tavola, posiziona il tutto e dopo aver messo un esanime Komedian sul paletto, incendia la tavola per effettuare un Suplex dal paletto sulla tavola infuocata, ma Raco reagisce e SCHIANTA GLADIATOR SULLA TAVOLA INFUOCATA !!

 

 

 

 

Raco sembra in grado di chiudere, ma con una mossa disperata Gladiator si rialza e colpisce raco con un birillo e poi chiude il Match con la sua finisher:

 

 

Vincitore: Italian Gladiator

 

 

Gladiator vince al termine di un match durissimo dove ha rischiato almeno un paio di volte di perdere l’incontro, e se ne va nel backstage, mentre il pubblico tributa un sentito applauso a Raco per il coraggio e la perseveranza mostrata in questo incontro; Komedian prende il microfono e dopo aver salutato i fan venuti a seguire lo show, si rivolge a Gladiator, che si ha vinto l’incontro, ma lui torna a casa sulle sue gambe e che tornerà presto anche in RWA.

 

 

E sugli applausi a Raco e ai lottatori dell’RWA si chiude questo show benefico, ecco alcune considerazioni personali:

 

– L’RWA ha avuto qualche momento di difficoltà quest’anno per via dell’addio di alcuni lottatori della federazione, ma fra i lottatori rimasti e qualche nuovo innesto dimostra di poter ancora organizzare e gestire Show bene; l’aver coinvolto i lottatori del BWT la vedo interessante, sia perché permette di portare lottatori nuovi agli show (come Scorpion, JT9, ma anche come Gallardo o Locomotiv, per dire) sia perché magari i lottatori dell’RWA potrebbero “ricambiare” partecipando agli show del BWT, in futuro…

 

–  Ho potuto vedere solo Jean Jaque Zazà di alcuni degli atleti che hanno debuttato in RWA nel 2013, ma mi ha fatto una buona impressione: gimmick particolare ma che funziona a quanto sembra, male non sarebbe farlo girare un po’ in altre realtà per farsi le ossa, potenziale c’è, deve solo fare esperienza; non so la situazione degli altri atleti che hanno debuttato ma sarei curioso di vederli lottare;

 

–  Onore a Raco per metterci sempre la faccia (e non solo) in tutto quello che fa: cimentarsi alla soglia dei 42 anni con una tipologia di match così dura e non sfigurarne non è impresa da tutti, portare avanti un progetto come Kombat Komedian mediando fra gli impegni lavorativi e la vita familiare pure, quindi tanto di cappello a Raco, che spero a breve di poter intervistare su queste colonne 😉

 

 

– Un plauso all’ennesimo esempio di come si possa fare cose positive con il Wrestling: è bello vedere che si può utilizzare questa disciplina per nobili cause come quella percorsa dall’associazione “Il Cuore di Cristiano”, al quale auguro un 2015 ricco di obbiettivi raggiunti e consolidati.

 

E con questo si chiude l’editoriale, vi saluto per questo 2015 e vi do appuntamento al prossimo Numero

Per vedere una più ampia Gallery di foto potete cliccare QUI

 

Foto © RWA & Enrico Bertelli “Taigermen” – 2014

 

Il Fuoco divampa sui Ring Italiani…

Enrico Bertelli “Taigermen”