Pubblicità

Nuovo appuntamento con l’editoriale della scena italiana, questa volta ho il piacere personale di intervistare un personaggio decisamente “particolare” sbarcato sui Ring dello Stivale: sto parlando del Comico e Wrestler Daniele “Kombat Komedian” Raco!

 

 

 

Enrico: Innanzitutto benvenuto su ZonaWrestling e grazie di aver accettato questa intervista … il 2014 è stato un anno di intensa attività per te sia come comico che come Wrestler, da quel che ho visto…

Raco: È stato un anno davvero molto intenso, molte serate e davvero un bel numero di match considerando la mia età !

 

 

Enrico: Facciamo un passo indietro: Chi è Daniele Raco? Quando hai deciso che saresti diventato un comico?

Raco: Sinceramente non lo ricordo perché credo sia da sempre.

Ero piccolissimo quando ascoltavo di nascosto i dischi di mio padre con le barzellette di Gino Bramieri e le canzoni de I Gufi, penso di averlo deciso allora.

 

Enrico: La tua passione per il Wrestling da cosa è nata? E quando ti è venuta la “malsana” idea di diventare un Wrestler?

Raco: La passione per il wrestling arriva qualche anno dopo, me lo fecero conoscere i miei cugini canadesi: purtroppo allora non esisteva nulla in Italia e quindi ripiegai su Ju Jitsu; poi si cresce, scopri altre cose e abbandoni lo sport, complice anche un infortunio piuttosto serio.

Ma a 39 anni la passione è andata oltre e ho pensato di provarci!

 

 

Enrico: Quanto c’è di te in Kombat Komedian? E com’è stato il tuo primo contatto con il Ring?

Raco: C’è molto di me in KK e viceversa, io sono uno che non si arrende, che non molla mai, sono così nella vita e nel lavoro e lo sono anche con le idee che sostengo.

Il primo contatto è stato davvero duro, non che pensassi fosse una passeggiata ma di certo salendoci e provando in prima persona la disciplina è cambiato anche il mio approccio a ciò che guardo.

 


Kombat Komedian – The Movie di leleraco

 

Enrico: La prima fase del tuo progetto (diventato poi un bel documentario sul tuo percorso da Comico a Wrestler) si è svolta nella sua prima fase, quella della nascita di Kombat Komedian, nella ICW …. Che ricordi hai di quella esperienza?

Raco: La ICW è stata una bellissima esperienza, ho ancora molti amici li e senza dubbio ognuno di loro ha il mio rispetto, ho imparato moltissimo e non ringrazierò mai abbastanza chi mi ha dato il suo tempo e la sua pazienza, non faccio nomi perché la lista è lunghissima

 

(Raco alla ASCA Super 8 Cup 2013)

 

Enrico: Nel 2013 la tua strada e quella della ICW si sono separate e hai iniziato la seconda parte della tua esperienza, quella che ti ha portato su diversi ring dello stivale…. Era una normale evoluzione del progetto KK o è dipeso da altri fattori?

Raco: Quando le strade si dividono non è mai una cosa leggera o che non nasce da un disaccordo: indubbiamente anche in questo caso è stato così ma voglio dire una volta per tutte che questo contrasto non era con nessuno che sale sul ring.

L’idea della seconda serie è nata dopo il successo della prima e le strade si erano già divise.

 

 

Enrico: Nel 2014 ti abbiamo visto in TCW, WIVA, XIW e RWA, calcando il ring in ogni ruolo possibile: Wrestler, Ring Announcer, commentatore di TV Show, ora addirittura G.M della TCW …. Com’è stato ricoprire ruoli così diversi fra loro?

Raco: Per forza di cose non posso essere solo un lottatore l’ho sempre detto!

In TCW sono stato accolto benissimo, sono ragazzi fantastici e, cosa per me fondamentale, non mettono limiti alle mie idee e a ciò che facci con le altre realtà.

Il commento mi ha esaltato, l’ho fatto per ICW poi per XIW (ho avuto la soddisfazione di commentare i match di London Kendrick e Sabu) e per WIVA, potrebbe essere quello che mi legherà al wrestling quando appenderò gli stivaletti al chiodo.

Essere G.M mi piace moltissimo e ringrazio davvero la TCW per questa possibilità, credo che ne vedrete delle belle!

 

 

Enrico: Il Progetto Kombat Komedian ti ha fatto conoscere quasi tutte le realtà italiane di wrestling presenti nel nostro Paese: ICW, RWA, TCW, WIVA, XIW …. Che differenze hai trovato fra loro? Hai notato modi diversi di approciarsi al Wrestling?

Raco: Ciò che muove tutti è la grande passione, la voglia di fare le cose al meglio possibile.

È chiaro che ognuna ha un suo approccio, ma la passione ha reso possibile dialogare con tutti e lavorare con tutti, nel mio caso credo dipenda anche dall’età, insomma rimango un vecchietto e magari mi rispettano per quello!

 

Enrico: La scena italiana del wrestling sta per festeggiare i 15 anni di esistenza, nel quale ci sono stati numerosi cambiamenti ed evoluzioni …. Cosa dobbiamo aspettarci secondo te dal futuro del Wrestling italiano?

Raco: Penso che ci saranno sempre diverse realtà ma col tempo si stanno dimenticando i motivi dei litigi storici e stanno timidamente cominciando a collaborare, chi mi vuole bene poi dice che ho dato il via, io non credo, penso che i tempi fossero maturi di per se.

 

 

Enrico: Hai affrontato diversi lottatori nella tua breve ma intensa carriera, qual è il Match e il wrestler che ti ha colpito o regalato più emozioni? E hai un “Dream Match” nel cassetto?

Raco: Senza dubbio il primo, la Battle Royal dove alla fine rimasi da solo col gigante Lothar, un lottatore e un uomo a cui devo moltissimo, i match li porto tutti nel cuore perché ognuno mi ha regalato una sensazione e un ricordo diverso, sono tutti importanti come le tessere di un unico puzzle.

Il mio match dei sogni è con Grado(Lottatore inglese della Insane Championship Wrestling, Ndr), credo che faremmo davvero faville !!

 

Enrico: Nei tuoi spettacoli e Sketch citi spesso la positività del Wrestling, che messaggio vuoi lasciare ai lettori di ZW che vogliono avvicinarsi a questa disciplina?

Raco: Per me è stato qualcosa di unico, se desiderate provare non aspettate oltre, informatevi e cominciate, siate umili e dediti, ascoltate e guardate e non prendete inutili rischi, i risultati arriveranno, un grande saluto a tutti e continuate a seguire questo vecchio pazzo!

 

 

Potete seguire e sostenere il Progetto Kombat Komedian seguendo la Pagina Ufficiale FB e il canale Ufficiale su Dailymotion.

Foto & Video © ASCA, ICW, RWA, KK, Dailymotion, Silvia Mazzei Photo & Enrico Bertelli “Taigermen”

 


Kombat Komedian II – spot 2 di leleraco

 

Appuntamento al prossimo Numero

Il Fuoco divampa sui Ring italiani….

Enrico Bertelli “Taigermen”