Pubblicità

Nuovo appuntamento con l’editoriale dedicato alla scena italiana, stavolta cedo il mio spazio nuovamente al duo Marsupilami & Praedatrix che ci racconteranno il primo Show 2015 dell’ASCA, “Kick Em All”, andato in scena lo scorso 7 Marzo a Almenno San Bartolomeo (BG)

 

 

Eccoci con il report dello Show dell'ASCA andato in scena questo Sabato, denominato Kick em All e come sempre a raccontarvelo il dinamico duo-e no, non siamo Batman e Robin del 1966-  Marsupilami e Preadatrix,quindi bando alle ciance e iniziamo e vi consigliamo anche di tener d'occhio la sezione Video delle nostre news dove stanno venendo caricati tutti i match della serata, cosicchè anche voi possiate vedere quanto accaduto e poi venir a discutere qui con noi sulle nostre opinioni, se le condividete oppure no…Pronti, via!

 

 

Praedatrix:Prima di iniziare, vogliamo che sia messo a verbale che, nonostante il navigatore di Marsupilami abbia cercato di mandarci nel fiume diverse volte, siamo riusciti a trovare la location con discreta facilità. Yuppi-do!
L'impianto audio funziona benissimo, ma per qualche motivo le Theme Song ci mettono una vita a partire. Ce n'è sempre una…

Marsupilami:ah le mitologiche sfide tra le federazioni italiane e gli impianti audio…in ogni caso,la location è decisamente indie, ma quell'indie buono, dove si capisce che l'attenzione è sul ring e non sul contorno, e la cosa può solo che farci piacere;Pubblico in buon numero e che si dimostrerà molto caloroso, specie nella prima metà dello show.

 

Charlie Kid Vs Lupo

 

Praedatrix:Partiamo subito col botto, e non in senso metaforico: un #overcomelapatata Kid schianta il Maschio Alfa con una Spear che fa tremare i vetri.

Lupo si trascina fuori dal ring per riprendere fiato, e viene abbattuto da un Suicide Dive: tuttoquesto nei primi tre minuti di incontro.
Match entusiasmante tra due certezze della ICW che sanno come dare spettacolo: Lupo esegue diverse ottime manovre di potenza, come Standing Suplex a ripetizione e una Cloverleaf perfetta. Ma il Cowboy Italiano non cede mai, e riesce a portarsi a casa una sofferta vittoria grazie ad una Crossface.
Ottima prova per Kid, che dimostra di star recuperando alla grande.
Eletto da Praedatrix come miglior match della serata.

Marsupilami:Poco da fare, quando metti di fronte due veterani del ring come Kid e Lupo lo spettacolo è garantito e anche questa volta abbiamo assistito a una contesa veramente di alto livello e fa piacere rivedere Charlie ai livelli pre infortunio, restando ottimo nel selling quanto repentino nelle esecuzioni.

Anche  Lupo fa la sua parte alla grandissima e mi piace sottolineare il Suplex a peso morto eseguito a metà match, a dimostrazione di come anche gli atleti italiani siamo a livelli altissimi dal punto di vista tecnico.

 

 

Vincitore: Charlie Kid

 

Tryout Match

Shock Vs Maschera d'Argento

 

Praedatrix:Maschera d'Argento è piccolo, leggero e scattante; Shock è massiccio e scultoreo: un classifico incontro tra stili diversi.

Il lottatore mascherato si guadagna subito il favore del pubblico, che gli dedica il coro 'Lucha! Lucha!', sfruttando tutta la sua agilità per abbattere l'avversario, finendo comunque abbattuto da un Brogue Kick.
Match sufficiente e guardabile, ma forse metterlo dopo l'esplosivo Kid-Lupo iniziale è stato un errore…

Marsupilami:Diverso il ritmo, diverso l'esito di questo match rispetto alla contesa precedente tra due lottatori che vedevo per la prima volta in azione.

Tra i due, nonostante la sconfitta, mi ha fatto decisamente una migliore impressione Maschera d'Argento, che mi è sembrato un peso leggero di buon livello e dalle ottime capacità di selling mentre invece Shock, per quanto pulito nell'esecuzione delle mosse e meritevole della vittoria e del posto nel roster ASCA, mi è parso fin troppo generico nel look e nell'atteggiamento, diciamo un pò troppo ricalcante l'Orton prima maniera, e sicuramente si può e si deve lavorare su questo aspetto.

 

Vincitore: Shock

OGM Vs Trent Seven

 

Praedatrix:Trent Seven arriva sul ring con tutta calma, concedendosi di passare e ripassare tra il pubblico per salutare i fan.

Inizia subito una gara di cori che andrà avanti per tutto l'incontro, per vedere chi dei due contendenti sia il più over; i due si sfidano in prove di forza, come Clutch a centro ring e una spassosa gara di chop che ricorda un po' Nakamura-Steen.

Un gran bel match che potrebbe essere usato come esempio per strutturare un buon match tra powerhouse, che non ha mai annoiato; tra i momenti più emozionanti, un Suplex dalla terza corda di OGM e un Piledriver di Seven.
A vincere è il lottatore nostrano, con una Genetic Driver andata a segno dopo due tentativi infruttuosi. Ma onore e merito a Seven, un ragazzone abile e veramente simpatico, che ci piacerebbe rivedere presto.

Marsupilami:Volevate le mazzate? Check. Volevate un match tra due face che si rispettano ma non se le mandano certo a raccontare? Check. Volevate una dimostrazione di come si possa fare un grande match tra due lottatori potenti ma che quando vogliono posson anche andare sul comedy? Check. Volevate Praedatrix usata come oggetto da OGM per insultare Severn? Check.

In sostanza, da questo match mi aspettavo molto e molto ho ottenuto, peccato la Piledriver di Severn non fosse pulitissima  ma in ogni caso di grande effetto vista live.

La vittoria di OGM è stata un pò a sorpresa ma meritatissima perchè questo ragazzo ogni volta riesce a mettere in scena dei match veramente importanti con avversari dagli stili diversi ogni volta, dimostrandosi uno dei lottatori più caldi della scena italiana.

A Severn vanno gli applausi sia per il match sia per il post dove non gli ho visto negare una parola a nessuno dei presenti, noi compresi.

Eletto match della serata da Marsupilami

 

Vincitore: OGM

Tag Team Match

Extreme Panther & Great Requiem Vs Veleno & Enrico Fernandez

 

Praedatrix:Great Requiem entra accompagnato da un carrello della spesa, subito ribattezzato The Great Carrello, e per qualche motivo ornato dai boa di piume di Arcogan (Hulk Hogan, Ndr per spiegare lo "slang di Praedatrix).

Ci viene detto che il match avrà le regole della Lucha, ovvero si potrà dare il cambio al proprio partner anche solo scivolando fuori ring.

Non una grande scelta, che rende il match, se possibile, ancora più confusionario:Veleno e Fernandez dominano in lungo, e la mancanza di un vero e proprio Hot Tag tra i face rende il tutto meno godibile ed incerto.

Gli heel si portano facilmente a casa la vittoria, dimostrando quanto bene insieme riescano a lavorare.

Marsupilami:Questo Tag Team Match non ha funzionato e non è riuscito nella maniera desiderata. Sarà stata la confusione dovuta alle regole lucha, sarà stata la mancanza di un ring general,il fatto che fosse il primo match dopo un lunghissimo intervallo o magari una serata storta dei 4 lottatori ma il match è risultato per diversi tratti slegato, con molta confusione e difficile da seguire per gli spettatori e anche per i lottatori stessi, tanto che l'arbitro Puttini ha spesso dovuto chiarire chi fosse legale e chi no.

Per i vincitori comunque si può parlare di risultato positivo e la gimmick stile simil shoot fighters può esser una buona via per farsi spazio nel prossimo futuro, mentre per il duo mascherato si è fatto preferire Extreme Panther, mentre per Requiem immagino si possa parlare di serata storta e spero di rivederlo presto per vederlo all'opera in maniera più efficace.

 

Vincitori: Veleno & Enrico Fernandez

Dopo il match, i due attaccano Requiem, venendo poi messi in fuga da Brutus, che si presenta armato di sedia e bottiglia di Jack Daniel's. In realtà egli non è lì per salvare 'un vecchio', come ironicamente definisce Requiem, ma per sfidarlo ad un Hardcore match. Requiem accetta.

Qualificazione alla Super 8 Cup2015

Doblone Vs Mr. Excellent

 

Praedatrix:Un Doblone per l'occasione spassosamente face, che ironizza sulla sua bassa statura e si attacca alla bottiglia del rhum come se fosse un'ancora di salvezza.

Quando gli viene sequestrata, come un prestigiatore estrae fiaschette e fiale dal cappotto, fino alla definitiva lattina di birra nel costume; tutto questo fa infuriare il Purista, pronto a dargli una lezione. Ma il Pirata riesce a tenere testa all'abile lottatore, rispondendo alle sue prese colpo su colpo, in un buon match tecnico con moltissimi scambi…Doblone riesce persino a coinvolgere l'arbitro nell'esecuzione di un paio di spot.

Ma a qualificarsi per la Cup è il Purista, grazie ad una DDT modificata. Al Pirata non resta che consolarsi con l'ennesima fiaschetta…

Marsupilami:Oh, finalmente vedo Doblone face e devo dire che mi ha fatto sbellicare dal ridere con le sue 50 Sfumature di Alcolici nascosti dappertutto.

Il match è stato molto tecnico con lunghe fase a terre di mat wrestling ma mai noiose perchè i due avevano dei piani di battaglia ben chiari su come e dove colpire l'avversario e hanno variato spesso l'angolo da cui attaccare, rendendo il tutto decisamente fluido e godibile.

La fase finale è stata forse un minimo accelerata ma comunque gradevole e il maestro dell'Eccellenza si porta a casa il biglietto per la Super 8 Cup di Dicembre e dato il suo grande livello di preparazione può anche avere velleità di vittoria finale.

 

Vincitore & siqualificaper la Super 8 Cup2015:Mr. Excellent

Kyo Kazama Vs Iceman

 

Praedatrix:Eccoci dunque al main event.

Siamo andati lunghi con i tempi e il pubblico comincia già a cedere….I due lottatori sono molto abili, e si vede, ma il loro stile, fin troppo simile, e una strana costruzione del match impediscono di godere lo spettacolo a pieno.
A chiudere l'incontro e la faida è Iceman, tramite una GTS.

Marsupilami:Anche qui per la prima volta vedo questi due lottatori di cui ho sempre sentito parlare un gran bene e devo ammettere che entrambi sono decisamente preparati e si nota come si conoscano a menadito cercando di annullarsi a vicenda.

Come però succede nel calcio, se le due squadre eccedono nel bloccare le mosse altrui non creano grandi emozioni e la prima fase del match scivola via cosi e come detto da Praedatrix il pubblico fa fatica a dare loro il calore per accender ancora di più la battaglia.

La seconda parte di match scivola via già più scorrevole anche se va detto che non c'è il cambio di ritmo netto che ti aspetteresti ma più una salita regolare a ritmo costante e anche qui il finale arriva deciso ma forse senza quel minimo di aspettativa che un paio di near falls avrebbe creato.

Sia chiaro:parliamo comunque di un match buono e sicuramente vorrò rivedere sia Kyo che Iceman in azione e spero contro atleti con un background diverso, in modo da far emergere meglio i loro punti di forza che restano innegabili.

 

 

Vincitore: Iceman

Considerazioni finali:

 

Praedatrix:Subito dopo quello che pensiamo essere il main event, scopriamo che l'annunciato HardcoreMatchsarà una sorta di Dark Match post-show, ma avendo purtroppo molta strada da percorrere e vista l'ora, salutiamo i ragazzi dell'organizzazione e usciamo dall'arena.

In sintesi, abbiamo vistoun evento che valuterei nella sufficienza, con alcuni match buoni ma anche con diversi problemi, da risolvere per i prossimi eventi.

Ad esempio, il minutaggio:il Main Event è finito a mezzanotte, nonostante lo show sia cominciato relativamente presto (otto e venti);capisco voler concedere uno spotlight a tutti, ma il medesimo minutaggio a tutti mi pare eccessivo.

E la pausa è stata davvero tirata troppo per le lunghe…

Marsupilami:Condivido quanto detto da Praedatrix.

Si capisce chiaramente quale sia l'idea di Wrestling e di federazione che i ragazzi dell'ASCA hanno in mente e sicuramente è una ottima cosa, in quanto si tratta di un tipo di prodotto indubbiamente diverso da quanto si vede normalmente nel nostro paese e questo evento lo valuterei sicuramente come discreto, con alcuni picchi notevolissimi ma anche con dei match rivedibili per tempistica e organizzazione.

Anche io faccio notare, come critica costruttiva, che serva sicuramente più ritmo a tutto lo show per girare al meglio e tenere il pubblico in partita per tutta la durata dello show.

Mettiamoci anche il piccolo incidente accaduto al momento del break, con una delle 2 ballerine dello spettacolo di danza aerea che si è fatta male, e la cosa ha tolto un pò di respiro a tutto l'ambiente.

In ogni caso, le basi ci sono ed è giusto insistere su questa strada che è sicuramente valorosa e virtuosa, si tratta di smussare gli angoli e di correggere alcune cose per rendere ancora più fruibile e gradevole un prodotto già cosi di buon valore.

 

Foto © ASCA & Fabio Tornaghi, che ringraziamo per aver messo a disposizione i suoi scatti per questo editoriale

 

Appuntamento al prossimo Numero

Simone “Marsupilami” Valeri & Marta “Praedatrix” Valietti