Pubblicità

Nuovo appuntamento con l’editoriale dedicato alla scena italiana, stavolta è il nostro Andrea Cesana ad essere ospite di Italian Uppercut, che ci racconta Di “Best In Italy”, lo show andato in scena lo scorso 20 Giugno a Milano.

 

 

 

Il 20 giugno al Palaidea di Milano si è svolto il più grande evento italiano di wrestling dell’anno e sicuramente anche uno dei più importanti nella storia, visto il coinvolgimento di diverse federazioni italiche e le altrettante cinture in palio.

Lo show è stato promosso dalla ASCA in collaborazione con il Wrestlingstore e Michele Posa.

Si parte quindi con il Fan Fest, lo show pomeridiano che prevede quattro match, un Q&A con i due telecronisti di SKY e la possibilità di fare foto con oggetti unici del mondo WWE.

 

4 Way Elimination Match

JT9 vs. Andrew Winston vs. Horus L’Assoluto vs. Maschera D’Argento

 

 

Buonissimo modo per iniziare la giornata questo Fatal 4 Way, dato che, vista la stipulazione, il ritmo della contesa non poteva che essere di buon livello.

Inizialmente fatica a decollare l’incontro, però con il passare dei minuti l’intensità aumenta di parecchio.

A mio parere il migliore in assoluto è stato JT9, wrestler con uno stile unico e spettacolare da vedere.

Dopo le eliminazioni di Horus e Winston, anche lui però deve arrendersi al Codebreaker di Maschera, che gli vale la vittoria dell’incontro.

 

Vincitore: Maschera D’Argento

 

 

Andres Diamond vs. Shock

 

 

Questo match, che vede il ritorno sul ring dopo diversi mesi da parte di Andres Diamond (per le vicende che avevano portato lui, Shock e altri a lasciare la WIVA, Ndr), ha come protagonisti due wrestler che si conoscono molto bene.

Volutamente i ritmi non sono altissimi, dato lo storytelling che vedeva uno Shock infierire per buona parte della contesa sul braccio di Diamond.

Sotto questo punto di vista il match è stato condotto bene da entrambi, ma il finale non ha avuto nessun filo logico con tutto quello che è successo prima, dato che Shock ha ottenuto la vittoria grazie ad un roll-up veloce e irregolare.

Peccato, perché con un finale più sensato avrei potuto apprezzare maggiormente il tutto.

 

 

Vincitore: Shock

 

 

Titolo FCW

The Greatest (c) vs. The Entertrainer

 

 

A sorpresa l’avversario del campione TG è il giovane The Entertrainer, ragazzo allenato proprio dal suo avversario odierno.

Sorprendendo probabilmente tutti, questo è stato assolutamente il miglior match del Fan Fest: condotto benissimo da entrambi dall’inizio alla fine, con i ruoli del face e dell’heel interpretati e portati avanti alla perfezione per tutto l’incontro.

Senza nulla togliere a TE, il migliore dal punto di vista della prestazione in-ring è stato assolutamente TG, Fenomeno come pochi in Italia.

Quest’ultimo riesce a vincere il match e mantenere il titolo grazie ad una fantastica Vertebreaker.

Complimenti ad entrambi!

 

Vincitore e mantiene il Titolo: The Greatest

 

 

Tag Team Match

Spaghetti Strong Style (Iceman & Kyo Kazama) vs. The Italian Fight Club (Enrico Fernandez & Veleno)

 

 

Eccoci qui con il main event del Fan Fest.

Entrambi i team sono composti da gente che si conosce bene e la buona riuscita del match è praticamente assicurata.

L’incontro infatti scorre via abbastanza bene, tranne per qualche piccolo errorino dovuto probabilmente ad incomprensioni.

Avrei preferito però forse una conduzione più basilare dell’incontro, con una fase iniziale, la fase di heat degli heel e il conseguente hot tag dei face.

Veleno è migliorato parecchio dall’ultima volta che lo avevo visto in azione, il che è un bene per tutto il wrestling italiano.

Anche gli altri nel complesso hanno fatto una buona prestazione.

La vittoria va agli Spaghetti Strong Style, che ottengono la vittoria grazie ad una mossa combinata.

 

 

Vincitori: Spaghetti Strong Styles (Iceman & Kyo Kazama)

 

Al termine del match Fernandez prende il microfono e parla del suo team con Veleno. Dice che lui è l’unico di cui si può fidare nonostante la sconfitta di oggi e afferma che nello show serale difenderà il suo titolo Inter-regionale nel Fatal 4 Way Match che lo vede coinvolto.

Aggiunge una regola però: perderà il titolo se sarà lui ad essere schienato.

 

Dopo questo promo è tempo di un po’ di pausa, qualche ora per mangiare e stare tra amici, prima del grande show serale.

 

 

3 Way Match

Mark Fit vs. Maschera D’Argento vs. Veleno

 

 

Opener anche in questo scelto in modo azzeccatissimo dal team booking.

Match molto veloce, con i tre che si sono trovati in modo perfetto sul ring, nonostante nessuno provenga dalla stessa federazione, riuscendo a mettere a segno diverse combinazioni interessanti.  

Buono spotfest quindi nel complesso, che riesce a scaldare a dovere il pubblico presente.

A differenza di quanto ci si potesse aspettare, la vittoria va a Veleno, vittoria sicuramente meritata per un giovane talento come lui.

 

 

Vincitore: Veleno

 

 

Brutus vs. Extreme Panther

 

Che match ragazzi, primo vero squillo di questo show serale.

Brutus e Panther si conoscono a menadito ed era abbastanza ovvio quindi che l’incontro venisse fuori bene, ma così bene no.

Nessun errore da parte dei due, sia dal punto di vista dell’esecuzione delle mosse che sia dal punto di vista della conduzione del match.

Lo stile rissoso e più concreto di Brutus e quello più spettacolare e tecnico di Panther, stili diversi tra loro, ma allo stesso tempo capaci di unirsi in modo perfetto.

Incontro molto bello e intenso fino alla fine, quando il wrestler mascherato esegue la Mistica sul suo avversario, costringendolo alla resa.

 

 

Vincitore: Extreme Panther per sottomissione

 

 

Iceman vs. Doblone

 

 

Sicuramente uno degli incontri più interessanti della card.

I due inizialmente uniscono il buon wrestling a del comedy, fatto nel modo giusto. Anche questo, come il match precedente, è stato incerto fino alla fine, anche se i ritmi probabilmente non sono stati gli stessi.

C’è stato infatti qualche momento morto, ma nonostante questo è stato un bel match. La vittoria va ad Iceman dopo aver colpito Doblone con una GTS.

 

Vincitore: Iceman

 

 

Mr. Excellent vs. Kyo Kazama

 

 

Incontro che si prospetta molto tecnico visti i nomi impegnati.

Così infatti è ed il risultato è molto buono.

Match combattuto su ritmi medio-bassi, ma che non risulta mai noioso perché l’intensità resta molto alta per tutta la durata della contesa.

L’incontro è incentrato su Excellent che colpisce ripetutamente il braccio di Kyo, in modo da poterlo far cedere più facilmente alla Tecnica Pura, la sua finisher.

Dopo una grande prova di resistenza Kazama non riesce più a resistere al dolore all’arto e cede alla particolare Armbreaker di Excellent.

 

Vincitore: Mr. Excellent per sottomissione

 

 

Fatal 4 Way Match

Lupo vs. Shock vs. Andres Diamond vs. Charlie Kid

 

 

Secondo match a quattro della giornata, che vede incrociarsi due rivalità: Lupo vs. Charlie Kid e Shock vs. Andres Diamond.

L’incontro infatti si svolge quasi come se fosse un tag team match, con i due heel che si coalizzano contro i due face.

Non è proprio un classico Fatal 4 Way pieno di spot ed azioni rapide, ma comunque l’azione sul ring di per se non annoia e fila via bene.

La vittoria va a Lupo dopo aver steso Charlie Kid con un Superkick.

 

 

Vincitore: Lupo

 

 

Fatal 4 Way Match for Titolo Assoluto BWT /Titolo Inter-regionale Interpromozionale:

Red Scorpion (c) vs. JT9 v. Enrico Fernandez (c) vs. Andrew Winston

 

 

Una delle pochissime volte in Italia in cui ci sono in palio due titoli di federazioni diverse nello stesso match: il titolo del Bologna Wrestling Team detenuto da Red Scorpion e il titolo Inter-regionale Interpromozionale, un titolo che a dir la verità non è di nessuna promotion e che quindi può essere difeso ovunque.

 Match che ho preferito al precedente, dato che è stato più dinamico e meno costruito del precedente.

Nel complesso tutti e quattro i wrestler hanno offerto una buona prestazione, riuscendo ad amalgamare bene i loro stili.

La vittoria va a Red Scorpion che stende Winston con la sua Michinoku Driver; dato che Fernandez non è stato schienato, il Titolo Inter-regionale resta alla sua vita.

 

 

Vincitore e mantiene il Titolo: Red Scorpion

 

 

Titolo FCW

The Greatest (c) vs. Ape Atomica

 

 

Secondo match della giornata valevole per il titolo FCW.

Questa volta l’avversario di TG è l’ex Campione WIVA Ape Atomica.

Anche questo, come Brutus vs. Panther è stato un match costruito benissimo dall’inizio alla fine, mai noioso e sempre interessante.

I due sul ring sono entrambi degli ottimi wrestler ed infatti il match che tirano fuori è davvero molto bello: TG ci delizia con un’altra Vertebreaker da paura e Ape Atomica con una bellissima Fallaway Slam dalla terza corda.

Da sottolineare anche le interferenze di The Entertrainer, ancora arrabbiato per la sconfitta nel match del Fan Fest; durante una di esse TE colpisce il campione FCW con una sediata in testa, che gli provoca una fuoriuscita di sangue dalla fronte.

Il match si conclude con una FANTASTICA Canadian Destroyer di Ape Atomica, che gli vale la vittoria e la conquista del titolo.

Bella la scena finale con TG e Ape Atomica che festeggiano insieme sul ring.

 

 

Vincitore e nuovo campione: Ape Atomica

 

 

Campione Italiano Wrestling ICW

Red Devil (c) vs. OGM

 

 

E’ tempo del main event, che vede il tanto atteso scontro valevole per il titolo ICW tra Red Devil e OGM.

Anche questo match bellissimo e che va in crescendo con il passare dei minuti.

Si sente l’atmosfera da grande sfida e fino all’ultimo l’incertezza è altissima, anche se la vittoria di Devil è comunque quasi certa.

Da sottolineare i bellissimi Lionsault di Devil e il Moonsault dalle barriere delle gradinate sempre del campione ai danni di OGM.

Come ho detto, match bellissimo che si conclude quando Devil colpisce per l’ennesima volta il suo avversario con un Moonsault.

 

Vincitore e mantiene il Titolo: Red Devil

 

 

Beh che dire…show fantastico dall’inizio alla fine, ma nonostante la card promettesse spettacolo la gente presente non era tantissima, circa 120 persone allo show serale.

Perché? Semplice, a parole in tanti sostengono il wrestling italiano, ma a fatti in pochi: sono sicuramente giustificati tutti coloro che abitano molto lontano da Milano e per vari motivi non sono potuti venire, ma chi era distante un’oretta o due di macchina è semplicemente no.

Qualcuno avrà anche avuto impegni, ma sono sicuro al 100% che per uno show WWE quegli impegni sarebbero spariti magicamente.

Anche il fatto che tra tutti i siti di wrestling presenti in Italia  li allo show eravamo solamente in tre fa un tantino riflettere.

Spero che la tendenza cambi, anche se alla fine quelli ci rimettono sono quelli che non sono venuti, dato che si sono persi un evento di altissimo livello.

 

Foto © Fabio Tornaghi – 2015

 

Andrea Cesana

 

Appuntamento al Prossimo Numero