Pubblicità

Nuovo appuntamento con l’editoriale dedicato alla scena italiana, oggi vi racconto l’ultimo Show del Bologna Wrestling Team, che ha visto il connubio fra Wrestling e musica, nella cornice del Zona Roveri Factory di Bologna, storico locale della scena Bolognese e nazionale (dove sono passati gruppi come Fatboy Slim, Motorpsycho,  Lacuna Coil, Marlene Kuntz, Zen Circus, solo per citarne alcuni).

In compagnia di due amici, mi dirigo verso Bologna, destinazione il Zona Roveri, che per la prima volta ospiterà uno Show di Wrestling, nella cornice del “Wrestling Metal Inferno”, serata che unirà il Wrestling alla Musica (buon rock offerto da 4 band Made in Italy (RAIN, Rising Dark, KANI e Scala Mercalli), un connubio visto in altre realtà in passato, ma non sempre andato a buon fine.

bwt-metal-inferno

Arriviamo mentre le band stanno svolgendo gli ultimi sound check e gli atleti stanno svolgendo gli ultimi riscaldamenti: Ring in pieno centro del locale, Palco pronto e già poco dopo il nostro arrivo, il pubblico arriva per aspettare di entrare (così ad occhio, a fine serata direi che almeno 200 persone hanno assistito agli show).

Tempo mezz’ora dall’apertura del locale e inizia lo Show, con il Presidente del BWT Max Malpensa e il Ring Announcer Joaquim Vega Gallardo che ci presentano la serata e che ci introducono il primo Match della serata (Show che sarà diviso in due parti, con due concerti nella pausa):

Show #1 Match #1

JT9 Vs Mick Vice w/Lydia Shaw

bwt-metal-inferno-3

Primo incontro che vede il Profeta del BWT contro il Rocker anni 80, accompagnato per l’occasione da Lydia.

Ottimo opener di apertura con ritmi molto veloci e serrati, JT9 offre il suo repertorio aereo come sempre al limite della follia, Vice mostra anche lui discrete doti di agilità, rispondendo più volte alle mosse del Profeta.

Nel finale Vice sembra avere in pugno il Match, ma JT9 sfrutta una distrazione del rocker minacciando Lydia, l’arbitro nel separare i tre non vede il colpo basso di JT9 che ne approfitta per colpire Vice e metterlo KO per il pin vincente:

Vincitore: JT9

bwt-metal-inferno-4

Vittoria del Profeta dunque, che non contento cerca di prendersela anche con Lydia, ma la lottatrice risponde per le rime, mettendo al tappeto JT9, vincente ma steso.

Gallardo sta per introdurre il secondo Match, ma viene interrotto dalla theme di Leon: The Young Lion del BWT prima insulta il pubblico e il locale, poi si dice pronto a sfidare qualsiasi lottatore del Bologna Wrestling Team abbia il coraggio di salire sul ring con lui…ad accettare la sfida arriva Frankie Mastino!!

bwt-metal-inferno-5

Show #2 Match #2

Leon Vs Frankie Mastino

Match senza storia, con il piccolo ma forzuto guerriero Mastino che ce la mette tutta contro Leon, ma di fronte al muscoloso atleta, non c’è niente da fare.

Quasi uno Squash, se non fosse per qualche breve momento in cui, colpendo alle gambe ripetutamente, Frankie sembrava prendere in mano l’incontro, ma la reazione di Leon distruggeva l’iniziativa; il Leone, non soddisfatto, invece che vincere per Pin, ha voluto infierire su Mastino facendolo cedere per svenimento con una Bear Hug senza possibilità di fuga:

bwt-metal-inferno-6

Vincitore per sottomissione: Leon

Leon però non sembra soddisfatto e chiede un avversario “alla sua altezza”, a rispondere è El Gordo!!

Show #1 Match #3

Leon Vs El Gordo

bwt-metal-inferno-7

Scontro tutto fra Big Man dunque, con Leon che ha dalla sua la stazza e l’età, mentre El Gordo cerca di far valere la sua esperienza e uno stile Power.

Match equilibrato, ma alla fine è Leon ad avere la meglio, e anche stavolta vuole umiliare l’avversario, abbraccando El Gordo nella Bear Hug, alla quale cede anche lui per svenimento solo dopo aver cercato a lungo di resistere:

bwt-metal-inferno-8

Vincitore per sottomissione: Leon

Leon con queste due vittorie lancia un chiaro segnale: vuole essere lui l’Atleta da battere in BWT, messaggio per tutti, compreso per il Campione Assoluto BWT Red Scorpion.

E siamo al Main Event della prima parte della serata:

Show #1 Match #4 – Titolo Assoluto BWT

Red Scorpion (c) Vs Alex Sound

bwt-metal-inferno-9

Titolo Assoluto del Bologna Wrestling Team in palio al Zona Roveri, con il neo-campione Red Scorpion che difende per la prima volta la cintura, contro il rocker Alex Sound (Alex Gory, con un nuovo ringname, con uno stile – molto azzeccato – che lo fa sembrare Slash dei Guns’n’Roses).

Personalmente fra i Match migliori della serata, con un Gory apparso in netta crescita in tutto il 2016, capace di tenere testa per tutto il Match a un veterano come Scorpion, oltre ad avere ormai un’ottimo controllo del suo repertorio aereo.

Ma Scorpion, oltre a una maggiore stazza, ha dalla sua anche una maggiore esperienza e alla fine è lui a spuntarla, chiudendo il Match e confermandosi campione:

bwt-metal-inferno-10

Vincitore & mantiene il Titolo: Red Scorpion

Prima difesa con successo per il wrestler mascherato, ma con Alex ha dovuto sudare sette camice e il wrestler riconosce al suo avversario l’onore e il rispetto che merita, stringendogli la mano e chiedendo al pubblico di applaudire anche per lui.

bwt-metal-inferno-11

E arriviamo alla fine della prima parte dello Show, che vede salire sul palco del Zona Roveri Factory:  prima i Rising Dark (ravennati, Mick Vice tra l’altro milita nella band, Ndr) che ci sfoggiano un bel rock solido e classico, con uno stile Anni 80; poi i KANI (vicentini, il cantante per l’occasione sfoggia una bella maschera di Rey Mysterio), anche loro con un sound molto classico (a tratti quasi rock blues), entrambi molto apprezzati dal pubblico del Zona Roveri.

(I Rising Dark)
(I Rising Dark)

 

(I KANI)
(I KANI)

Finito il concerto, inizia la seconda parte dello Show:

bwt-metal-inferno-2

Finito il concerto, inizia la seconda parte dello Show: Ma non fa in tempo nemmeno a finire la presentazione Gallardo che viene interrotto da VP Dozer!!

L’Ex Campione Assoluto BWT si lamenta del pubblico e della location, per poi lamentarsi di come non abbia qualcuno alla sua altezza da sfidare stasera, visto che il Campione ha già difeso il Titolo contro un altro… ma dal bakcstage arriva Lydia Shaw, a rispondergli che se vuole, può battersi con lui.

Dozer rifiuta, dicendo che non si abbasserà a combattere con lei, ma  provocato dalla frecciate della Shaw, accetta la sfida:

Show #2 Match #1

VP Dozer Vs Lydia Shaw

bwt-metal-inferno-15

Opener della seconda parte, forse troppo corto secondo me (anche se in chiave show, avrà poi senso; Ndr), con la Shaw che mostra di poter tenere testa a Dozer per una discreta parte del Match (se non erro è al suo 7° Match con questo, Ndr), nonostante abbia debuttato da poco, ma Dozer, grazie anche ad alcune scorrettezze, fa valere la sua stazza e la sua forza, ponendo fine a breve al Match:

bwt-metal-inferno-16

Vincitore: VP Dozer

Vittoria “facile” per Dozer, che però non apprezza che a soccorrere nel postmatch Shaw sia arrivato Mick Vice, che attacca, ma a soccorrere il collega e Lydia arriva Blackford!

bwt-metal-inferno-17

Blackford invita a salire per risolvere la questione Dozer sul Ring, ma questi dice che ha già dato per stasera, ma Gallardo, forte anche del consenso dei fan, chiede a gran voce che Blackford e Dozer si affrontino; arriva il Presidente BWT Malpensa  che si trova d’accordo con il pubblico e Gallardo e sancisce il Match!!

bwt-metal-inferno-18

Show #2 Match #2

VP Dozer Vs Blackford w/Lydia Shaw e Mick Vice

Match che vede un Blackford decisamente in serata, forte anche dell’appoggio del pubblico, oltre di una stazza che pareggia con quella di Dozer.

Più volte i due si scambiano il controllo dell’incontro, con Dozer che cerca in tutte le maniere di vincere, ma la presenza a bordo ring di Vice e Shaw sembrano impedire all’Ex-campione di fare scorrettezze.

bwt-metal-inferno-19

Nel finale Blackford sembra sul punto di vincere, ma sul pin vincente arriva a sorpresa JT9, che attacca Blackford senza motivo! Vice sale sul ring per soccorrere l’amico, facendo scattare una rissa!! Arrivano la Security e parte del roster BWT a dividere a fatica i due..

L’Incontro finisce No Contest

Arriva il Presidente Malpensa a sancire che nessuno può scatenare una rissa sul suo Ring e che c’è solo un modo per risolvere la cosa: Vice, Blackford  e Lydia affronteranno in un Six Man Tag Team Match Dozer, JT9 e un’atleta che i due faranno bene a trovare alla svelta, perché sarà il Main Event della serata!!

bwt-metal-inferno-20

Riporta la calma sul ring, lo show prosegue con il terzo match della serata:

Show #2 Match #3

Nico Narciso Vs Matt Davidson

bwt-metal-inferno-21

Terzo incontro che mette di fronte il nuovo acquisto del BWT Davidson  contro il Bello del BWT, Nico Narciso.

Incontro molto interessante, Narciso l’ho visto già lottare diverse volte e mi ha confermato anche stavolta le ottime impressioni fatte, Davidson era la prima volta che lo vedevo, ma mi ha fatto buona impressione: un buon fisico, look adatto al suo personaggio (nel vestire e nel modo di porsi sul ring mi ha ricordato molto Lothar della ICW, atleta plurititolato che vi lottava anni fa, Ndr), deve forse lavorare ancora sul rapportarsi con il pubblico, ma le credenziali per Davidson per fare bene ci sono.

Il Match vede Davidson, dopo un’iniziale predominio di Nico, dominare nella seconda parte, ma è Narciso alla fine, ribaltando una mossa di Davidson, a mettere KO il biker e guadagnarsi il Pin vincente:

bwt-metal-inferno-22

Vincitore: Nico Narciso

Vittoria sofferta ma meritata per Narciso dunque, ma siamo arrivati al Main Event della serata:

(I RAIN)
(I RAIN)

 

Show #2 Match #4 – Six Man Tag Team Match

T-Rocks (Mick Vice & Blackford) & Lydia Shaw Vs VP Dozer, JT9 & ???

Con la sorpresa (all’inizio pensavo fosse successo qualche problema tecnico, figuratevi) dei RAIN (uno dei gruppi della serata, bolognesi, nel quale ha militato anche Blackford), che salgono sul palco per suonare la theme che introduce i T-Rocks e la Shaw, ci prepariamo quindi all’ultimo incontro della serata.

Entrano poi Dozer e JT9, che saliti sul ring, dicono che i soldi possono comprare qualsiasi cosa, come ad esempio, il loro partner di stasera…LEON!!

bwt-metal-inferno-24

Il giovane leone arriva quindi sul ring, ma i T-Rocks dicono che si immaginavano un colpo basso da parte loro e hanno una sorpresa per i tre: il loro compagno nella lotta sarà RED SCORPION!!!

Match di impostazione classica, ma che ha scaldato notevolmente il pubblico del Zona Roveri, grazie anche alle rivalità costruite durante lo show che hanno fatto odiare fin dal principio gli Heel del Match.

Dozer e compagni sfruttano le distrazioni dell’arbitro e le scorrettezze per cercare più volte il pin vincente, mentre i T-Rocks e Scorpion resistono e rispondono colpo su colpo agli avversari.

Nel finale, dopo una sagra di finisher (e una incredibile Triple German Suplex spettacolare), sono proprio i Face ad aggiudicarsi l’incontro, con il Pin vincente di Blackford su JT9:

bwt-metal-inferno-25

Vincitori: T-Rocks & Red Scorpion w/Lydia Shaw

bwt-metal-inferno-26

E con i Face che festeggiano la vittoria con il pubblico del Zona Roveri finisce qui lo Show, mentre sul palco saliranno prima i RAIN e poi gli Scala Mercalli (Fermani, stile Heavy Metal) … esperimento decisamente riuscito al Zona Roveri, di fondere Wrestling e Musica.

Alcune considerazioni finali:

 

  • Show solido, match tutti ben sopra la sufficienza, se devo trovare qualche pecca forse il Match Dozer-Shaw poteva essere più lungo, il resto, anche la costruzione dei match e della card, sono stati svolti bene;
  • In netta crescita Leon, molto convincente anche in chiave Heel, Gory, come scritto ha avuto un 2016 in netta salita per conduzione e lottato e Lydia Shaw, che sta mostrando di avere le carte per un 2017 che potrebbe regalargli molte soddisfazioni personali sul ring;
  • Ottima impressione da Matt Davidson: il ragazzo come scritto mi ricorda nell’attire e nel caracter molto Lothar, che è stato nella seconda metà del decennio 2000-2010, uno degli atleti di punta della ICW, auguro a questo ragazzo di poter percorrere una strada altrettanto ricca di successi: le doti ci sono, deve solo migliorare l’interazione con il pubblico e farsi le ossa con gli incontri;
  • Bella la location di Zona Roveri: un bel locale, con spazio adeguato, non sarebbe davvero male se diventasse una consuetudine vedere mensilmente o ogni due mesi questa formula, la serata ha funzionato bene, i gruppi erano molto interessanti (Raising Dark e RAIN mi sono piaciuti), la location è facilmente raggiungibile…. Spero insomma sia l’inizio di una lunga serie di show a Bologna al Zona Roveri.

 

Foto © Enrico Bertelli “Taigermen”

 

Appuntamento al prossimo numero

Il Fuoco divampa sul Ring…

Enrico Bertelli “Taigermen