Pubblicità

Nuovo appuntamento con il blog dedicato alle vicende accadute sui Ring dello Stivale.

 

 

 

Stavolta partiamo parlando dello Show della EPW andato in scena lo scorso 1° Febbraio a Roma (e di cui vi ho parlato QUI ): Un ritorno decisamente d’impatto, non solo per la presenza degli atleti TNA allo show (e addirittura di una difesa titolata di un Titolo TNA per la prima volta sul suolo italiano) e di atleti europei di livello come Bambikiller, End, Haskins e altri, ma anche per una buona e qualitativa presenza dei nostri atleti italiani a rappresentarci su quel ring.

 

 

Se Fury non ha lottato per difendere l’EPW Title per motivi fisici, a fare la parte del leone sul ring della federazione ci hanno pensato il veterano di ICW e del wrestling italiano Red Devil, autore di un bel match contro Mexx, Red Scorpion, che si è ben difeso contro Samuel Black e Karim Brigante, al ritorno in Italia dopo lo stint USA, che ha lottato molto bene contro il funambolico Mark Haskins (anche se ha avuto aiuto nelle interferenze di Fury e Black); ha poi esordito in EPW Charlie Kid, al rientro sui ring da un’infortunio, battuto da Dave Blasco nel Dark Match della serata.

Ottime le prestazioni arbitrali offerte dal Senior Referee ICW  Enrico “Bonner” Boneschi e da Filippo Malvezzi, che hanno saputo tener testa anche con wrestler di calibro internazionale come gli atleti TNA.

 

 

Lo Show offerto è stato buono, peccato per alcuni problemi tecnici andati in onda nelle repliche dello Show sul canale TV Nuvolari, ma nel complesso un bel segnale che si può portare su una rete nazionale i wrestler italiani senza problemi, speriamo che Nuvolari voglia investire in tal senso in progetti simili in tutto il 2015.

 

E dopo questo escursus facciamo un leggero balzo indietro nel calendario e torniamo a Gennaio e andiamo in ICW.

Il 31 Gennaio a Pontoglio (BS) è andato in scena “Scontro Finale” (di cui potete leggere il report dei nostri Marsupilami & Praedatrix QUI ), che ha visto uno die match probabili ad essere fra i seri candidati del  Match dell’Anno 2015 per quello visto sul Ring e la storia raccontata.

Sto parlando del match che ha visto chiudere dopo 11 anni la carriera di uno dei veterani della ICW e del wrestling italiano: Kobra.

Il wrestler bergamasco è uscito sconfitto nello Street Fight Match contro il suo ex-tag partner e neo-introdotto nell’Arca della Gloria Black Jack, ma alla fine dell’incontro i due si sono abbracciati e tutti gli atleti gli rendono onore.

 

 

Messo agli archivi questa epica serata,  l’ICW continua il suo ruolino di marcia e con esso le sue dinamiche interne: come quella che ha portato a scontrarsi due Ex-Tag partner che avevano preso strade differenti come Charlie Kid e Doblone:

 

 

I due ormai, ai ferri corti, hanno quindi deciso di porre fine alla cosa in un Elimination Team Match a “Saranno Campioni #20”  che vedeva una particolare clausola: se vinceva Charlie Kid e il suo Team, la Ciurma del Pirata si doveva sciogliere,; se invece avesse vinto Doblone, il Cowboy sarebbe entrato nellaCiurma!

E così è accaduto: con una vittoria sorprendente, Doblone ha costretto l’Ex amico a entrare nella sua Ciurma, che ora vedremo come si comporterà nei panni del sottoposto del Pirata….

 

 

Si avvicina la data del primo Show 2015 della ASCA, il secondo nella nuova Casa del Fitness Club di Almenno San Bartolomeo (BG):  il 7 Marzo sarà in scena “Kick Em All”, la cui card è già stata annunciata e pubblicizzata.

Ci sarà un Qualifyng Match per la III° edizione della Super 8 Cup, che andrà in scena a Dicembre fra gli atleti ICW Mr. Excellent e Doblone, un Tag Team Match fra Requiem & Extreme Panther contro Veleno & Fernandez, Lupo contro Charlie Kid (un’altra faida tutta Made in ICW), la resa dei conti finale fra Kyo Kazama e “Iceman” Pantaleo, l’inedito scontro fra OGM e Trent Seven e un nuovo Tryout Match, che vedrà come protagonisti gli Ex-WIVA Pietro Bovesecco e Maschera d’Argento.

 

 

E da questo ultimo match partiamo proprio per parlare delle ultime vicende che hanno per protagonista la federazione emiliana.

 

Ha sorpreso tutti la vicenda che ha visto  Il Manager Il Drago, i Wrestler Pietro Bovesecco, l’arbitro Jhonny Puttini e altri lottatori  (i dettagli li potete leggere QUI ) hanno lasciato la WIVA per questioni interne.

Un colpo che per alcuni versi poteva essere duro, visto che fra i wrestler coinvolti nell’uscita ce ne sono due di assoluto primo piano e che avevano tenuto nel corso dello scorso anno un duro feud per la testa della Classifica WIVA (Pietro e Diamond) e il senior Referee della federazione, ma sembra che la fed emiliana abbia reagito bene: il 25 si è tenuto “Battaglia in Famiglia” che ha visto il debutto di alcuni nuovi atleti, mentre è stato annunciato nel frattempo il ritorno della WIVA a Mantova Comics & Games il prossimo 7-8 Marzo, dove si terrà il Torneo che assegnerà il Titolo di Campione d’Italia WIVA.

 

 

Nel frattempo il 21 Febbraio a Reggio Emilia ci sarà “RE-Evoluzione”, vero primo Show del “nuovo corso” WIVA, che oltre ai primi atleti confermati (“Il Prescelto” Majavacchi, Playboy Paul e Turbo fra gli altri) ha visto, questione di poche ore fa, l’annuncio di un inedito Champion Vs Champion che vedrà il Ring della WIVA occupato da due Campioni di due differenti realtà: Bologna Wrestling Team e Power Wrestling Entertainment.

All’origine di questo match un video di sfida lanciato dal PWE National Champion Bako:

 

 

la risposta non si è fatta attendere e quindi il 21 il ring esagonale WIVA ospiterà questo inedito match, non solo per la WIVA ma anche per il wrestling italico in generale, visto che è la prima volta che due campioni di due diverse federazioni mettono i rispettivi titoli in palio sul ring di una terza realtà: è anche un segnale che vede la WIVA aprire a nuove collaborazioni con altre realtà italiane.

 

 

Collaborazioni che conosce bene la PWE, che il 21 Marzo porterà a Potenza il suo primo Show 2015: oltre al PWE Northen Champion Skorpio e al ritorno di Red Scorpion nella federazione lucana, sbarcano in PWE per la prima volta i wrestler romani Karim Brigante, Chris Steel, Dave Blasco e Willy G.

Ma la notizia più importante per la realtà potentina è quella dei tre lottatori stranieri che saliranno sul suo ring: oltre al ritorno di Bambikiller in PWE (che difenderà il PWE World Title), debutteranno il wrestler mascherato El Ligero e l’israeliano Noam Dar.

 

 

Ai nastri di partenza anche il primo Show 2015 della Total Combat Wrestling, “TCW Never Dies”, in programma il 15 Febbraio a Castiglione Olona (VA).

Già annunciato il Main Event della serata: Il Marchese difenderà il Titolo Rebel contro il wrestler della CIL Ricky Barcelò, segno che la collaborazione con la realtà spagnola si sta concretizzando in uno scambio alla pari fra le due realtà, dopo il debutto di Carlo Birra e Mefisto lo scorso anno e il recente incontro del Marchese a Gennaio sempre in CIL.

 

 

Ai nastri di partenza la seconda stagione di DRAW, il Tv Show della Xtreme Italian Wrestling: confermati buona parte del roster (Crixus, Fire Angel, Torig, eXtreme Tiger, solo per citare i più noti), le registrazioni dovrebbero iniziare nei prossimi giorni.

Fra le novità di quest’anno la federazione messinese sta lanciando un contest online che permetteranno, tramite un concorso musicale, di far diventare alla band vincitrice la possibilità di essere la nuova colonna sonora del programma e di avere i wrestler nel proprio videoclip ufficiale del prezzo, per info consultate la Pagina Ufficiale FB della XIW.

 

 

Chiudiamo raccontando le vicende dei nostri connazionali all’estero: Massimo Italiano è reduce da un mini-tour in Scozia dove ha lottato in SWE e in Scottish Wrestling Alliance, dove ha seguito anche lo stage dell’Ex WWE Drew Galloway.

Inizia invece la prossima settimana la serie di match inglesi di Queen Maya, che lotterà prima in BELLATRIX e poi in BEW, che segnano il ritorno in azione della Regina ICW anche sui ring europei.

 

 

Foto © ICW, ASCA, WIVA, PWE, TCW, XIW, Silvia Mazzei & Enrico Bertelli “Taigermen”

 

Appuntamento al Prossimo Numero

Il Fuoco divampa sui Ring italiani ….

Enrico Bertelli “Taigermen”