Una richiesta forse un po’ azzardata per come oggi si presenta la situazione, ma alla fine vige la regola del “tentare non costa niente” (al momento). Proprio così, Impact Wrestling ha rilasciato un comunicato che riporta la volontà di Bobby Lashley, attuale Impact World Heavyweight Champion, di avere al suo fianco, per Slammiversary, il famoso Presidente degli USA Donald Trump.

Pubblicità

Ma già in passato i due si sono “conosciuti” nel mondo del wrestling. Infatti, per il Battle of the Billionaires Match a WrestleMania 23, Trump scelse proprio Lashley come suo rappresentante, per sfidare Umaga (rappresentante di Vince McMahon). Oggi, invece, succede il contrario. Ecco il comunicato di Impact Wrestling:

“Nashville (23 Giugno 2017) – L’IMPACT Wrestling World Champion Bobby Lashley ha fatto un appello Presidenziale senza precedenti giovedì mattina.
Via Twitter, Lashley (@fightbobby) ha chiesto al Presidente Donald Trump di essere al suo angolo per la sua difesa titolata a Slammiversary il 2 Luglio, quando Lashley metterà in palio il titolo contro Alberto El Patron.
El Patron ad inizio settimana ha annunciato che suo padre, il leggendario wrestler Messicano Dos Caras, sarà al suo angolo a Slammiversary.
Lashley ha chiesto a Trump di unirsi a lui a Slammiversary, che si svolgerà in PPV e verrà trasmesso dal set dell’Universal Studios Florida in Orlando.
Lashley ha twittato:

“Bene, sembra che ho bisogno di trovarmi un cornerman per Slammiversary? @realDonaldTrump? Non sarebbe la prima volta! #reallegend”
IMPACT Wrestling sta aspettando una risposta da Trump.”

Così si chiude questo comunicato. Sarà la volta buona che il Presidente ritorni in uno show di wrestling (anche se è molto amico del diretto concorrente Vince McMahon, Chairman della WWE), oppure sarà una richiesta che passerà inosservata? Staremo a vedere.

FONTEAll Wrestling News & Zona Wrestling
Francesco Red Monster Scudiero
Francesco Scudiero, su ZW conosciuto da parecchi come "Red Monster", o meglio come "quello delle arene" durante i Radio Show Live. Produttore discografico da qualche anno e precedentemente DJ di piccola taglia. Appassionato di wrestling dal 2004 circa, cresciuto a pane e Ciccio Valenti, nell'ignoranza di Nunzio e Vito, nei sogni con Batista e Rey Mysterio, nel "grande pugno" di SmackDown, per me oggi è un onore dare un contributo in questo grande e fantastico mondo dell'intrattenimento. Ah dimenticavo: Viva La Raza!
  • wakko

    Mò vado a dormire tranquillo

  • DELIGHTUFUL

  • Oltretutto l’avversario è soprannominato “The pride of Mexico”, ci starebbe tutto hahahaha

  • Irish Tommy

    Già Lashley mi sta sulle palle da solo..

  • Tony Dillinger Terry

    Dai così rapano a zero Alberto

  • ;Destiel

    Soltanto se c’è un muro a dividere Trump da Alberto.

  • Eddie Guerrero

    cosi fanno America contro Messico e chi sa chi vincerà una sfida ardua e piena di insidie.