Recentemente sul WWE Network “Bring it to the table” la leggenda John Bradshaw Layfield è stato intervistato su numerosi argomenti tra i quali le reazioni del pubblico nei confronti di Roman Reigns (trovate QUI la notizia) e il suo pensiero riguardo gli attuali part-timer.

Pubblicità

La gente si lamenta del ritorno di un cinquantenne. Questo non è avvenuto durante l’Attitude Era quando avevamo Stone Cold, The Rock, e Undertaker, e quel roster incredibile è stato forse il più grande di tutti i tempi. Non avevi bisogno di nessun altro per sollevare i ratings. Ora stiamo riportando alcuni di questi ragazzi. Abbiamo grandi star ma Goldberg solleva i ratings, e fino a quando non ci sarà qualcuno che lo rimpiazzerà, sarà sempre il benvenuto in WWE.

Gli è stato chiesto anche cosa pensasse dell’entrata dell’attuale WWE Universal Champion Goldberg:

Abbiamo un ragazzo della produzione, o uno del team creativo, che va alla porta di Goldberg e bussa. Così sa che è il momento di entrare, da la sua testata, apre la porta a calci, esce fuori e ti rendi conto che non sta solo entrando. Sta per uccidere il suo avversario. Ecco quanto è intenso Goldberg, questo è il motivo per cui a cinquant’anni è ancora amato.”

  • Broken Daniel

    I ratings sono l’unica cosa che riesce ancora a sollevare xD

    • Heath Slater

      Sono sempre quelli più o meno, l’unica differenza è stata la puntata del ritorno, per ovvi motivi.

      • Broken Daniel

        Si si ma il mio commento è ironico 🙂

    • TheBeastIncarnate

      ?.

  • NM Punk

    Gli sottrai i costi delle porte dalla paga, non è un problema.

  • Asylum Ambrose

    JBL, hai detto cose che ti ha imposto di dire la federazione, si vede lontano un miglio, ma sappi che non sei credibile! ?

  • BigMan

    parole sante.
    gli indy guy non alzano i ratings.

    • Heroes will live forever…

      Prima di rispondermi alterato, faccio una premessa: stai parlando con il vecchio account “goldberg”, un utente che non ha avuto problemi a difendere goldberg prima del suo ritorno e lui è e sarà per sempre il mio wrestler preferito, come lo è per te. Dopo Fastlane ho deciso di cambiare il nome utente per un semplice motivo: per fare il match a wrestlemania contro lesnar non serviva l’universal Champion e perché ho mantenuto la promessa fatta all’utente “eddie guerrero”. Gli indy guy non riusciranno mai ad alzare i ratings se non gli si lascia spazio e libertà sul ring. Un Kevin owens gestito come al debutto ad nxt non avrebbe alzato i ratings? Mi vorresti dire che aj styles a smackdown, dove ci sono meno part timers, non ha contribuito a far diventare smackdown live migliore di raw di settimana in settimana? Come fanno gli indy guys ad emergere se, dopo essersi fatto il culo tutto l’anno, nel periodo più importante dell’anno vengono accantonati per lasciare gli spot più importanti ai part timers? Concludo questo papiro dicendo: il ritorno dei part
      Timers fa sempre piacere, però non devono occupare gli spot più importanti e non devono distruggere lo status dei wrestler full time. Il part timer, per modo di dire, esemplare è Chris jericho

      • BigMan

        Guarda hai ragione che il titolo non sarebbe stato necessario, per il resto purtroppo o per fortuna, queste considerazioni non fanno per me. è tornato il mio preferito e godo come un porco. degli altri non mi interessa.
        jericho pessimo esempio in quanto ha jobbato a cani e porci ed un suo stint non da emozioni.

        • Heroes will live forever…

          È questo il ruolo dei part timer in teoria! Mandare over la nuova generazione. Su jericho hai ragione che ha jobbato a cani e porci nei ritorni passati. Dopo la faida con cm punk il suo ritorno era solo per jobbare (il job a fandango semplicemente vergognoso), tranne nell’ultimo anno. Jericho nell’ultimo anno è stato il punto fermo di raw, come se avesse vissuto una seconda giovinezza. Esempio, per me, perfetto: batista nel 2014. Ritornò con la promessa del main event di wrestlemania, salvo poi adeguarsi alla richiesta del pubblico (per fortuna!). Batista avrebbe potuto tranquillamente rifiutare il cambio di programma per il suo ritorno, visto che era ritornato con ben altre promesse, invece come ha detto lui in un tweet ha contribuito a rendere over sia bryan, cedendo, sia lo shield riunendo l’evolution. Se non si osa a creare nuovi personaggi e ci si affida sempre al passato, prima o poi si arriva ad un punto morto dove non hai più leggende del passato, perché oramai vecchie e sfinite e non hai personaggi nuovi che prenderanno il loro posto.

    • DETH

      No, è questo pregiudizio ad abbassare i ratings anno dopo anno, nonostante tutti part timer che ciclicamente vengono riportati e tutti i soldi che gli danno. Ne riparleremo il giorno che il wrestling morirà a causa di certe decisioni, perchè presto o tardi è così che andrà a finire se non ci si dà una svegliata.

      • Heroes will live forever…

        Come ho detto sotto prima di leggere questo commento, se ci si affida sempre al passato si arriverà ad un punto morto dove non ti potrai più affidare alle leggende del passato perche vecchie e sfinite e non si avranno personaggi nuovi che rimpiazzeranno tali leggende. Purtroppo la wwe non ha più il coraggio di osare e se osa, o punta sull’uomo sbagliato (roman reigns) o punta sui wrestler, che per un motivo o un altro, non combattono più in wwe (daniel bryan e cm punk)

        • DETH

          Ma questo problema è già attuale, la WWE sono già anni che sta perdendo ascolti e buyrates a causa di questo, perchè non hanno più superstars nel roster per vendere la maggior parte dei ppv annuali che non si vendono da soli ed in cui tali superstars non sono pubblicizzate; solo che ora in un certo senso fanno finta di niente perchè con sto nuovo servizio interattivo, che arriva a far costare i ppv anche un sesto di quello che costavano qualche anno fa, non ragionano più sui dati di vendite dei ppv su cui si potevano fare paragoni rispetto ai precedenti per vedere se le cose funzionassero davvero ma sul numero di iscrizioni che può voler dire tutto e niente e che comunque non soddisfa mai davvero le loro aspettative. In questo modo loro fanno passare il tutto sempre come un successone parlando di numeroni su cui per ora non si possono fare paragoni con altre epoche ed altri sistemi perchè la cosa è ancora totalmente nuova, quindi non si può smentire con dati alla mano, quando magari la verità è che questo sistema anzichè “portare soldi” come ormai è luogo comune dire da 5 anni gliene sta solo facendo perdere e tanti.

          • Marco Di Genova

            Più che altro c’è anche da domandarsi come faranno a campare in eterno coi part timers. Non penso che i vari Goldberg, The Rock, Undertaker, Triple H si presenteranno negli show con la sedia a rotelle.

          • DETH

            Vedi risposta a Heroes will live forever…

          • Heroes will live forever…

            Esatto, d’accordo pienamente. Un dato che potrebbe far già riflettere è il confronto tra le iscrizioni al network aspettate, se non erro 4 milioni e quelle effettive, se non erro 1 milione e mezzo. La differenza è notevole. La WWE, purtroppo, fino a quando avrà una voragine di vantaggio sulle altre compagnie di wrestling (per me sarà così per molto altro tempo) potrà fare quello che vuole purtroppo.

          • DETH

            Ma infatti io credo che la vera crescita della WWE avverrà solo quando la “vecchia guardia” si sarà estinta del tutto, con le superstars a cui ora stanno dando il culo che non potranno esserci più per forza di cose perchè non riusciranno più a camminare, Vince magari sarà morto, e una nuova generazione passerà senza problemi sopra quella attuale perchè nemmeno nel frattempo avrà sviluppato lo starpower necessario, neanche quelli più pushati come Rollins e Reigns perchè semplicemente avranno meno spettatori delle star degli scorsi decenni; spero solo che per allora non sia troppo tardi.

          • Heroes will live forever…

            Non ho più niente da dire, perché l’ultimo tuo messaggio ha espresso tutto quello che era rimasto da dire. Speriamo bene ?

      • Irish Tommy

        ”gli indy guy sono il male del reeesling!!”
        hahahahahah

    • TheBeastIncarnate

      È cosi,bravo,ma purtroppo gli “internauti” non lo ammetteranno mai.

  • Fringe

    Vero tutto ma non mi sembra che negli ultimi anni si siano fatti in 4 per costruire nuove star (Roman a parte)

    • Sergedge

      è anche vero che per motivi diversi hanno perso Punk e Daniel che erano tra i più over, anche se in un certo senso sono due che si erano costruiti da soli.

      • Fringe

        Esattamente

    • MizThunder

      beh dai c’è anche Rollins che ha avuto una costruzione egregia. L’ultimo periodo ha avuto un booking stranissimo per via del suo infortunio e di quello di Balor che li ha costretti ad anticipare di parecchio il turn del Triplo su di lui e poi di nuovo il suo infortunio che gli ha mozzato la faida per WM, ma non si può dire che Seth Rollins non sia attualmente una delle star di punta della compagnia.

      • Fringe

        Ma non sono le costruzioni forti di una volta. Rollins non ha ancora quello status da wrestler fatto e finito. E’ una delle star di punta perchè con gli altri neanche si è provato a fare qualcosa. Ziggler usato malissimo, Ambrose anche, Styles era già un grande nome prima di arrivare. Usare i part time per creare nuove star sarebbe utile invece di farli arrivare a fare piazza pulita di tutto il roster (vedi la vergognosa RR 2017).

        • Asylum92

          Ad esempio dopo WM secondo me un bel turn heel a Ricamino non farebbe male.

          • Fringe

            Se trovano qualcuno da girare si. Tipo Styles anche se penso andrá a Raw. Magari arriva Roman 🙂

          • Asylum92

            Roman no. Preferisco Seth.

          • DETH

            Troppo presto farlo ora, darebbe quella sensazione di turn per mancanza di idee e successo, per Ambrose ci vorrebbe prima una consacrazione vera e poi un turn alla Austin a WM 17. Nel frattempo, se proprio devono farlo campione a tutti i costi, ci starebbe provare Reigns con un regno da heel.

          • Asylum92

            concordo. solo che a Roman non lo vogliono turnare..

  • bestsincedayone

    ah quindi la colpa sarebbe dei ragazzi che non sanno sollevare i ratings, e non di chi non sa gestirli e non sa gestire lo show? ok…

  • Kaizer

    John ti sei morso la lingua da solo. Dici che nell’Attitude Era non c’era bisogno di part timers perchè il roster che avevano era grandioso e i ratings a quell’epoca erano sul 4.0/5.0, mentre oggi sei ”costretto” a chiamare part timers per sollevare i tuoi ratings che vanno a malapena ai 3.2 (Se tutto va bene), ed il perchè Goldberg è fischiato è perchè ””a causa sua”’ si sta sputando ad un roster bookato male e sfiduciato che si fa il cul* quasi tutto l’anno senza venir ricompensati per il gran lavoro che fanno, dove solo Roma Reigns viene portato a livelli di heat a livello di fusione nucleare lasciando una consistente parte del roster senza un posto a Wrestlemania e poniamoci queste domande: Samoa Joe che fa? Sami Zayn che fa? Ziggler? Srowman? Gli altri tag team che non partecipano ai Title match? Tutti nella battle Royal? Quindi John la prossima volta non ti far mettere le parole dalla federazione e parla con il cuore

  • Daken Akihiro

    “fino a quando non ci sarà qualcuno che lo rimpiazzerà”
    se non costruite gente in grado di rimpiazzarli facendo jobbare i giovani ai vecchi, lol

  • Jeff Hardy

    Secondo me sbaglia, e sbaglia tutta la WWE che non si fida dei suoi Wrestler. A Smack Down stanno ben usando le persone e infatti è anche più interessante. Per quanto riguarda le prestazioni non ci si può lamentare. Styles vs Shane sarà un gran match pieno di spot, Orton vs Wyatt sarà secondo me un buon match e racconteranno una storia durante il match. Corbin vs Ambrose con stipulazione speciale sarà un buon match e quindi raggiungeranno complessivamente un 7. RAW è un’altra cosa, ti affidi a Lesnar vs Goldberg quando hai Owens che può andare con la bestia. Jericho, che definisco un full-timer, per lo U.S. con Zayn. Nel roster c’è talento, ma tanto e la WWE continua a sopprimerlo per paura di sbagliare.

  • JohnMorrison96

    Al posto di sfruttare la popolarità dei wrestler andati over con le loro sole forze, la WWE continua a proporre i part-timer nei main event rubando il posto ai giovani…è frustrante.
    E finché persone come Goldberg avranno consensi così alti, la WWE non smetterà mai di farli intrufolare nella scena titolata e distruggere il buon lavoro fatto dalle giovani leve.
    Godrò come un riccio quando la WWE non avrà più part-timer da utilizzare e nel frattempo non avrà costruito i main eventer del futuro. A lungo termine questa strategia pagherà e Stamford la pagherà cara.

  • Contro Nessuno

    Di certo a rimpiazzare Gorberg non sarà Roman…quindi…

  • Mr. 619

    “Così sa che è il momento di entrare, da la sua testata, (inizia a sanguinare) apre la porta a calci, esce fuori e ti rendi conto che non sta solo entrando.”

  • Irish Tommy

    Il discorso reggerebbe anche, ma se prendi un part-timer di 50 anni e lo fai andare contro un part-timer di 40, nessuno va over e niente si crea.
    Avrebbe senso se un Owens avesse battuto Goldberg, magari in pochi minuti. In chiave mark per chi si ricordava di com’era Goldberg, forse l’avrebbe valorizzato.
    E invece no, mi pare che delle volte non ci capiscano un ca**o.

  • Stex14

    “e fino a quando non ci sarà qualcuno che lo rimpiazzerà” grazie al cavolo, continuando a richiamare i vecchi i “nuovi” come possono esser costruiti?