Lo scorso sabato Aj Styles è apparso a sorpresa in un Reunion Show della NWA: Wildside, promotion affiliata alla National Wrestling Alliance in cui Aj ha mosso i suoi primi passi nel wrestling. Jerry Lawler ci spiega nel suo ultimo podcast come può succedere che un lottatore sotto contratto con la WWE partecipi a show di federazioni indipendenti.

Pubblicità

 

”Quando firmi un contratto WWE è praticamente esclusivo. Al tempo stesso però rimani un lavoratore indipendente e, ipoteticamente, puoi lavorare dove più ti aggrada. Non succede spesso per una validissima ragione: i soldi. E’ proibitivo per una indy riuscire a pagare un qualunque lottatore WWE. Funziona così: devi chiamare la WWE e fare un’offerta per avere il lottatore a tua disposizione, dopodichè se la cosa è fattibile e se il lottatore in questione è libero per quella data se ne può parlare. Le chiamano ‘third party appearances’, succedono raramente anche perchè molti show nelle indy avvengono nei weekend, quando la WWE è sempre attiva. In più bisogna calcolare che un lottatore che già guadagna bene in WWE potrebbe non aver voglia di perdere uno dei suoi pochi giorni liberi per partecipare ad uno show indy.”

VIA411mania
FONTE411mania
Irish Tommy
Ho 26 anni, seguo il wrestling dal lontano 2001, seguo principalmente la WWE, anche se ciò mi porta rancore e frustazione il più delle volte, una sorta di sindrome di Stoccolma. Quando trovo il tempo e non sono inghiottito dalle serie tv seguo anche RoH e NJPW. Wrestlers preferiti: Eddie Guerrero, Chris Benoit, Brock Lesnar e Steve Austin.
  • Contro Nessuno

    Oh, finalmente.
    Però non credo che sia stato sempre così.
    Questa disponibilità con altre federazioni è arrivata solo negli ultimi anni, secondo me.
    Felice di essere smentito. Ma non ricordo nel passato una cosa del genere.

    • Ledion Rrapaj

      L’unico che in passato a lavorato anche al di fuori della wwe è stato lesnar però in ufc. Nelle indy credo che tu abbia ragione, solo negli ultimi anni è arrivats questa disponibilità

    • giovy2jpitz

      La disponibilità c’è sempre stata, solo che, come dice Lawler, una indy non spende tanti soldi (a patto che tutto il resto quadri con gli impegni) per avere un lottatore WWE per uno show che non va in TV, spenderebbe quasi ciò che andrebbe a guadagnare con l’intero show, in molti casi. Inoltre non sono sicuro, ma credo che siano permesse le apparizioni, ma non i Match e i contatti fisici, a meno che non si tratti di date già stabilite prima della firma con la WWE o che nel contratto ci sia questa possibilità, come è per Rhyno, per esempio. Ma comunque la WWE ha sempre la priorità.

      • Contro Nessuno

        Grazie della delucidazione.

  • Eddie Guerrero

    finalmente tutto giusto come detto da Lawler.