Jim Ross, intervistato dal sito "The Big Lead", ha espresso la propria opinione su Triple H e Stephanie McMahon, una volta che questi avranno acquisito il pieno controllo della WWE:

Pubblicità

 

 

"Penso che saranno dei grandi dirigenti perché entrambi comprendono appieno il mondo del wrestling e nutrono un amore innato nei suoi confronti. Credo che nessuno possa guidare la WWE senza avere comprensione dei due elementi chiave, ossia i lottatori e le dinamiche della televisione; si tratta di qualcosa di completamente diverso rispetto ad essere il presidente dei New England Patriots (squadra di football americano, ndr), per dirne una. Bob Kraft (presidente, appunto, dei  Patriots) è abbastanza intelligente da avere affidato la direzione delle operazione sportive a Bill Belichick e al suo staff e da avere assunto persone competenti, in grado di curare gli altri aspetti dirigenziali. Penso che anche Triple H e Stephanie McMahon potranno contare su un buon istinto nella scelta delle persone di cui circondarsi e, cosa più importante, credo che abbiano una comprensione così affinata di questo mondo che consentirà loro di mettere su un gruppo di lottatori, prepararli, guidarli e produrre degli show televisivi avvincenti. Per loro non si tratta di un lavoro, e non avranno bisogno di andare da un "cacciatore di teste" (appellativo usato nel gergo economico per i soggetti incaricati di individuare nuovi dirigenti per un'azienda). La WWE è la loro stessa vita e , se io fossi un giovane dirigente, mi affiderei a persone che dirigono un azienda con così tanta passione."

 

Fonte: Lordsofpain.net & ZonaWrestling.net

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.